Skip to main content

Samsung QLED: nel 2020 sette televisori e una funzione mirroring rinnovata

(Image credit: Samsung)

Solo poche settimane dopo il CES 2020, Samsung ha deciso di riaprire il sipario su una serie di nuovi televisori in arrivo quest'anno, con risoluzione sia 8K che 4K.

Abbiamo già visto il Q950TS 8K QLED al CES, TV caratterizzato da un display senza cornice e dotato di un sistema audio di grande effetto. Samsung ha oggi rivelato i nomi degli altri due QLED 8K che si affiancano ad esso: Q900TS e Q800T.

Dato che il Q950TS è il top di gamma per il 2020, gli altri display 8K avranno probabilmente caratteristiche leggermente minori, forse con altoparlanti meno avanzati (con la tecnologia OTS piuttosto che la OTS+). Le dimensioni partono da 55 pollici fino a 98 pollici, piuttosto che da 65 pollici, 75 pollici e 85 pollici del Q950TS. 

Samsung ha anche annunciato cinque televisori 4K con pannelli QLED in arrivo quest'anno, come i modelli Q60T, Q70T, Q80T, Q90T e Q95T, che arrivano fino a 85 pollici e partono da 43 pollici.

Samsung considera quella di quest’anno come la più completa di linea QLED 4K ad oggi, sebbene non conosciamo le specifiche per sapere esattamente quali siano i miglioramenti rispetto allo scorso anno.

Il nuovo modo di fare mirroring 

L'annuncio più considerevole riguarda forse la nuova funzione Tap View, che abbiamo sentito per la prima volta a dicembre 2019, quando è emerso che Samsung stava lavorando a un nuovo modo per fare mirroring con i suoi televisori.

Tap View permette in un solo passaggio di condividere lo schermo del vostro smartphone su una TV Samsung, semplicemente toccando lo smartphone contro lo schermo: L’azienda afferma che: “Tap View rende più semplice che mai connettere gli smartphone alla TV. I consumatori potranno eseguire il mirroring dello schermo dello smartphone sulla TV semplicemente avvicinando i due dispositivi".

Troppo bello per essere vero? Ci è stato detto che questa funzione sarà disponibile solo "utilizzando uno smartphone compatibile", il che significa probabilmente solo alcuni smartphone Samsung.

Abbiamo visto una funzionalità simile con il TV Samsung Sero, anch'esso uscito quest'anno ma che per il momento non è disponibile in Italia, che ruota lo schermo di 90 gradi se si esegue un'azione di torsione con lo smartphone Samsung Galaxy Note 10 collegato. C'è anche un telecomando e un'app Samsung SmartThings che potete usare per il mirroring, ma il tocco con lo smartphone sembra il modo più semplice per connettersi (e anche il più divertente).

La gamma di TV Samsung di quest'anno è ancora priva di dettagli, ma inizia a diventare più chiara.