Skip to main content

Requisiti di sistema di Elden Ring: facciamo il punto della situazione

A dishevelled character on a horse in Elden Ring
(Image credit: FromSoftware)

Bandai Namco, produttore di Elden Ring, ha finalmente rivelato quali saranno i requisiti di sistema ufficiali dell’attesissimo gioco. Anche se alcune specifiche consigliate per giocare a Elden Ring su PC potrebbero sembrare un po’ ambigue (soprattutto i requisiti di memoria) potete stare tranquilli: non c’è nulla da temere. 

Stando ai requisiti minimi di sistema diffusi dallo sviluppatore, avrete bisogno di 12 GB di RAM, una Nvidia GeForce GTX 1060 3GB o Radeon RX 580 e una CPU Core i5-8400 o Ryzen 3 3300X. Se siete abituati a giocare titoli per PC che richiedono solo 8GB di RAM, abbiamo alcune brutte notizie per voi: quei giorni sono probabilmente finiti, soprattutto nel mondo dei giochi AAA come Elden Ring. 

Se volete conoscere il perché, vi basterà dare un’occhiata alle specifiche di sistema delle nuove console. Sia PS5 che Xbox Series X hanno 16GB di memoria di sistema, anche se condivisa tra CPU e scheda grafica. E nonostante il gioco uscirà anche per piattaforme più vecchie, vi basterà ripensare al disastro avvenuto con il lancio di Cyberpunk 2077 per rendervi conto che non è il caso di basare le vostre aspettative sulla versione di ultima generazione del titolo. 

(Image credit: Viktollio / Shutterstock)

Vi servirà comunque un PC gaming da 16 GB di RAM 

Il mondo delle componenti per PC vi avrà ormai abituati ai ribassi e alle impennate dei prezzi della RAM. Alcuni anni fa, la RAM stava attraversando una fase simile a quella in cui si trovano ora le migliori schede video Nvidia e AMD. A quei tempi, un kit da 16GB di memoria DDR4 era estremamente costoso, ma quei giorni sono ormai lontani. 

Vi basterà fare un giro su Newegg per capirlo, dove potrete procurarvi un kit di memoria DDR4 con due DIMM da 8GB al costo di circa 50€. Quando si tratta di aggiornamenti di questo tipo, il prezzo si avvicina a quanto spendereste per un nuovo gioco, ma con la differenza che nel primo caso avrete a disposizione un sistema in grado di eseguire ciascun titolo recente man mano che esce. 

C’è stato anche un tempo in cui vi consigliavamo vivamente di procurarvi un sistema da 8 GB, ma eravamo ancora agli albori di Windows 10. Da allora, il sistema operativo Microsoft è diventato più pesante. Anche se Elden Ring “richiede” solo 8 GB di RAM, avrete comunque dei problemi non appena Windows deciderà di scaricare e installare un aggiornamento di sistema (cosa che, volenti o nolenti, manderebbe in malora la frequenza dei fotogrammi).

Non sorprende dunque che i PC e i laptop da gaming prefabbricati più rispettabili di questi tempi abbiano almeno16GB di RAM. Quando si tratta di giocare ai migliori giochi per PC, 8 GB di RAM sono davvero i nuovi 4GB. Semplicemente, non ve li consigliamo. 

GTX 1060

(Image credit: Future)

I requisiti della scheda grafica sono un gioco da ragazzi

A volte è una cosa dura da accettare, ma dopo qualche anno le schede grafiche iniziano a “invecchiare”. Soprattutto dopo che l’uscita di una nuova generazione di console rivoluziona i criteri in base ai quali gli sviluppatori creano i giochi. E rispetto a questo trend inesorabile, Elden Ring sembra rivelarsi decisamente più ragionevole degli altri titoli recenti. Se volete una prova di quanto stiamo dicendo, vi basterà dare un’occhiata a Dying Light 2 e al suo (consigliato) RTX 3080

Elden Ring consiglia tra le sue specifiche minime una Nvidia GeForce GTX 1060. Si tratta della versione da 3 GB, anziché di quella più comune da 6 GB. Un breve ripasso di storia delle schede grafiche non guasterà: nel 2015, Nvidia ha suscitato non poche polemiche per il rilascio di due versioni della GTX 1060. 

Il problema non era tanto che ci fossero due SKU con quantità di VRAM differenti, quanto che si trattasse di due GPU completamente differenti. La GTX 1060 da 3 GB aveva meno core CUDA, cosa che rendeva abbastanza fuorviante chiamarla GTX 1060. 

E, tornando a noi, la versione più debole della GTX 1060 è il requisito minimo per giocare a Elden Ring su PC. Per contestualizzare quanto stiamo dicendo, si tratta di una scheda grafica che sette anni fa era considerata un entry-level. Ci sono sicuramente persone che avranno qualche problema con Elden Ring. Ma probabilmente saranno le stesse che non riusciranno a giocare a nessun gioco AAA per PC di prossima uscita.

Ed è probabile che, se stanno usando una GPU più debole di questa, non si preoccuperanno troppo di non poter giocare a un RPG che, tanto per cominciare, è piuttosto di nicchia. 

Delle prime 20 GPU menzionate nell’ultimo sondaggio di Steam Hardware, solo due sono più deboli della GTX 1060 3GB: la GTX 1050 e la GTX 1050 Ti. E in termini di prestazioni la GTX 1050 Ti non è poi cosi’ lontana dalla GTX 1060, dunque dovrebbe essere in grado di cavarsela con Elden Ring (anche se vi potrebbe essere richiesto di abbassare la risoluzione a 900p invece di 1080p). 

Man mano che la tecnologia avanza, è naturale che anche l’hardware necessario per giocare ai vostri titoli preferiti sarà più avanzato. Ci sono sicuramente sviluppatori che si spingono troppo oltre, ottimizzando pigramente i loro giochi e raccomandando schede grafiche assurde per “pompare” le prestazioni. 

(Image credit: FromSoftware, Bandai Namco)

E comunque, non dimenticatevi di Dark Souls 3

Prescindendo dal disastro del primo Dark Souls sul PC, From Software vanta un track record piuttosto decente in termini di porte PC accessibili. Dark Souls 2, Dark Souls 3 e Sekiro girano da sogno su PC. 

Per Dark Souls 3, From Software consiglia agli utenti di munirsi di una Nvidia GeForce GTX 970. Sekiro: Shadows Die Twice ha sostanzialmente gli stessi requisiti di sistema, il che ha senso dato che è stiamo parlando dello stesso sistema operativo. 

Ma se c’è una cosa che dovete sapere di Sekiro e Dark Souls 3, è che entrambi i giochi funzionano benissimo su qualunque hardware decidiate di testarli: noi abbiamo persino giocato (senza problemi) a Dark Souls su un Ultrabook. Se prendete i requisiti di sistema relativamente leggeri di Elden Ring e li combinate con la buona reputazione dello sviluppatore in fatto di porte per PC dell’ultimo decennio, le vostre paure dovrebbero realisticamente scomparire.