Skip to main content

iPhone 13 e iPhone 13 Pro: le 7 novità principali della fotocamera

iPhone 13 Pro
(Image credit: Apple)

iPhone 13 e iPhone 13 Pro sono arrivati e, come ogni anno, presentano diverse novità in ambito fotografico.

Che preferiate scattare foto, girare video o alternare le due attività, le nuove funzioni fotografiche di iPhone 13 offrono un buon numero di opzioni assenti nella gamma iPhone 12. In questo articolo le abbiamo raccolte tutte per comprendere al meglio quali sono e come possono influire sui risultati video e fotografici che potete ottenere con i nuovi iPhone 13.

Tanto per cominciare sia iPhone 13 che iPhone 13 Pro hanno un nuovo comparto fotografico, e la variante Pro è equipaggiata con il sensore più grande mai montato su un iPhone. Detto questo, attualmente, sono i software computazionali a fare la differenza nelle fotocamere degli smartphone, e Apple si è data da fare anche in quest'ambito proponendo una serie di gradite novità.

Qui sotto trovate la lista delle funzioni più utili e innovative presenti su iPhone 13 e iPhone 13 Pro, oltre alle nostre opinioni sulla loro effettiva utilità.

Prima di cominciare, tenete presente che quando parliamo di 'iPhone 13' nei paragrafi qui sotto ci riferiamo sia a iPhone 13 che a iPhone 13 mini, mentre quando menzioniamo 'iPhone 13 Pro' facciamo riferimento a iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max. 

Tenendo a mente questa distinzione, diamo il via alla rassegna delle migliori funzioni fotografiche dei nuovi iPhone 13 iniziando dalla Modalità Cinema.

1. Modalità cinema (iPhone 13 e iPhone 13 Pro)

L'aggiornamento più interessante per gli amanti del video making presente su iPhone 13 e iPhone 13 Pro si chiama Modalità Cinema. Abbiamo già visto altri smartphone in grado di modificare automaticamente il punto di messa a fuoco (passando da un soggetto a un altro durante le riprese), come ad esempio Sony Xperia 1 II, ma è la prima volta che questa funzione è disponibile su un iPhone,. 

Pur non trattandosi di una novità assoluta, sembra che Apple sia riuscita a proporre una versione del software migliore rispetto alla concorrenza.

(Image credit: Apple)

La Modalità Cinema si basa su due algoritmi. Il primo, stando a quanto afferma Apple, è stato sviluppato basandosi sulle tecniche cinematografiche classiche, ed è in grado di regolare automaticamente il piano di messa a fuoco ideale per ogni inquadratura.

Nel trailer mostrato durante l'evento del 14 settembre, i soggetti che comparivano all'interno dell'inquadratura venivano messi a fuoco lasciando in secondo piano il soggetto precedente (più distante). A quanto pare gli iPhone 13 sono in grado di riconoscere la priorità dei soggetti e modificare la messa a fuoco autonomamente. In caso non vogliate usare la funzione automatica potete assumere il controllo e regolare la messa a fuoco manualmente.

La demo di Apple ci ha convinti solo in parte e in alcuni punti la messa a fuoco sembrava imprecisa, ma dovremo attendere la nostra prova per poter dare un giudizio più accurato. 

Del resto la caratteristica più interessante della Modalità Cinema, mai vista prima su altri smartphone, sta nel fatto che utilizza un mix di machine learning e di prospettive differenti per creare più livelli di profondità all'interno del video.

Cinematic mode editing on the iPhone 13

(Image credit: Apple)

Si tratta di una funzione molto interessante che consente di modificare la messa a fuoco in fase di post produzione. Questo vuol dire che potrete aumentare o diminuire il livello di bokeh sia nell'app Foto che con iMovie per iOS, e presto la funzione verrà estesa anche a iMovie per macOS e Final Cut Pro nelle versioni sviluppate per macOS Monterey

Pur trattandosi di una tecnologia ancora acerba, le potenzialità sono enormi e non vediamo l'ora di provarla con mano.

2. Modalità Macro (iPhone 13 Pro)

Non è la prima volta che vediamo uno smartphone dotato di modalità macro, basti pensare a Huawei P30 Pro e Xiaomi Mi 11, entrambi muniti di lenti telemacro; finora però Apple non ha mai prodotto un iPhone con questa caratteristica. 

iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max sono i primi smartphone Apple in grado di scattare in macro utilizzando la lente ultra-grandangolare.

Immagine 1 di 2

A macro photo of a red flower shot with the iPhone 13 Pro's macro lens

(Image credit: Apple)
Immagine 2 di 2

The iPhone 13 Pro's macro lens

(Image credit: Apple)

Apple afferma che il nuovo obiettivo ultra grandangolare con apertura f/1.8 e angolo visuale di 120 gradi sia caratterizzato da un nuovo design che, unito al nuovo sistema di messa a fuoco automatica, consente di scattare (e ingrandire) fino a 2cm di distanza dal soggetto.

Le nuove opzioni macro sono disponibili anche in modalità video, incluse le modalità Slow-motion e Time-lapse. Come potete vedere dalle immagini qui sopra gli scatti realizzati durante i test sono impressionanti, ma ci asteniamo dal dare giudizi in merito alle funzioni macro finché non avremo modo di testarle con mano.

3. Stili Fotografici (iPhone 13 e iPhone 13 Pro)

Un'altra delle nuove funzioni presenti su iPhone 13 prende il nome di "Stili Fotografici". Questa opzione funziona come i preset di Adobe Lightroom, e permette di scegliere un look particolare per le vostre foto applicando un filtro al momento dello scatto, piuttosto che nella fase di post produzione.

Immagine 1 di 2

Apple's Photographic Styles on the iPhone 13

(Image credit: Apple)
Immagine 2 di 2

Apple's Photographic Styles on the iPhone 13

(Image credit: Apple)

La funzione è basata sugli algoritmi computazionali di iPhone 13, capaci di decidere quali parti dell'immagine modificare senza intaccare elementi di base come il colore della pelle del soggetto. Al momento ci sono solo 4 "Stili Fotografici" tra cui scegliere, tra cui troviamo "contrasto elevato" e "vibrante".

Anche se si distinguono nettamente dai classici filtri che applicano modifiche cromatiche a tutta l'immagine, gli Stili Fotografici risultano piuttosto semplicistici e mancano di varietà. Bisognerà vedere se Apple intende aggiungerne altri nel tempo e se gli utenti saranno o meno in grado di creare e salvare i propri stili personalizzati.

4. Apple ProRes (iPhone 13 Pro)

Come predetto dai rumor, nel corso del 2021 Apple introdurrà il formato video ProRes su iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max.

In breve si tratta di un formato video compresso che risulta molto semplice da modificare in post produzione con software quali Apple Final Cut Pro e Adobe Premiere Pro senza perdere una quantità consistente di dettaglio e mantenendo un'ampia gamma dinamica.

Immagine 1 di 2

The Apple ProRes format on the iPhone 13 Pro

(Image credit: Apple)
Immagine 2 di 2

The Apple ProRes format on the iPhone 13 Pro

(Image credit: Apple)

Apple non ha ancora specificato quale dei 6 formati ProRes esistenti verrà supportato da iPhone 13 Pro e Pro Max, ma ha confermato che sarà in grado di produrre file ProRes in formato 4K/30p. A meno che non scegliate il modello da 128GB, l'unico che si ferma a una risoluzione video di 1080p/30p.

Non conosciamo il motivo ufficiale di questa scelta, ma è una strana nota a piè di pagina in quello che, a conti fatti, rappresenta un grande aggiornamento per i video maker che stanno vogliono sfruttare i loro iPhone come videocamera secondaria.

Forse, ma è un'ipotesi, Apple non vuole rischiare che qualcuno compri l'iPhone da 128GB per poi lamentarsi che "la memoria non basta". I video 4K, infatti, occupano moltissimo spazio. 

5. Modalità notte per tutti gli obiettivi (iPhone 13 Pro)

Apple ha annunciato che iPhone 13 e iPhone 13 Mini riceveranno un aggiornamento che migliorerà la modalità notturna, ma solo le varianti Pro potranno contare su una modalità notte migliorata su tutti i sensori.

iPhone 13 Pro

(Image credit: Apple)

Per molti utenti potrebbe trattarsi della novità più interessante che riguarda il comparto fotografico di iPhone 13 Pro e Pro Max, soprattutto se si considera la grande versatilità della Modalità notte. Non a caso il fotografo professionista Damien Demolder, tra i vincitori del concorso fotografico indetto da Apple nel 2021, ha detto che "a volte la modalità notte si rivela molto utile in condizioni normali per ridurre il contrasto e accentuare la gamma dinamica".

Come forse saprete anche i Samsung Galaxy dispongono di una modalità notte estesa a teleobiettivo e selfie camera, quindi anche in questo caso non si tratta di una novità assoluta. Detto questo la possibilità di utilizzare la Modalità notte sul teleobiettivo di iPhone 13 Pro (equivalente a una lunghezza focale di 77mm) è molto allettante e non vediamo l'ora di metterla alla prova, soprattutto nei ritratti in condizioni di luce sfavorevoli.

6. Sensori più grandi (iPhone 13 e iPhone 13 Pro)

Sia iPhone 13 che iPhone 13 Pro dispongono di sensori grandangolari più grandi rispetto ai precedenti iPhone 12 Pro; iPhone 13 e iPhone 13 mini hanno ereditato la fotocamera principale del precedente top di gamma iPhone 12 Pro Max con sensore ottico stabilizzato e apertura f/1.6. Considerando che iPhone 12 Pro Max si trova tra i migliori smartphone per la fotografia entrambi gli iPhone hanno ricevuto un bell'aggiornamento in ambito fotografico.

iPhone 13

(Image credit: Apple)

Come se non bastasse il sensore grandangolare di iPhone 13 Pro e Pro Max è il più grande mai visto su un iPhone, è stabilizzato e dispone di un'ampia lente con apertura f/1.5. Stando a quanto afferma Apple, gli scatti sono nettamente migliori in condizioni di scarsa luminosità rispetto a iPhone 12 Pro Max, anche se le migliorie non sono state elencate. Ci sarà meno rumore? Una gamma dinamica più ampia? Lo sapremo solo dopo aver provato i nuovi iPhone 13 Pro e Pro Max.

iPhone 13 Pro

(Image credit: Apple)

Del resto abbiamo raggiunto il punto in cui l'effetto dei miglioramenti hardware tradizionali come la dimensione del sensore e l'apertura maggiore vengono eclissati da miglioramenti computazionali come Smart HDR e la modalità notturna.

Detto questo lenti, più luminose e sensori maggiorati sono certamente una buona base per qualsiasi fotocamera, e non vediamo l'ora di vedere come si comportano i nuovi iPhone 13 e iPhone 13 Pro nel mondo reale.

7. Teleobiettivo più potente (iPhone 13 Pro)

Apple non è ancora passata alle ottiche curve viste su altri telefoni come Samsung Galaxy S21 Ultra, che permettono di ottenere uno zoom ottico 10x.  I teleobiettivi
di iPhone 13 Pro e Pro Max sono entrambe dotate di uno zoom ottico 3x.

(Image credit: Apple)

Questo valore equivale a una lunghezza focale di 77mm, utile per la ritrattistica e per le foto di viaggio. C'è solo un piccolo problema: per raggiungere questa lunghezza focale è necessario ridurre l'apertura da f/2.2 a f/2.8. Questo vuol dire che il sensore riceverà meno luce, costringendo a aumentare gli ISO o il tempo di esposizione.

Detto questo i processi computazionali (e la presenza della Night mode su tutte le lenti) potrebbero di fatto compensare la minore apertura della lente alla massima estensione. Del resto per esserne certi dovremo testare con mano i teleobiettivi dei nuovi iPhone 13 Pro.