Skip to main content

Core i7-10700K, Intel sostiene che la CPU sia superiore a Ryzen 9 3900XT

Intel Core i7-10700K
(Image credit: Intel)

Un confronto tra Core i7-10700K e Ryzen 9 3900XT vedrebbe in vantaggio il processore Intel sia in termini di prestazioni che di prezzo. Si tratta, però, di un paragone non proprio sopra le parti dato che la fonte è la stessa Intel.

Prima di approfondire i punti che ci hanno convinto di meno, vale la pena riepilogare le premesse del confronto, i cui risultati sono stati illustrati durante una presentazione per il mercato asiatico.

Riepilogando, Core i7-10700K è un processore con 8 core e a 16 thread. La frequenza operativa è di 3,8 Ghz che salgono a 5,3 GHz in boost. Ryzen 9 3900XT di AMD ha invece 12 core, 24 thread e la stessa frequenza operativa del processore Intel ma in boost può raggiungere i 4,7 GHz.

Per quanto riguarda il prezzo, il 10700K ne ha uno consigliato al pubblico di $387 rispetto ai $499 del processore Ryzen, anche se questi non sembrano essere gli attuali prezzi presso i rivenditori statunitensi.

Premesso questo, Intel ha diffuso i risultati dei benchmark condotti su 30 giochi che giravano a una risoluzione di 1080p e con una configurazione con 16 GB di RAM e una scheda video RTX 2080 Ti (il modello della schede madre non veniva citato).

Intel sostiene che il 10700K sia allo stesso livello, e in alcuni casi meglio, del 3900XT in 24 dei 30 giochi provati, raggiungendo in alcuni anche dei notevoli picchi nelle prestazioni. Questi includono:

  • 23% più veloce con Total War: Warhammer II
  • 17% più veloce con League of Legends
  • 15% più veloce con Monster Hunter World: Iceborne
  • 14% più veloce con Rocket League

Core i7-10700K sarebbe più veloce del 3%  in 12 giochi rispetto a Ryzen 9 3900XT, mentre in altri 12 le prestazioni sarebbero uguali (3% o meno) con la CPU AMD che si è mostrata superiore in 6 titoli (tra questi c’è CS:GO).

In base a questo, Intel conclude che il 10700K sia un processore dalle buone prestazioni su un numero selezionato di giochi e decisamente più economico del processore Ryzen.

Un confronto obiettivo?

Dunque, questo confronto è effettivamente obiettivo? Ci sono un paio di ragioni per cui pensiamo di no. Innanzitutto, bisogna tenere a mente che è stata Intel a selezionare i giochi per i benchmark.

Riguardo il prezzo, 10700K ne avrà anche uno consigliato di $387, ma viene venduto negli Stati Uniti a circa $410. In maniera non troppo diversa, il 3900XT ha un prezzo di $479, ovvero $20 in meno, dunque la differenza di prezzo non è così considerevole come Intel vuole lasciar credere.

In ogni caso, non c’è dubbio che il 10700K resti il più economico tra i due, ma ci sono ancora due aspetti da sottolineare.

Il primo è che 3900XT ha, al di là dei giochi, delle prestazioni migliori in determinate circostanze (come lo streaming delle proprie partite e i 12 core che fanno la differenza) e con programmi particolarmente pesanti. Questi aspetti dovrebbero essere presi in considerazione se si sta valutando l’acquisto.

Dal punto di vista del gaming, il 10700K è certamente superiore come Intel sostiene, ma la questione principale riguarda le basi di questo confronto. Se parliamo solo di gaming, perché qualcuno vorrebbe preferire il 3900XT, ad esempio, al 3700X?

Il processore 3700X ha comunque 8 core (lo stesso numero di quelli del 10700K) e abbastanza potenza per il gaming. D’altronde, se c’è qualcosa che i benchmark hanno dimostrato, è che  il 3700X è solo leggermente indietro al 3900X in termini di prestazioni con i titoli più famosi (e sì, il modello XT è pure un po’ più veloce della versione vanilla di 3900X, ma, in ogni caso, resta un aggiornamento minore).

Guardando poi al prezzo, il 3700X costa €308,90 su Amazon e, quindi, il rapporto tra prezzo e prestazioni è completamente diverso rispetto al 10700K che arriva a sfiorare i €400 in Italia.

Non c’è dubbio che il nuovo processore Comet Lake di Intel abbia delle solide prestazioni per il gaming (e i benchmark sembrano confermarlo) alle quali aggiungere le velocità in single-core che restano un punto di forza di Intel. Ma sostenere che il 10700K riesca a battere il processore AMD su tutti i fronti, ci sembra essere una mossa di marketing un po’ esagerata.