Skip to main content

Nvidia RTX 3050 Ti potrebbe arrivare sui notebook gaming più economici

Nvidia GeForce RTX 3060 Ti
(Image credit: Nvidia)

Secondo un nuovo leak proveniente da Asus, Nvidia starebbe per lanciare la GPU RTX 3050 Ti per computer portatili.

La scoperta è stata fatta da @momomo_us (fonte VideoCardz), una onnipresente fonte di leak hardware su Twitter e pare che la GPU mobile sia presente nelle caratteristiche tecniche di un laptop gaming sottile e leggero di Asus, il modello TUF Dash F15.

See more

Come sempre, il leak va preso con le dovute cautele, ma una della opzioni per la GPU è indicata chiaramente come RTX 3050 Ti, sebbene non siano presenti altre informazioni sulla scheda prodotto, a parte la quantità di memoria a bordo, pari a 4 GB di VRAM GDDR6.

Se l'informazione si rivelasse corretta (come spesso accade con questo tipo di leak, è possibile che si tratti di un errore), dovremmo aspettarci a breve il lancio da parte di Nvidia della propria quarta GPU per laptop. Come probabilmente saprete, sono già disponibili le versioni mobili delle GPU RTX 3080, RTX 3070 e RTX 3060.

Altre indiscrezioni

Sempre secondo VideoCardz, la GPU mobile dal nome in codice "GN20-P0" (il sito web ASUS chiamava così la 3050 Ti in passato), assorbirà fino a 60 W di potenza, questo è quanto si deduce da informazioni circolate in precedenza.

Probabilmente, la scheda si baserà sulla GPU GA107 e avrà un bus di memoria a 128 bit, con 4 GB di VRAM come citato in precedenza. Secondo altre indiscrezioni, la RTX 3050 Ti potrebbe basarsi sulla GPU GA106 (come per la RTX 3060), ma sembra che tale informazione non sia molto attendibile.

Da un punto di vista più ampio, la 3050 Ti potrebbe offrire ai produttori di portatili un'opzione più economicamente accessibile per le GPU Ampere mobili, una notizia naturalmente positiva per chi ha un budget limitato per l'acquisto di un nuovo notebook da gaming.

Le indiscrezioni sulla possibile RTX 3050 Ti e la RTX 3050 standard circolano da tempo e si tratterebbe del primo modello a introdurre gli RT Core su una scheda al di sotto della serie 60 (la RTX 2060 era il modello di base per l'accelerazione hardware del ray tracing nella precedente generazione di Nvidia, con il nome in codice Turing).