Xbox Cloud Gaming, la strategia di Microsoft sta dando i suoi frutti

Microsoft Xbox Cloud Gaming
(Immagine:: Microsoft)

Microsoft ha reso pubblici gli ottimi risultati ottenuti durante il terzo trimestre (Si apre in una nuova scheda) dello scorso anno confermando il notevole successo ottenuto da Xbox Cloud Gaming.

Il CEO Satya Nadella ha rivelato che il servizio di cloud gaming ha totalizzato oltre 10 milioni di streaming eseguiti dagli utenti in tutto il mondo. Un risultato raggiunto grazie all’offerta Game Pass Ultimate, che legata a Xbox Cloud Gaming consente di accedere ai titoli Xbox Series X e Series S da qualsiasi dispositivo.

Ciò ha causato la reazione di Sony, attualmente al lavoro su Project Spartacus per fornire ai suoi utenti una piattaforma di cloud gaming alternativa. L’azienda sta anche aggiornando PlayStation Plus, e dal prossimo mese proporrà un sistema a tre livelli che unirà Ps Now e Ps Plus in un unico pacchetto, dando l’accesso allo streaming cloud con l’abbonamento Premium.

See more

I motivi dietro al successo di Microsoft 

Xbox Game Pass

(Image credit: Microsoft)

Il cloud gaming esiste già da un po', ma non avuto un gran successo da subito. I primi tentativi con il servizio OnLive sono falliti poco dopo, mentre servizi più recenti come Google Stadia e Amazon Luna non hanno raggiunto i risultati sperati. PlayStation Now, al contrario, ha ottenuto un discreto successo.

Microsoft è riuscita nell'intento, dando ai suoi utenti la possibilità di scegliere come accedere ai loro titoli preferiti. Aggiungendo il Game Pass Ultimate, si ha inoltre accesso ad un'enorme libreria composta da 350 titoli che comprendono alcuni dei migliori giochi Xbox Series X come Halo Infinite, Forza Horizon 5 e Sea of Thieves.

L'azienda permette inoltre di effettuare il download dei giochi su PC, Xbox Series X e S, non limitando il servizio al cloud gaming. 

La decisione di non rendere il servizio autonomo sembra essersi rivelata vincente.

Henry is a freelance writer based in Bournemouth, United Kingdom. When he's not wandering in VR or burning through his RPG backlog, he's probably planning his next D&D session.

Con il supporto di