Skip to main content

Fidelio T1, gli auricolari true wireless secondo Philips

Philips Fidelio T1
(Image credit: Philips)

Philips ha svelato Fidelio T1, i primi auricolari true wireless prodotti dall'azienda olandese. 

La gamma Philips Fidelio è meno conosciuta rispetto ai prodotti di fascia alta della concorrenza (vedi Sony, Apple, Bose), ma offre prestazioni di grande valore a prezzi altamente competitivi e ci ha sempre sorpreso positivamente durante le nostre prove.

Con la promessa di un sistema ANC (cancellazione del rumore attiva) all'avanguardia, una qualità audio brillante e un'autonomia elevata, i nuovi auricolari della linea Fidelio non temono confronti con i concorrenti più blasonati.

Non ci sono dubbi sul fatto che i Philips Fidelio T1 siano perfettamente in grado di competere con prodotti top come Sony WF-1000XM4 e Cambridge Audio Melomania 1.

Per ora non conosciamo il prezzo o la data di lancio dei Philips Fidelio T1, ma Philips ha diffuso gran parte delle specifiche tecniche. Vi terremo aggiornati non appena ne sapremo di più, nel frattempo qui sotto trovate tutto quello che sappiamo finora sui nuovi auricolari true wireless di Philips.

Tutte le funzioni che troveremo su Philips Fidelio T1

Gli auricolari true wireless Philips Fidelio T1 dispongono di un'ampia gamma di funzioni. Grazie al sistema ANC basato su sei microfoni (tre per ciascun auricolare) sarete in grado di ascoltare i vostri brani musicali preferiti senza disturbi esterni per circa nove ore consecutive. L'elevata autonomia è garantita da una batteria a alte prestazioni che offre una durata estesa anche con ANC attivo. 

Il case di ricarica permette di raggiungere 25 ore di playback con ANC attivo e 13 ore di ascolto continuo disattivando la cancellazione del rumore. Con ANC disattivato e sfruttando il case di ricarica i Fidelio T1 possono raggiungere fino a 35 ore di autonomia con una singola carica.

Philips Fidelio T1

(Image credit: Philips)

Grazie alla certificazione IPX4 questi auricolari true wireless possono resistere a gocce d'acqua e schizzi, ma non alle immersioni. A bordo troviamo anche l'assistente vocale Google integrato che si può attivare tramite comandi vocali, senza essere costretti a interrompere la riproduzione musicale o usare le mani.

Per quanto riguarda la qualità audio, Philips promette "bassi profondi e controllati" e "un'elevata fedeltà dei toni medi". Per ottenere questo risultato l'azienda olandese ha scelto un design che combina un ampio driver dinamico da 10mm e un modulo appositamente ottimizzato per ospitarlo. Per sfruttare al meglio l'hardware e garantire un'elevata risoluzione audio a bordo troviamo i codec LDAC.

Abbiamo già visto ottimi prodotti della gamma Philips Fidelio negli scorsi anni (come i Philips Fidelio X3 e Philips Fidelio NC1, entrambi valutati con 4,5/5 nelle nostre recensioni) e non abbiamo ragione di dubitare delle belle parole spese dall'azienda per presentare i nuovi auricolari Fidelio T1.

Detto questo attendiamo con ansia di testarli con mano per poter dare ai nostri lettori un riscontro completo.