Skip to main content

Sony ha brevettato visori VR e AR con feedback aptico

PlayStation VR headset
(Image credit: Sony)

 A quanto pare, Sony crede ancora nella VR. E a giudicare dalle parole di Hideaki Nishino, SVP of  Global Product Strategy and Management del colosso nipponico, sembra proprio voler puntare su questo formato, sebbene al momento Sony stia rendendo PSVR compatibile con la PS5.

See more

Nishino afferma: “Vorrei che la PS5 offrisse un'esperienza VR adeguata a tale console".

LetsGoDigital ha scoperto una domanda di brevetto da parte di Sony per nuovi visori VR e AR, dotati di sensori che indicano se i dispositivi siano stati indossati correttamente o meno.

Il nuovo brevetto richiesto da Sony

(Image credit: LetsGoDigital)

Nuove tecnologie in arrivo?

Con varie tecnologie (sensori di pressione o riconoscimento di immagini), questi visori potrebbero disattivarsi automaticamente se non indossati o segnalare all'utente i casi in cui risultino indossati in modo errato, con suggerimenti su come garantire la migliore vestibilità.

Inoltre, secondo la domanda di brevetto, saranno presenti LED e feedback aptico, di cui però non conosciamo ancora lo scopo. Di sicuro anche qui, come nel nuovo controller di PS5, la parola d'ordine sarà l'immersività.

Resta da vedere cosa Sony vorrà proporci con il nuovo visore per la realtà aumentata presente nella stessa domanda di brevetto.

A oggi, comunque, non ci sono altre informazioni nemmeno sul possibile nuovo visore VR di Playstation 5, tanto che l'azienda continua a promuovere il modello precedente, che è comunque compatibile con la nuova console Sony tramite adattatore.

Marco Doria

Senior Editor and Professional Translator. Boardgaming enthusiast, Tech-lover.