Skip to main content

Microsoft ammette il problema sulla patch di Windows 10 e offre una soluzione

(Image credit: Microsoft)

Recentemente vi abbiamo parlato di un aggiornamento di Windows 10 (KB4532693) che stava causando seri problemi con l'eliminazione di dati degli utenti, finalmente Microsoft ha riconosciuto che si tratta di un grosso problema.

Windows Latest ha avuto modo di confrontarsi con diversi dipendenti Microsoft appartenenti al team di supporto, i quali affermano che "Microsoft è a conoscenza di questo problema e i nostri ingegneri stanno lavorando senza sosta per trovare una soluzione". 

Molte persone hanno subito condiviso su Internet le loro lamentele riguardo al fatto che dopo l'installazione dell'aggiornamento il desktop di Windows 10 e il menu Start erano tornati alle impostazioni predefinite, di conseguenza tutti gli sfondi, le icone e le scorciatoie che avevano impostato o creato erano scomparse.

Diversi utenti hanno anche affermato di aver perso diversi file conservati sul desktop, il che rende il problema ancora più serio.

Il fatto che Microsoft abbia finalmente riconosciuto il problema ci lascia sperare che la società si stia realmente mobilitando per risolverlo.

Secondo Windows Latest, il team di supporto di Microsoft è stato in grado di replicare il problema e ha trovato una soluzione.

Come risolvere il problema di perdita dei file di Windows 10

Sembra che il team di Microsoft abbia trovato un modo per ripristinare i file. Windows 10 sta creando per qualche motivo un account utente temporaneo in cui vengono conservati proprio quei file. Creando un nuovo account locale e trasferendo i dati dall'account temporaneo a quello nuovo, è possibile recuperare i dati.

Questo non è un metodo semplice, richiede una certa dimestichezza per muoversi tra gli account, in particolare tra quelli locali, cosa che Microsoft cerca solitamente di dissuadere gli utenti dal fare (e invogliarli invece a crearne uno usando un account Microsoft), inoltre non è sicuro che funzioni sempre.

Infatti, alcuni utenti hanno affermato che i loro file siano andati persi definitivamente e non siano presenti nemmeno nell'account utente temporaneo.

Quindi, nonostante l’account temporaneo possa aiutare molte persone, speriamo che Microsoft stia finalmente lavorando a una soluzione definitiva.