Skip to main content

Ryzen 5000 sold out, AMD si giustifica parlando di domanda elevata

AMD Zen 3
(Image credit: AMD)

A poco più di una settimana dal lancio, i processori della serie AMD Ryzen 5000 sono sold out praticamente ovunque, nonostante l’azienda sostenga di aver “inviato tonnellate di unità”. 

La scarsità di CPU è ancora più frustrante per tutti coloro che stavano pensando di costruire una nuova build e si sono trovati ad avere a che fare con la medesima situazione al lancio delle nuove schede video Nvidia Ampere.  

Un utente Twitter aveva già parlato di una situazione simile al momento del lancio, specificando che nonostante le premesse fatte dall’azienda di Santa Clara ci sarebbero stati pochi processori in commercio. 

In risposta Frank Azor, chief architect della sezione gaming solutions e marketing presso AMD, ha assicurato che non ci sarebbero stati problemi di sorta. 

Tuttavia già in questi giorni gran parte dei rivenditori si stanno trovando a corto di CPU e Azor sta ricevendo diverse critiche su Twitter per aver affermato il contrario. 

Nonostante ciò, Azor e altri utenti sostengono che il rapido esaurimento delle scorte di CPU sia la naturale conseguenza di un’elevata domanda da parte del pubblico, affermazione verosimile vista l’enorme campagna pubblicitaria portata avanti da AMD negli scorsi mesi. 

Troppe richieste o poche CPU? 

Similmente a quanto accaduto con le GPU Nvidia RTX 3000, AMD afferma che la scarsità di CPU sia dovuta a una forte domanda. 

Anche se questa risposta potrebbe risultare frustrante per tutti coloro che sono intenzionati ad acquistare un Ryzen 5000, il fatto che tanti si stiano lamentando è una prova tangibile del grande numero di possibili acquirenti interessati al prodotto.

AMD ha lavorato molto per far crescere l’hype per le sue nuove CPU, in particolare con la diffusione di test benchmark che ne testimoniano l’elevato potenziale. 

Siamo certi che questo abbia contribuito fortemente a creare un’attesa che si è poi manifestata in un'elevata domanda per le  CPU al momento del lancio, senza considerare che la produzione è nelle sue prime fasi e, momentaneamente, i magazzini non hanno scorte sufficienti a soddisfare le richieste.

In sostanza è molto probabile che, dopo il forte impatto iniziale dovuto a un unico enorme flusso di domanda canalizzato nelle prime settimane dal lancio delle CPU, AMD riuscirà a garantire una produzione tale da soddisfare la domanda nei prossimi mesi.