Skip to main content

Smartphone Samsung con fotocamera da 600 MP? Forse sì, ma con qualche problema

Samsung Galaxy S20 Ultra
(Image credit: Future)

A quanto pare, Samsung è intenzionata a portare la guerra dei megapixel a un livello superiore. Infatti, l'azienda potrebbe essere al lavoro su una fotocamera da ben 600 MP.

L'informazione non è nuova, dato che all'inizio dell'anno abbiamo saputo che l'azienda sudcoreana sta già sviluppando un sensore da 600 MP. Tuttavia, un leak che mostra la diapositiva di una presentazione suggerisce che lo sviluppo è ancora in corso, evidenziando però alcuni problemi affrontati da Samsung.

La diapositiva è stata condivisa da Ice Universe, un leaker piuttosto affidabile, e sembra che provenga da una presentazione interna di Samsung. Secondo il leak, questo nuovo sensore potrebbe permettere lo zoom sui video in 4 e 8K senza perdite di qualità.

Un grosso problema

Tuttavia, ottenere un giusto equilibrio fra megapixel e dimensioni non è cosi facile. Infatti, secondo il link, questo modulo fotocamera al momento occupa circa il 12% dello spazio posteriore dello smartphone e, ancora peggio, potrebbe includere 22 mm di sporgenza dalla superficie. Per avere un riferimento, il Samsung Galaxy S20 ha uno spessore di soli 7,9 mm, dunque la sporgenza potrebbe rappresentare più di tre volte lo spessore totale di uno smartphone.

Di conseguenza, Samsung dovrà ridurre le dimensioni del modulo fotocamera, dal momento che a oggi non è per nulla pratico. In ogni caso, secondo la diapositiva, l'evoluzione della tecnologia ISOCELL risolverà il problema della sporgenza della fotocamera. Dunque, l'azienda sembra fiduciosa circa una possibile soluzione.

Inoltre, l'azienda ha già esperienza in questo campo, dato che è l'unica ad aver sviluppato un sensore fotocamera ISOCELL da 108 MP, già in uso su alcuni smartphone in commercio. In ogni caso, 600 MP rappresentano un grande passo avanti, ma non possiamo dirvi con certezza quando saranno disponibili.

Naturalmente, come tutti gli altri leak, anche questo va preso con le dovute cautele. Tuttavia, indipendentemente dal fatto che la diapositiva sia vera o no, sappiamo che Samsung quantomeno ha deciso di valutare questa idea.

Ci serve davvero un sensore da 600 MP? 

La battaglia dei megapixel infuria già da tempo, dato che i produttori di smartphone cercano di superarsi a vicenda nella speranza di emergere. Oggi, le fotocamere da 48 e 64 MP stanno diventando lo standard anche sui dispositivi mid-range ed economici.

E ora, in cima alla catena vediamo le fotocamere da 108 MP, con varie indiscrezioni sul possibile arrivo di dispositivi da 256 MP.

Dunque, un maggior numero di megapixel può aiutare i dispositivi a farsi notare, e come abbiamo già detto può garantire uno zoom superiore senza riduzioni di qualità nelle immagini e nei video.

Tuttavia, queste fotocamere richiedono, ad esempio, molti meno pixel di quanti vengano offerti da una fotocamera da 12 MP, di conseguenza i risultati finali senza zoom non sono mai ottimali, specialmente in condizioni di scarsa luminosità. Probabilmente è questo il motivo per cui aziende come Apple e Google non si sono unite alla corsa ai megapixel.

Dunque, le fotocamere per smartphone da 600 MP potrebbero essere ancora un'ipotesi, ma resta anche da vedere se valga davvero la pena aspettarle.

Detto questo, un sensore da 600 MP potrebbe essere davvero utile per prodotti come i droni di videosorveglianza, i satelliti, i veicoli a guida autonoma e altri dispositivi connessi che potremmo vedere non troppo più avanti nel futuro.