Skip to main content

Samsung Galaxy Note 20 sarà più facile da mantenere pulito

Samsung Galaxy Note 10 Lite
Samsung Galaxy Note 10 Lite (Image credit: TechRadar)

Il 2020 è stato, purtroppo, l'anno del Covid-19: tutti siamo consapevoli dei germi e batteri che possono contaminare lo smartphone, quindi le aziende potrebbero iniziare a offrire soluzioni per usare lo smartphone senza il contatto diretto con le mani, e questo potrebbe essere proprio il caso del Samsung Galaxy Note 20.

A tal proposito, lo YouTuber “Jimmy Is Promo” ha twittato un'immagine del presunto Galaxy Note 20. Pare che la S Pen dello smartphone sia stata migliorata con l’aggiunta di un puntatore, che permetterebbe dunque di usare lo smartphone senza un contatto diretto col display.

Vale la pena sottolineare che Jimmy Is Promo non è un leaker abbastanza noto e che il bordo inferiore dello smartphone nell'immagine è coperto da un nastro, quindi potrebbe anche trattarsi di un modello differente. Inoltre, non è chiaro se questa funzionalità possa esser implementata anche sui vecchi Note.

Una S Pen con puntatore?

La suddetta funzionalità consentirebbe di controllare lo smartphone usando solo la S Pen e senza toccare direttamente lo schermo. La S Pen dei precedenti Galaxy Note possiede già una piccola punta arrotondata (simile a un puntatore) con cui gestire il display, quindi la nuova funzionalità non sarebbe che un piccolo upgrade. Eppure, una feature così semplice potrebbe avere ottimi risvolti pratici.

Permetterebbe di avviare app, scorrere tra i menu, digitare messaggi e persino giocare ai giochi più semplici senza toccare lo schermo. Non sappiamo però quanto potrebbe esser efficiente, quindi non è detto che avrà successo.

Quel che è certo è che i microrganismi possono essere facilmente trasferiti dalla mano allo schermo e che sopravvivono su di esso per un po’, per cui questa funzione sarebbe utile per tutelare maggiormente la propria salute.

Samsung Galaxy Note 20 verrà svelato il 5 agosto, per poi esser commercializzato nelle settimane successive. Restate sintonizzati su TechRadar per ulteriori novità.