Skip to main content

Samsung Galaxy Note 10 | recensione (hands on)

Galaxy Note 10, Samsung ha fatto un Note più piccolo

Che cos'è una recensione hands-on?
Galaxy Note 10
(Image: © TechRadar)

Prime impressioni

Il Galaxy Note 10 è il cellulare dotato di S Pen più facile da usare che ci sia. Non ci sono funzioni rivoluzionarie che ve lo rendono un must-have, ma ha tutta l'aria di essere un'aggiunta solida alla serie Note. Se state cercando l'ultimo modello top di gamma Samsung, optate per il Note 10 Plus, ma se invece volete risparmiare e cercate un modello più piccolo dotato di pennino, questo è il Note che fa al caso vostro.

Pro

  • Più facile da tenere in mano
  • Ottimi video

Contro

  • Manca il supporto microSD
  • Manca il jack audio per gli auricolari

Il Samsung Galaxy Note 10 è il nuovo phablet Samsung, più sottile dei modelli precedenti, ma con specifiche migliori. Ha un design all-screen, ma diverso dal Galaxy S10 o dal Galaxy S10 Plus.

La tecnologia del display si chiama ancora Infinity-O, ma c'è un inserto per ospitare la fotocamera frontale situato nella parte alta dello schermo, al centro, invece che a destra. Il posizionamento dell'unica lente circolare gli dà un curioso aspetto ciclopico, come se fosse un occhio.

Era da un po' che Samsung non decideva di presentare due Galaxy Note contemporaneamente. Infatti c'è sia il Samsung Galaxy Note 10 (quello di cui state leggendo qui) che il Samsung Galaxy Note 10 Plus.

Il Note 10 Plus ha un display nettamente più grande e ha delle specifiche migliori che riguardano la fotocamera rispetto al modello standard.

Prima di continuare a leggere, guardate la video recensione hands on...

Samsung Galaxy Note 10: data di uscita e prezzo

Samsung ha presentato il Galaxy Note 10 al suo evento Unpacked a New York il 7 agosto. Qualcuno ha potuto prenotare lo smartphone immediatamente, mentre altri hanno dovuto aspettare fino all'8 agosto.

Il prezzo del Galaxy Note 10 in Italia è di 979,00€.

Samsung Galaxy Note 10: design e display

Il Samsung Galaxy Note 10 Plus (a sinistra) e il Samsung Galaxy Note 10 (a destra) nel colore Aura White

Il Samsung Galaxy Note 10 Plus (a sinistra) e il Samsung Galaxy Note 10 (a destra) nel colore Aura White

(Image credit: TechRadar)

Il cambiamento più grande se paragonato ad altri smartphone Samsung è l'introduzione del display full-screen con un foro per ospitare la fotocamera frontale al centro dello schermo (infatti il Galaxy S10 e S10 Plus hanno la fotocamera frontale in alto a destra).

Il Note 10 ha un display AMOLED da 6.3'' con risoluzione Full HD e 401 PPI. Include la tecnologia HDR 10+ e, considerando che Samsung non ha optato per un display QHD, siamo impressionati dall'aspetto che ha lo schermo.

Abbiamo utilizzato lo smartphone alla luce diretta del sole, quindi non abbiamo potuto testare la qualità del display in un ambiente chiuso. All'esterno comunque, la qualità era impressionante.

(Image credit: TechRadar)

Non sappiamo ancora come se la cava se messo a paragone con altri smartphone Samsung, ma i video che abbiamo guardato avevano colori vibranti ed erano molto nitidi.

Ad alcuni potrebbe non piacere il posizionamento centrale della fotocamera, ma è oggettivamente meno invadente dei notch presenti su molti altri smartphone top di gamma, come l'iPhone XS.

Non solo il Note 10 è più piccolo del Note 9, ma è anche più leggero e sottile. Misura 72 x 151 x 7.9 mm, pesa 168 g ed è uno degli smartphone top di gamma Samsung più leggeri.

Si tratta di un Note progettato per chi ha mani più piccole e per chi vuole alcune funzioni da top di gamma come la S Pen, senza dover acquistare un telefono enorme e difficile da tenere in mano.

Chi ha le mani piccole potrebbe comunque avere qualche difficoltà a usarlo. Non aspettatevi sia semplice da maneggiare come l'iPhone SE o la linea Compact di Sony.

Immagine 1 di 2

Samsung Galaxy Note 10

Samsung Galaxy Note 10
(Image credit: TechRadar)
Immagine 2 di 2

Samsung Galaxy Note 10

Samsung Galaxy Note 10
(Image credit: TechRadar)

Come per l'S10 o l'S10 Plus, Samsung ha integrato il sensore per le impronte digitali sotto lo schermo, in una posizione leggermente più alta rispetto ad altri smartphone Android. Sul Note 10 è in una posizione più naturale per essere raggiunto con il pollice.

Nella parte inferiore c'è una presa USB-C posizionata al centro, con un altoparlante e l'inserto per la S Pen a destra. Nella parte superiore dello smartphone c'è solo l'ingresso per la scheda SIM.

Sulla parte sinistra troviamo i tasti per il volume e subito sotto quello per l'accensione. Samsung ha deciso di abbandonare il tasto Bixby che c'era sugli ultimi top di gamma. Ora per attivare la funzione è sufficiente tenere premuto il tasto di accensione per alcuni secondi, una soluzione molto efficace.

La cornice dello smartphone è raffinata, in metallo, mentre la scocca è in vetro. Le opzioni di colore disponibili sono Aura Glow (una combinazione di bianco e blu), Aura Black e Aura Pink, e ancora non sappiamo se sul mercato arriveranno altri colori.

Ci è piaciuta soprattutto la variante Aura Glow, cangiante in base alle condizioni di luce in cui vi trovate.

Samsung Galaxy Note 10: fotocamera

Live Focus Video sul Samsung Galaxy Note 10

Live Focus Video sul Samsung Galaxy Note 10

(Image credit: TechRadar)

Se avete già utilizzato un Galaxy S10 o un S10 Plus, troverete che la fotocamera del Note 10 non sia particolarmente migliorata. La combinazione di lenti infatti è la stessa, con una fotocamera principale da 12 MP, un teleobiettivo da 12 MP e una lente grandangolare da 16 MP.

Queste dovrebbero regalare un'esperienza fotografica fantastica, se funzionano come per la serie Galaxy S10. Abbiamo avuto a disposizione tempo limitato per testare le fotocamere, ma da quanto abbiamo visto sembra che siano buone tanto quanto quelle degli altri smartphone Samsung.

La maggior parte dei miglioramenti del Note 10 per quanto riguarda la fotocamera sono le prestazioni nella registrazione di video. La stabilizzazione dell'immagine è migliorata, e c'è una nuova funzione chiamata Live Focus Video che vi permette di ottenere un effetto 'bokeh' per lo sfondo, simile a quello della modalità ritratto.

Potete fare risaltare il soggetto sullo sfondo in molti modi, per esempio mantenendolo colorato e rendendo lo sfondo in bianco e nero. Si tratta di un effetto che abbiamo visto solo brevemente, ma è una bella nuova idea per i video.

Per il Note 10 questo è tutto, mentre il Note 10 Plus ha una lente separata DepthVision che promette magie. Se questo vi sembra abbastanza per spendere di più, potreste indirizzarvi verso lo smartphone più grande.

Un'altra funzione si chiama AR Doodle e vi permette di scrivere sopra a immagini in movimento. Si tratta di una funzione simile ai filtri di Instagram o Snapchat che sfruttano la tecnologia della realtà aumentata, però ora potrete creare le vostre immagini con la S Pen.

La fotocamera frontale è posizionata al centro del display, e ha un sensore da 10 MP.

Samsung Galaxy Note 10: specifiche

La S Pen vi permette di prendere appunti, disegnare e molto altro. Se state cercando uno smartphone con pennino, questa è una delle poche opzioni valide disponibili.

I miglioramenti apportati alla S Pen per il Note 10 includono la possibilità di utilizzare i gesti, il che vi permette di usare alcune app come la fotocamera, i video o la galleria, spostando la S Pen in varie direzioni.

Questa funzione al momento è limitata alle app Samsung, ma l'azienda sta cercando di renderla accessibile anche agli sviluppatori di app di terze parti in tempi brevi. 

Per l'Italia, è stato scelto il processore Exynos 9825, con tecnologia EUV a 7 nm. Sostanzialmente questo permette a Samsung di impiegare un chipset più piccolo ed efficiente.

(Image credit: TechRadar)

Lo smartphone ha 8 GB di RAM, ed è disponibile solo nella versione da 256 GB. Non supporta la microSD, e Samsung sostiene sia per mantenere piccole le dimensioni del dispositivo. C'è spazio più che sufficiente per un utente medio, ma se ne volete di più dovrete optare per il Note 10 Plus, che ha 512 GB di memoria e supporta la microSD.

Un'altra cosa che manca per lo stesso motivo è il jack audio da 3.5 mm. Questa è la prima volta per Samsung, e molti non saranno contenti della decisione. Potrete usare la porta USB-C per alcuni tipi di auricolari (compresi quelli inclusi con l'acquisto dello smartphone), ma questo significa che dovrete sostituire alcuni cavi che magari utilizzavate prima.

Samsung ha optato per una batteria da 3.500 mAh nel Note 10. Non sappiamo ancora niente delle performance, ma sicuramente la testeremo per la nostra recensione completa.

Lo smartphone supporta la ricarica wireless, e anche la funzione Wireless PowerShare, per ricaricare dispositivi compatibili come cuffie, smartwatch e altri smartphone.

State cercando uno smartphone che supporti il 5G? Il Galaxy Note 10 non fa al caso vostro, ma potreste optare per la costosa versione 5G del Galaxy Note 10 Plus.

Verdetto iniziale

(Image credit: TechRadar)

Il primo tentativo di Samsung di creare un dispositivo più piccolo significa anche rinunciare ad alcune funzioni da top di gamma, ma si tratta di un dispositivo dal design fantastico e uno degli smartphone migliori di Samsung finora.

Se state cercando uno smartphone di dimensioni maneggevoli, questo potrebbe fare al caso vostro. Se invece cercate il dispositivo più potente che può offrire Samsung, potreste voler dare un'occhiata al Galaxy Note 10 Plus.

Che cos'è una recensione hands-on?

Le recensioni "Hands on" sono le prime impressioni di un giornalista, basate su un utilizzo dell'oggetto per breve tempo. Potrebbe trattarsi di pochi momenti o qualche ora. La cosa imporante è che abbiamo potuto usarlo personalmente e possiamo raccontarti ciò che ci è sembrato, anche se è solo un giudizio embrionale. Per saperne di più leggi Garanzia delle recensioni TechRadar.