Skip to main content

AMD annuncia l'architettura Zen 5 insieme alle nuove CPU EPYC "Turin"

AMD Epyc "Turin"
(Image credit: AMD)

Cosa succede? AMD ha anticipato le novità dell'architettura Zen 5 sui futuri processori EPYC "Turin".

Perché è importante? La nuova architettura offrirà importanti miglioramenti prestazionali, oltre a innovative tecnologie per l'accelerazione hardware coadiuvata dall'intelligenza artificiale.


All'evento del Financial Analyst Day 2022, AMD si proietta già nel futuro anticipando l'architettura Zen 5, destinata a succedere alle CPU Zen 4 in uscita dopo l'estate. La roadmap pubblicata dall'azienda, conferma anche nuove varianti dotate di 3D V-Cache sia per quanto riguarda i prodotti Zen 4 consumer che per i processori EPYC "Genoa" destinati a server e datacenter.

L'architettura Zen 4 è già andata in produzione sul nodo a 5nm di TSMC e verrà in seguito ottimizzata per nuove CPU attraverso un processo produttivo di 4nm, nonostante AMD non specifichi per quale segmento.

La futura architettura Zen 5, inizialmente realizzata a 4nm, sarà invece disponibile su alcuni futuri prodotti anche a 3nm. Stando a precedenti indiscrezioni AMD aveva originariamente pianificato l'utilizzo del processo produttivo da 3nm, ma degli accordi tra TSMC, Intel ed Apple riguardo questo nodo sembra abbiano fatto cambiare i piani all'azienda di Sunnyvale.

La società non è ad ogni modo scesa nei dettagli riguardo i futuri processori EPYC "Turin", ma ha comunque svelato alcune delle novità che ci aspettano con Zen 5: a cominciare da una maggior efficienza computazionale, con degli aumenti sull'IPC (Instruction Per Clock) e sulle prestazioni per watt, nonché un front end del core riprogettato per migliorare ulteriormente la fase di esecuzione delle operazioni.

Le nuove CPU Zen 5 beneficeranno anche di tecnologie per l'accelerazione hardware IA coadiuvate da machine learning, sviluppate grazie alla recente acquisizione di Xilinx da parte di AMD.

Come indicato nella tabella di marcia pubblicata dall'azienda, il debutto delle nuove CPU EPYC "Turin" avverrà nel 2024.

Fonte: Techpowerup

Gabriele Giumento

Redattore TechRadar