Skip to main content

Windows 10, la storia si ripete: bug nell'ultimo aggiornamento

Windows 10
(Image credit: Shutterstock)

Il rilascio di aggiornamenti fallati sembra essere una spina nel fianco per Windows 10 e le segnalazioni più recenti da parte degli utenti riguardano il download del pacchetto KB4532693, oggetto di lamentele poiché causa dell’eliminazione di file personali dai PC.

Già in precedenza, avevamo segnalato che KB4532693 stava causando alcuni gravi problemi agli utenti di Windows 10, con i menu di avvio e le schermate desktop che venivano ripristinati automaticamente alle impostazioni predefinite.

Tuttavia, sembra che il problema sia più grave del previsto, poiché i file salvati sul desktop sembrano svanire nel nulla.

Alcuni utenti sono stati in grado di ripristinare i propri file (sembra infatti che l'aggiornamento stia rinominando e modificando alcune impostazioni del profilo utente), ma coloro che sono meno ferrati potrebbero trovare difficoltà nel tentativo di ripristino.

Siamo tutti d’accordo nell’affermare che una modifica al profilo utente rappresenti un danno non grave, in quanto reversibile (il costo maggiore risiede nella scocciatura del dover eseguire le varie operazioni necessarie); lo stesso discorso non è però valido nel caso di un’eliminazione permanente dei file degli utenti, con il tasso di gravità che cresce esponenzialmente.

Non siamo al corrente del grado di diffusione del problema, ma il sito Windows Latest riporta le segnalazioni che diversi utenti hanno inoltrato nei forum di Microsoft. L’azienda di Redmond non ha ancora rilasciato commenti ufficiali e ci auguriamo che la questione possa essere risolta in tempi brevi.

Aggiornamento rimosso

Dal canto nostro, avevamo fatto notare a Microsoft che l'aggiornamento a Windows 10 KB4524244 stava causando problemi agli utenti e siamo lieti di comunicarvi che tale pacchetto di update è stato rimosso e non è più scaricabile automaticamente.

Questo aggiornamento stava causando problemi con i dispositivi HP, a causa di conflitti con il sistema di protezione del BIOS in avvio, noto come Sure Start.

Vorremmo raccontarvi che l’aggiornamento di Windows 10 fallato sia soltanto un caso isolato, ma purtroppo non è così e Microsoft deve agire in fretta per risolvere questo tipo di problemi, in modo da garantire la sicurezza dei propri utenti.