Skip to main content

Windows 11, addio agli update enormi (ed era anche ora)

Logo di Windows 11 sul nuovo sfondo
(Image credit: Microsoft)

Microsoft ha spiegato in dettaglio come Windows 11 riceverà aggiornamenti più leggeri del 40% rispetto a Windows 10 e che, soprattutto, non interromperanno le attività degli utenti.

Windows 11 avrà meno aggiornamenti principali rispetto alla versione precedente, dato che riceverà un unico "feature update" all'anno, come per macOS.

Per mantenere questa promessa, Microsoft ha apportato alcune migliorie a Windows 11. Durante il controllo degli aggiornamenti, se è disponibile una nuova patch, Windows 11 ne confronterà i contenuti con quanto installato sul computer, scaricando solo il necessario e riducendo le dimensioni del download.

I vantaggi per le aziende

Queste novità di Windows 11 riguardano anche le aziende che usano, ad esempio, Microsoft Endpoint Manager. Infatti, potranno gestire driver e aggiornamenti di sicurezza più importanti tramite il gestore della configurazione.

Un'altra miglioria in arrivo su Windows 11 è che gli aggiornamenti verranno scaricati in modo automatico quando il PC è inattivo. Microsoft usa una nuova versione della propria IA e del software di machine learning per capire in quali ore gli utenti sono inattivi sul desktop o sul portatile.

Tuttavia, gli aggiornamenti di Windows 11 non saranno molto più veloci rispetto a Windows 10. Gli utenti dovranno comunque riavviare il PC e attendere. Tuttavia, Microsoft intende migliorare questo aspetto in futuro, anche se per ora non sappiamo quando.

Windows 11 dovrebbe arrivare il 5 ottobre, tuttavia Microsoft lo distribuirà gradualmente nei mesi successivi.

  • Le migliori VPN del 2021

 Fonte: Windows Latest