Skip to main content

iOS 14 potrebbe portare su iPhone una funzionalità di iPadOS

(Image credit: Future)

Non si hanno molte notizie sul nuovo sistema operativo iOS 14, ma una recente indiscrezione suggerisce che lo switcher applicazioni potrebbe trarre ispirazione dall'attuale versione di iPadOS, appena in tempo per l’uscita di iPhone 12.

Il sito 91Mobiles e il noto leaker Ben Geskin hanno pubblicato una serie di immagini e video, inerenti a una presunta build di iOS 14, che mostrano una griglia a scorrimento orizzontale comprendente le app più usate recentemente (a gruppi di quattro app per ogni schermata).

La resa visiva è molto simile a quella offerta da iPadOS, ma sullo schermo di iPhone le app assumono dimensioni ridotte, di gran lunga inferiori a quelle dell’attuale switcher applicazioni di iOS 13 che, invece, mostra quasi un'immagine a schermo intero di ogni applicazione. 

In sintesi, un simile aggiornamento permetterebbe all’utente di visualizzare un maggior numero di app su una singola schermata, in modo da poter selezionare o scartare più rapidamente una determinata applicazione; d’altra parte, però, potrete non avere un quadro completo della situazione.

Un altro dettaglio che salta all’occhio riguarda la comparsa del simbolo di un lucchetto qualora l’utente cerchi di chiudere una determinata app: ciò suggerisce la possibilità di bloccare un’applicazione, in modo da prevenire chiusure accidentali.

Infine, possiamo notare che sono presenti quattro modalità diverse di switcher applicazioni: oltre alla Grid Switcher, menzionata qualche riga più su, troviamo anche le opzioni Deck Switcher, Automatic e Minimum Viable Switcher.

Ma alcuni dubbi sorgono spontanei...

Dunque, iOS 14 potrebbe offrirvi la possibilità di scegliere il vostro tipo di switcher applicazioni preferito e, come abbiamo potuto notare in precedenza, si tratterebbe di un aspetto del tutto positivo in termini di layout.

Detto questo, un occhio più attento avrà sicuramente notato che l'intestazione App Switcher (presente nell’immagine di cui sopra) risulta leggermente tagliata dalla tacca nera dell'iPhone, il che ci porta a prendere con le pinze quanto emerso dalle immagini e video precedenti.

Inoltre, assumendo che le indiscrezioni si riferiscano realmente a una build di iOS 14, ciò non implicherebbe la presenza di tali funzionalità nella versione finale del sistema operativo, ovvero quella destinata al consumatore. Non ci sentiamo di escludere che si tratti soltanto di una prova effettuata dagli sviluppatori di casa Apple. 

Quindi, potrebbe darsi che il nuovo switcher per le applicazioni sia destinato soltanto agli ingegneri dell’azienda della mela morsicata, in modo da poter condurre test approfonditi. Dunque, dubitiamo che la funzionalità App Switcher, presente nelle immagini e nei video trapelati, possa effettivamente comparire nella versione definitiva di iOS 14.

Rimandiamo l’appuntamento con eventuali notizie ufficiali all’evento WWDC che si terrà il prossimo mese di giugno, poiché è proprio in questa occasione che Apple è solita mostrare al pubblico nuove versioni di iOS, in concomitanza con il lancio di una beta per gli sviluppatori. Tuttavia, crediamo che una versione finale del software possa non arrivare prima di settembre 2020, mese in cui dovrebbe debuttare iPhone 12.

Dunque, non ci resta che attendere; ma non temete! TechRadar, nel frattempo, provvederà a portarvi tutte le notizie e le voci riguardanti iOS 14.