Skip to main content

Mark Zuckerberg sta preparando il suo anti-iPhone

Mark Zuckerberg sta preparando il suo anti-iPhone
Mark Zuckerberg sta preparando il suo anti-iPhone (Image credit: Facebook)

Zuckerberg detesta la presa dei sistemi operativi mobili sulla sua piattaforma, e soprattutto quella dell’iPhone di Apple. Non è un segreto, come non lo è neanche il piano del CEO di Facebook (ora Meta) di sferrare un colpo mortale all’iPhone. Come? Vi starete chiedendo. Grazie agli occhiali per la realtà aumentata (AR). 

Questo innovativo tipo di tecnologia non ha bisogno di essere accoppiato a uno smartphone per poter funzionare.

Negli anni precedenti, Zuckerberg si era burlato in più occasioni dei gadget tecnologici, ma a quanto pare l’idea di mettere sul mercato degli ambiziosi occhiali AR targati Meta non gli dispiace poi così tanto (via BGR). 

(Image credit: TechRadar)

A rivelarcelo è una soffiata recentemente finita tra le mani di The Verge. Un ex dipendente del marchio Meta avrebbe dichiarato alla redazione che “L’ego di Zuck è tutt’uno con [quegli occhiali]”, e che il fondatore di Facebook vorrebbe dare al loro lancio la stessa portata di un “evento iPhone”. 

Anche Apple sembra aver messo (letteralmente) gli occhi su tali dispositivi: degli occhiali per realtà mista saranno immessi sul mercato per la fine del 2022 o, al massimo, entro l’inizio del prossimo anno. Ironicamente, le alte aspettative covate dalla casa di produzione potrebbero far si che anche gli occhiali AR di Apple si rivelino un “nemico” dell’iPhone. 

Stando a The Verge, Meta intende sviluppare una vera e propria linea generazionale di occhiali AR. Il primissimo di questi modelli vedrà la luce nel 2024 e si chiamerà Project Nazare. Se i piani verranno rispettati, gli occhiali di seconda e terza generazione usciranno rispettivamente nel 2026 e nel 2028. 

Il punto di forza di Nazare è che non ci sarà bisogno di una connessione tramite smartphone. Il collegamento avverrà in modalità wireless con un dispositivo simile a un telefono, che includerà elementi informatici. 

A quanto pare, esisterebbe anche una variante economica del progetto: un dispositivo Hypernova che, per visualizzare messaggi e notifiche, dovrà però essere sincronizzato con uno smartphone. 

Zuckerberg vuole che Nazare offra un’esperienza AR completa, con tanto di grafica 3D. Il campo visivo dovrà essere ampio (70 gradi al massimo) e il design “socialmente accettabile”. Tuttavia, si tratterebbe di ambizioni al momento irrealizzabili, con The Verge che sottolinea come il design attuale richiami piuttosto gli occhialoni neri di Clark Kent. 

L’anti-iPhone peserà circa 100 grammi e sarà quattro volte più grande degli occhiali normali. La montatura includerà anche degli altoparlanti stereo. A dirigere lo spettacolo, infine, sarà una versione personalizzata di Android, che Meta starebbe sviluppando internamente.