Skip to main content

Elden Ring: le migliori armi da sanguinamento per tutte le classi

Una mini-guida alle migliori armi da sanguinamento per tutte le build.

Elden Ring: le migliori armi da sanguinamento
(Image: © Bandai Namco Entertainment)

State giocando a Elden Ring e volete accaparrarvi le migliori armi da sanguinamento per la vostra build? Siete nel posto giusto!

I giochi di FromSoftware pullulano di stati di alterazione da sfruttare (e da cui difendersi) durante il combattimento. Tra questi, l’effetto sanguinamento è uno dei più ricorrenti ed efficaci della lista. 

Giocando ai titoli della pluripremiata casa di produzione vi sarà sicuramente capitato di incorrere in questo effetto: gli attacchi concatenati riempiono la barra rossa del sangue e, quando questa è piena, viene scatenata un’emorragia che succhia via una discreta quantità di PV. 

A differenza dei precedenti capitoli, e grazie all’introduzione della gettonatissima classe Samurai, Elden Ring sembra fare molto affidamento sull’effetto sanguinamento. Sfruttare un simile stato di alterazione su mostri, mini-boss e boss dell’Interregno non è mai stato così proficuo.

Possiamo anzi dire che la vulnerabilità a questo effetto di alcuni tra i nemici più micidiali del gioco sia una vera e propria manna dal cielo: dai Gargoyle agli Orchi, dagli Apostoli ai Sacriderma, fino alla quasi invincibile Malenia, il sanguinamento si rivela spesso la strategia di vittoria più proficua e immediata a vostra disposizione.

Mai come in Elden Ring il passaggio veloce a una build affine al sanguinamento si è rivelato così necessario.

A tal proposito, abbiamo preparato una guida ai migliori equipaggiamenti reperibili nel gioco per tutte le classi. Con questi gioielli a disposizione nell’inventario, non sarà necessario appartenere alla classe samurai per lasciare veri e propri pozzi di sangue dietro il vostro passaggio.

Reduvia

Elden Ring

(Image credit: Elden Ring)
  •  Cos’è? Una lama di sangue 
  •  Come ottenerla? Sconfiggete Nerijus dito insanguinato, Sepolcride

Pur non essendo un’arma particolarmente dirompente, questo pugnale insanguinato ha diversi pregi. Prima di tutto è ottenibile nelle primissime fasi del gioco. Vi basterà recarvi nei pressi di Caverna di Acquafosca a Sepolcride, a Nord delle Rovine incenerite dal drago. Verrete invasi dall’NPC ostile Nerijus dito insanguinato, sconfiggetelo e il pugnale sarà vostro.

Con la sua abilità speciale, Reduvia vi consentirà di lanciare getti di sangue in aria a medio raggio, stordendo diversi tipi di nemici e dandovi così la giusta tempistica per procedere con l’affondo. Occorre comunque specificare che è un’arma particolarmente utile per chi fa affidamento sulle schivate, piuttosto che sulle parate. 

I parametri richiesti per equipaggiarlo sono estremamente ragionevoli e non condizioneranno eccessivamente lo sviluppo della vostra build: Forza 5, Destrezza 13, Arcano 13. Considerata l’accessibilità dell’arma, si tratta della scelta migliore per chi deve ricorrere ad un effetto sanguinamento moderato all’occorrenza, e cioè pur non avendo una build specifica di quel tipo. 

Uchigatana

Elden Ring

(Image credit: Elden Ring)
  • Cos’è? Una katana base
  • Come ottenerla? Depredatela da un cadavere nelle Catacombe mortifere, Sepolcride 

Come i fan di Dark Souls sanno bene, questa katana è ormai un evergreen dei titoli FromSoftware. In Elden Ring, oltre tutto, la sua versatilità raggiunge livelli persino migliori dei suoi predecessori, attestandosi come un’arma adatta per tutte le occasioni e tutte le build. 

Il peso minimo (5.5), il danno di base di ben 115 punti e l’accessibilità dei requisiti (Forza 11, Destrezza 15) ne fanno un’arma straordinariamente versatile. Oltre tutto, il buon scaling in Destrezza e il rapido effetto sanguinamento renderanno questa katana una risorsa su cui i potrete continuare a contare anche nelle fasi avanzate del gioco.

A meno che non abbiate scelto la classe samurai (in tal caso è in dotazione sin da subito), per ottenerla dovrete recarvi nelle Catacombe mortifere. Se siete all’inizio del gioco, la buona notizia è che non dovrete nemmeno completare il dungeon per farla vostra: la troverete in fondo a un corridoio in pietra, sorvegliata da alcuni scheletri. 

Lama di sangue

Elden Ring

(Image credit: Elden Ring)
  • Cos’è? Un tipo di ceneri di guerra 
  • Come ottenerla? Uccidete lo Scarabeo della lacrima a Sud della Vecchia galleria di Altus 

Adorate l’abilità speciale del Reduvia ma non siete tipi da pugnale? Procuratevi la lama di sangue allora: è una chicca per tutti coloro che vogliono trasferire l’effetto del Reduvia su un’altra arma leggera. 

Applicandola, sacrificherete una piccola parte della potenza di attacco, ma sarete in grado di sferrare schizzi di sangue contro i vostri nemici in rapida successione, innescando così il processo di sanguinamento da una distanza di medio raggio. 

Per ottenerla sconfiggete lo Scarabeo ceruleo della lacrima dell’Altopiano di Altus. Lo troverete nel boschetto subito prima della Vecchia galleria di Altus. Se non avete ancora scoperto la galleria potete partire dal Luogo di Grazia del Colle prospiciente l’albero madre e cavalcare in direzione Nord-est.  

Fendente sanguinario

Elden Ring

(Image credit: Elden Ring)
  • Cos’è? Un tipo di ceneri di guerra 
  • Come ottenerlo? Sconfiggete il cavaliere in cima a Forte Haight, Sepolcride  

Questa cenere di guerra è tra le migliori opzioni per dotare un’arma dell’effetto sanguinamento a media distanza. A differenza della Lama di sangue, il Fendente sanguinario infliggerà una quantità maggiore di danni e i suoi colpi guadagneranno notevolmente in ampiezza, permettendovi di colpire più nemici simultaneamente. 

Con un piccolo sacrificio di PV per colpo, potrete tramutare il campo di battaglia (specie in mischia) in un vero e proprio bagno di sangue. Il fatto che sia ottenibile piuttosto presto nel gioco aumenta il valore di un tipo di ceneri di guerra che continuerete probabilmente a usare sino alle fasi finali della vostra avventura.

La troverete completando Forte Haight, un mini-dungeon relativamente semplice e molto breve. Sterminate i nemici che vi troverete davanti uno ad uno e raggiungete la cima del Forte. Vi verrà automaticamente assegnata una volta sconfitto il cavaliere munito di scudo e spada alla fine della scalata.

Giubilo del signore del sangue

Elden Ring

(Image credit: Elden Ring)
  • Cos’è? Un talismano 
  • Come ottenerlo? Sconfiggete Esgar, sacerdote del sangue, nelle Catacombe di Leyndell 

Se equipaggiato insieme alle ceneri di guerra di questa guida, il Giubilo del signore del sangue (un talismano che raffigura la miniatura di Mohgwyn) farà di voi l’incubo di tutti i nemici vulnerabili al sanguinamento. 

Il talismano infatti incrementa la potenza di attacco in prossimità di sanguinamento. Anche se ottenibile solo nelle fasi avanzate del gioco, il dungeon da superare per averlo è accessibile (meno accessibile è forse la strada verso il dungeon): lo riceverete sbarazzandovi di Esgar, sacerdote del sangue, una volta risolto il labirinto delle Catacombe di Leyndell. 

Maschera bianca

Elden Ring

(Image credit: Elden Ring)
  • Cos’è? Una maschera leggera
  • Come ottenerla? Sconfiggete i tre invasori della Maschera bianca senza nome nei pressi della Strada tortuosa per il palazzo di Mohgwyn

Fare vostra questa maschera richiederà un po’ di pazienza ma vi assicuriamo che, se siete bramosi di sanguinamento, non potete assolutamente farne a meno. La maschera bianca è intrisa della maledizione di Mohgwyn, il signore del sangue in persona: in prossimità di sanguinamento aumenta la potenza d’attacco, aggiungendo così un prezioso bonus danno alle vostre combo.

Dal Luogo di Grazia della Strada tortuosa per il palazzo, addentratevi nella zona degli isolotti con i corvi e i coyote giganti (in linea d’aria sarà dritta davanti al Luogo di Grazia, ma se si chiama strada “tortuosa” un motivo ci sarà).

Dovrete sconfiggere i tre NPC ostili della Maschera bianca senza nome, che vi invaderanno in porzioni specifiche della zona. La prima invasione avverrà non appena varcate la zona, le altre seguiranno quasi automaticamente man mano che esplorate l’area. 

Dopo che avrete sconfitto Mohgwyn le invasioni non saranno più disponibili. Se pertanto volete la maschera ricordate di procurarvela a tempo debito. 

Seppuku

Elden Ring

(Image credit: Elden Ring)
  • Cos’è? Un tipo di ceneri di guerra 
  • Come ottenerla? Sconfiggete lo Scarabeo della lacrima a Est del Lago ghiacciato, sulle Vette dei giganti

Se usate armi leggere (katane, spade, lame gemelle eccetera) e volete mettere le mani sulle ceneri di sanguinamento migliori del gioco, allora non potete fare a meno del Seppuku. 

Similmente all’atto rituale dei samurai, l’animazione del Seppuku vedrà il vostro personaggio affondare la lama della propria arma nelle viscere. Al costo di un piccolo sacrificio di PV, queste ceneri di guerra intingeranno la lama dell’arma con il sangue del vostro paladino.

Il risultato è a dir poco devastante, con l’effetto sanguinamento che, se calibrato con una buona combo e supportato da una decente riserva di vigore, sarà pressoché immediato. Provatela soprattutto con le doppie lame o brandendo una coppia di katane. 

Per ottenere il Seppuku, partite dal Luogo di Grazia del Lago ghiacciato sulle Vette dei giganti, cavalcate verso il gruppo di alberi a Est (lo riconoscerete perché’ vicino ad essi c’è una grossa roccia e un sentiero di terra battuta). Lo scarabeo è invisibile ma potrete colpirlo seguendo le sue orme luminose sul ghiaccio.

Sciame di mosche

Elden Ring

(Image credit: Elden Ring)
  • Cos’è? Un incantesimo 
  • Come ottenerlo? Lo troverete su un cadavere all’interno di una caverna nei pressi del Palazzo di Mohgwyn 

Il modo più efficace per convincervi a prendere lo sciame di mosche va ben oltre il prestigio di una build da sanguinamento: sappiate solo che è un incantesimo essenziale per sconfiggere il Boss opzionale più forte del gioco, Malenia, lama di Miquella. 

Equipaggiato insieme a un sigillo, lo Sciame di mosche vi permette di liberare una colonia di insetti del sangue che si avventerà sul vostro nemico causando danni e spianando la strada a effetti di sanguinamento a dir poco massicci. Per gettare lo sciame sull’avversario non dovrete nemmeno badare troppo alla mira: le mosche seguiranno e perseguiteranno i vostri nemici in automatico. 

Similmente al Reduvia e all’Uchigatana, anche lo Sciame di mosche è iper-congeniale da equipaggiare (soprattutto considerato che lo otterrete nelle fasi finali di gioco): richiede 11 di Fede e 16 di Arcano, e ogni scarica costa soltanto 14 PA. 

L’incantesimo si trova su un cadavere ad Est dello stagno di sangue del Palazzo di Mohgwyn. Per arrivare alla caverna in cui è custodito dovrete farvi strada tra alcuni albinauri del sangue, avversari abbordabilissimi ma dotati di fastidiose rotolate a lungo raggio che causeranno... beh, sanguinamento ovviamente.