Samsung Galaxy S11 potrebbe un nuovo tipo di RAM

(Image credit: Future)

Il Samsung Galaxy S11 potrebbe essere il primo dispositivo a beneficiare dell'ultima novità del colosso coreano. Stiamo parlando della produzione su vasta scala di DRAM LPDDR5 da 12 GB per i dispositivi mobili. Si tratta di una prima volta assoluta per il settore. Questo tipo di memoria è velocissima e andrà ad equipaggiare i futuri smartphone di fascia alta. 

In sostanza questa innovazione si tradurrà in migliori prestazioni per i dispositivi di prossima generazione. 

Samsung afferma che questo nuovo tipo di RAM è "più veloce di 1,3 volte rispetto alla memoria per gli smartphone di tipo LPDDR4X che troviamo sulla maggior parte degli smartphone di fascia alta attualmente in commercio".  

ILa nuova DRAM sarà disponibile nel formato da 12 GB e, a quanto pare, sarà in grado di trasferire 44 GB di dati, o circa 12 fim HD (dalla dimensione di 3,7 GB ciascuno) in un secondo. 

Progettata per il 5G e l'IA

Samsung aggiunge che la nuova RAM è ottimizzata per il 5G e la IA per cui i prossimi dispositivi saranno compatibili con il 5G, ma questa non è certo una sorpresa. 

Nell'annuncio Samsung conferma che continuerà ad offrire configurazioni da 12 GB di RAM nei futuri smartphone, e si tratta di qualcosa che abbiamo già visto per il Samsung Galaxy S10 Plus e ci aspettiamo certamente per il Galaxy Note 10, ormai in dirittura d'arrivo. 

Quest'ultimo dispositivo, però, potrebbe arrivare sul mercato troppo presto per avere a bordo questo nuovo tipo di RAM, visto che la produzione su vasta scala inizierà solo a fine luglio. Il successore di Note 9, invece, sarà presentato il 7 agosto e questo rende il Galaxy S11, che arriverà nel 2020, il maggiore indiziato ad avere questa RAM di nuova generazione.