Skip to main content

OnePlus "Clover", l'entry-level che promette un’autonomia straordinaria

(Image credit: AndroidCentral)

OnePlus sta per lanciare sul mercato globale un interessante smartphone entry-level conosciuto al momento come “Clover”. Le caratteristiche non saranno troppo peculiari, eccetto una di cui vi parleremo a breve. Innanzitutto si tratta del primo modello economico dell’azienda, che si era concentrata fino ad oggi su modelli più costosi e dotati di SoC Snapdragon 800 di Qualcomm. Qualche settimana fa era stato presentato anche Oneplus Nord, che monta il SoC Snapdragon 765G e si posiziona nella fascia media del mercato. Con il nuovo “Clover” l’azienda vuole ampliare ulteriormente la sua offerta verso il basso, in un mercato ultra competitivo dove la battaglia impazza a colpi di modelli rivisitati e piccoli aggiornamenti di "vecchi" modelli, per cercare di rimanere almeno mezzo passo davanti alla concorrenza.

In questo caso lo Snapdragon 460 utilizzato è un chip octa-core con tecnologia a 11 nm e particolarmente votato all'efficienza energetica, nonostante l'incremento di prestazioni rispetto al modello precedente. Introdotto nel 2020, utilizza 4 core Cortex A73 a 1,8 GHz e altrettanti core Cortex A53 alla stessa frequenza. La GPU integrata si chiama Adreno 610 e dovrebbe offrire prestazioni almeno del 50% superiori a quelle della precedente Adreno 506 integrata nello Snapdragon 450. Ad esso vengono affiancati 4GB di RAM e 64GB di spazio di archiviazione. Lo schermo LCD IPS sarà di dimensioni consistenti, da 6,52 pollici con risoluzione HD+ (1560 x 720), mentre il comparto fotografico posteriore utilizzerà tre sensori, rispettivamente da 13, 2 e 2 MPixel.

Presenti anche un sensore di impronte capacitivo per lo sblocco rapido, jack cuffie e Wi-Fi con standard ac. Il sistema operativo sarà ovviamente Android 10 con UI OxygenOS 10. La caratteristica di spicco, però, è la batteria da 6000 mAh con ricarica rapida da 18W. Abbinata allo schermo poco esigente e al chip recente ad alta efficienza, si presume che possa far arrivare l’autonomia del Oneplus ben oltre i 2 giorni di autonomia. Ovviamente non sarà possibile stabilirlo con certezza finché non lo avremo provato per la nostra recensione, ma le premesse ci sono e non vediamo l’ora di sapere se riuscirà a mantenere ciò che promette. Il prezzo di vendita negli Stati Uniti dovrebbe aggirarsi intorno a $200, mentre è presumibile che in Italia venga venduto intorno a €200. OnePlus “Clover” potrebbe rivelarsi dunque un serio concorrente per i modelli RealMe e Xiaomi nella stessa fascia di mercato.