Skip to main content

AMD Ryzen 7000, la guerra con Intel sarà sul prezzo

A closeup of an AMD Ryzen 7 7700X chip
(Immagine:: TechPowerUp)
  • Di che si tratta? AMD potrebbe non aumentare i prezzi delle nuove CPU Ryzen 7000
  • Perché è importante? Team Red potrebbe assicurarsi un grosso vantaggio competitivo contro Intel

AMD si prepara al lancio dei processori della propria serie Ryzen 7000  nelle prossime settimane e, se una notizia recente si rivelerà attendibile, non aumenterà i prezzi dei propri processori "mainstream".

La notizia in questione arriva da Digitimes (Si apre in una nuova scheda), che segnala il fatto che Intel dovrebbe aumentare i prezzi dei propri processori, a partire dalla prossima serie Intel Raptor Lake. AMD, nel frattempo, non seguirà la stessa rotta, come spiegato su Twitter dall'analista Kok-Hua Chia (Si apre in una nuova scheda).

See more

Se la notizia è attendibile, questa potrebbe essere un'importante vittoria per AMD, ora che si avvicina la nuova generazione di processori e il rinnovato scontro fra i giganti del settore, ovvero AMD e Intel, appunto.

AMD ha quasi perso la guerra sui prezzi, ma potrebbe riprendersi

Certamente, chi produce i migliori processori sul mercato in termini di potenza e prestazioni ha tutto il diritto di vantarsi. D'altronde, sono proprio i chip che gamer e professionisti del settore acclamano a gran voce.

Tuttavia, la maggior parte dei consumatori non ha bisogno, né tanto meno desidera, il meglio: a molti bastano prodotti "abbastanza buoni", in particolar modo se ciò significa risparmiare denaro in tempi di incertezza economica come questi.

I chip Raptor Lake potrebbero essere i migliori processori Intel mai realizzati, e potrebbero davvero battere in potenza gli AMD Ryzen 7000, ma se i clienti non possono permettersi di acquistarli, allora qual è il punto?

Per oltre 10 anni, è stato proprio questo il vantaggio principale di AMD, ma con i recenti chip Zen 3 Ryzen 5000, l'azienda ha ristretto il divario con Intel in termini di prezzi, compromettendo molti dei motivi per cui AMD era così popolare. Con la serie Ryzen 5000, le prestazioni dei chip in qualche modo giustificavano l'aumento di prezzo, considerando che erano senza dubbio i migliori processori AMD in assoluto. Di conseguenza, non ci sorprenderebbe se, in un momento di inflazione globale, la serie Ryzen 7000 vedrà un aumento di prezzo analogo.

Ma se ciò non avvenisse, sarebbe un'ottima notizia e metterebbe AMD in una posizione eccezionale in termini di competitività con Intel, sia lato prestazioni che cartellino.

E questa, almeno in parte, potrebbe essere la motivazione per cui alcuni analisti di settore citati da Digitimes ritengono che la decisione di Intel di alzare i prezzi sia una "mossa pericolosa". C'è sempre un'aura quasi "mistica" dietro al concetto di "migliore", ma con la crisi del costo della vita che colpisce i principali mercati in America ed Europa, alla fine della fiera, potrebbe essere proprio AMD a ridersela di gusto.

Marco Doria
Senior editor

Senior Editor and Professional Translator. Boardgaming enthusiast, Tech-lover.

Con il supporto di