Skip to main content

Apple MacBook Pro da 16'' posticipato al 2020?

MacBook Pro (13", 2019)
(Image credit: Future)

Secondo l'analista Ming-Chi Kuo Apple rilascerà un nuovo MacBook nel 2020 con una tastiera migliorata dagli switch “a forbice”, con un possibile annuncio all'evento Apple WWDC 2020 di giugno.

In una nota di ricerca per TF International Securities individuata da Mac Rumors, Kuo ha rivelato che Wistron, un produttore di Taiwan, sarà il principale fornitore di componenti per le tastiere “a forbice” nel 2020.

Sembra che Apple si stia finalmente allontanando dalle sue controverse tastiere con switch “a farfalla”, incluse nei recenti MacBook, MacBook Pro e MacBook Airs. 

Sarà una buona notizia per chiunque abbia pensato di acquistare un nuovo MacBook negli ultimi tempi, ma ha preferito aspettare poiché allarmato dalle diffuse segnalazioni di problemi ai tasti.

MacBook Pro da 16 pollici posticipato?

Molti utenti si sono lamentati dei guasti alle tastiere che montano gli interruttori di tipo “butterfly'' (a farfalla) con l’azienda, che si è anche scusata per i ripetuti guasti. Tuttavia la società si è ostinatamente riproposta con le tastiere “butterfly” anche per i nuovi modelli di MacBook, apportando solo alcuni piccoli miglioramenti agli switch, nel tentativo di impedire loro di rompersi.

Quindi, se i MacBook nel 2020 inizieranno ad avere tastiere migliorate, saranno di certo maggiormente apprezzati; tuttavia, dovremo aspettare fino al prossimo anno per vedere i primi modelli con il nuovo design della tastiera a forbice, e ciò potrebbe significare che anche il Macbook Pro da 16 pollici, di cui si parla da tempo, è stato posticipato.

Altre voci, sempre da Kuo, hanno suggerito che il MacBook Pro da 16 pollici sarà il primo MacBook ad avere la nuova tastiera, con la speranza che esso venga messo in vendita già da quest’anno.

Il 2019 però sta rapidamente volgendo al termine e non c'è stata parola di Apple sul MacBook, ciò significa che probabilmente sia davvero stato ritardato al 2020.

Se Apple ha ritenuto di posticipare l’introduzione del MacBook Pro da 16 pollici al prossimo anno, potrebbe essere un prezzo che vale la pena pagare, in cambio di poterlo ricevere con la tastiera di nuova generazione già a bordo.