Huawei, scade la licenza di Google: ecco cosa significa

Huawei P40
(Immagine:: TechRadar)

Non era la prima volta che il governo degli USA concedeva a Huawei una proroga della licenza per consentirgli di continuare a operare ed effettuare alcuni scambi commerciali negli USA. L'ultima tregua però è finita il 13 agosto e non è stata rinnovata, mettendo a rischio gli aggiornamenti futuri degli smartphone Huawei con servizi Google.

Secondo quanto riferito dal Washington Post (Si apre in una nuova scheda), il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti avrebbe confermato la scadenza della licenza, sottolineando come si trattasse di un'opportunità temporanea per gli utenti di continuare a utilizzare i dispositivi Huawei durante il passaggio ad altri fornitori.

Durante la tregua, Google poteva continuare a fornire a tutti i dispositivi Huawei con Android e i Google Play Services gli aggiornamenti software per i suoi servizi. Ora invece, almeno sulla carta, questo non sarebbe più possibile. Nessuna conseguenza nell'immediato invece per gli smartphone con i Huawei Mobile Services, che non vengono influenzati dallo scadere della licenza, mentre invece resta da vedere come verrà gestito il passaggio da Android 10 ad Android 11, per il quale il rapporto tra Huawei e Google resta ancora da definire.

In ogni caso, al momento non si sa se da parte di Trump ci sarà o meno la concessione di un'altra proroga nei prossimi giorni. Ricordiamo comunque che esiste una nuova legge negli USA che richiede alle aziende di telecomunicazioni la sostituzione dei dispositivi che, a detta del governo americano, presentano rischi per la sicurezza nazionale, ovvero Huawei e ZTE. Tali aziende, tuttavia, non hanno l'obbligo di sostituire dispositivi e apparecchiature fino al momento in cui il Congresso non stanzierà i fondi necessari.

Questo potrebbe significare quindi un nuovo riallaccio temporaneo dei rapporti tra USA e Huawei, ma al momento non c'è niente di certo.

  • Via DDay (Si apre in una nuova scheda)

Giulia Di Venere è Editor Senior per TechRadar Italia e lavora con orgoglio al progetto da quando è nato.

Laureata in Lingue e Letterature Straniere all’Università Ca’ Foscari di Venezia, è una grande appassionata di cinema, libri, cucina e cinofilia.

Da sempre considera la scrittura lo strumento più efficace per comunicare, e scrivere per fare informazione, ogni giorno, è per lei motivo di grande soddisfazione.

Copre una grande varietà di tematiche, dagli smartphone ai gadget tecnologici per la casa, gestendo la pubblicazione dei contenuti editoriali e coordinando le attività della redazione.

Dalla personalità un po’ ambivalente, ama viaggiare tanto quanto passare il tempo libero nella tranquillità della propria casa, in compagnia del suo cane e di un buon libro.