Skip to main content

Nvidia Geforce RTX 4080 affamata di corrente? Forse no

Nvidia graphics card rendering
(Image credit: Nvidia)

Da alcune settimane ormai, i rumor riguardanti le nuove schede video Nvidia stanno proliferando senza sosta. Notizie, leak e voci di corridoio si susseguono incessantemente, a volte in accordo, altre in netto contrasto con quanto già detto in precedenza.

L’ultimo aggiornamento ci arriva dal noto leaker Kopite7kimi, che con un tweet ha fornito nuove specifiche della presunta Geforce Nvidia RTX 4080, una scheda video che dovrebbe porsi per prestazioni al di sopra di tutto quello che c’è sul mercato oggi, perlomeno per quanto riguarda il settore gaming.

Secondo quanto riportato dal leaker, la flagship non avrà 16GB di memoria GDDR6X per 21 Gbps di banda passante come sull’attuale RTX 3090 Ti, ma ben 24 Gbps di banda, il che lascia presagire una GPU superiore alle migliori schede video oggi presenti sul mercato.

See more

Un’altra informazione importante che è stata fornita nel tweet, indica il consumo TBP, relativo quindi all’intero hardware presente sulla scheda e non riferito solamente alla GPU. In tal senso il consumo della scheda scenderebbe da 420 W a 340 W, un valore simile a quello dell’attuale RTX 3080.

Questo dettaglio potrebbe fare una grossa differenza in termini di consumo elettrico e relativa bolletta, inoltre molti utenti in vena di upgrade potrebbero evitare di sostituire il loro alimentatore con uno di potenza maggiore. Ad ogni modo, le altre specifiche della scheda sembrano essere inalterate, confermando la presenza di 9728 CUDA core e di un bus a 256 bit.

Anche se non ci è dato sapere se queste informazioni sono davvero precise, è probabile che con il passare del tempo tutti i pezzi del puzzle vengano messi al loro posto, fornendoci un quadro sempre più realistico delle specifiche tecniche della serie RTX 4000.

La nuova gamma di schede Nvidia sarebbe dovuta uscire questo mese, ma probabilmente sarà posticipata per lasciar spazio alle vendite delle attuali schede Nvidia Ampere, fino allo svuotamento dei magazzini.

Fonte: Videocardz (opens in new tab)