Skip to main content

Intel, sui notebook solo USB-C, addio alle tradizionali Type A

(Image credit: Shutterstock)

Sono emersi alcuni documenti riguardo all'implementazione e lo sviluppo del protocollo USB 4. Si tratta di informazioni non ufficiali, secondo le qualità il controller esisterà in tre versioni: 0x9A1B, 0x9A1D, e 0x9A13. Sembra anche che i connettori Type A non saranno compatibili. 

L'informazione è stata diffusa via twitter da @_rogame, account che già in passato ha diffuso documenti riservati che poi si sono confermati corretti. Stavolta le informazioni ci dicono che USB 4.0 sarà compatibile con USB 3.2, ma non ci sono menzioni riguardo a USB 2.0 o a USB 1.1, vale a dire i formati più vecchi e ormai scarsamente diffusi. 

La mancata compatibilità con il connettore Type A non è del tutto imprevedibile, e se confermata lascia intendere che Intel spingerà per la realizzazione di notebook che usano esclusivamente il connettore USB-C.

Se Intel pubblica linee guida di questo tipo non significa che i portatili da un giorno all'altro non avranno più USB-A a bordo, perché la scelta finale sta al produttore. Ma è comunque probabile che i tempi della connessione Type A siano ormai agli sgoccioli. 

Una seccatura ma anche un bene

La progressiva eliminazione del connettore Type A sarà una seccatura per molte persone, e qualche volta sarà quasi un dramma. Ma già oggi esistono portatili privi di USB-A, primi fra tutti i MacBook, e tutto sommato sappiamo che è una cosa con cui si può convivere. A fatica però, perché oggi è ancora necessario aggiungere alla propria dotazione un adattatore. 

La maggior parte delle nuove periferiche e dei nuovi accessori tuttavia usa un connettore USB-C (sul serio, ce l'ha anche il mio nuovo avvitatore), quindi il problema dovrebbe andare a scomparire nell'arco di qualche tempo. 

La documentazione parla anche di Power Delivery 3.0 per la ricarica tramite USB 4, nonché di una velocità di trasferimento enorme, fino a 480 Gbps. USB 2.0, per confronto, arriva a 480 Mbps. 

In molti si lamenteranno e piangeranno la scomparsa delle porte USB Type A, ma sembra proprio che i benefici portati da USB 4 ne valgano la pena. 

Via TechPowerUp