Skip to main content

Turtle Beach Recon 200 Gen 2: recensione

Turtle Beach rilancia le sue Recon 200 con una nuova versione pensata anche per chi indossa gli occhiali.

Turtle Beach Recon 200 Gen 2 su un tavolo con un laptop e un joypad arancione sullo sfondo
Turtle Beach Recon 200 Gen 2
(Image: © Marco S. Doria)

Verdetto

Le Turtle Beach Recon 200 Gen 2 prendono tutti i pregi delle apprezzate Recon 200 e aggiungono la compatibilità con le console moderne. Infatti il sistema attivo prevede due modalità distinte, una per le console Xbox Series X|S e una per la PS5, al fine di sfruttare le funzionalità audio delle due piattaforme. Esteticamente accattivanti, sono molto comode da indossare grazie alla tecnologia ProSpecs. Purtroppo la differenza marcata fra la modalità attiva e quella passiva, soprattutto in termini di volume e l'eccessivo minimalismo della confezione non le fanno spiccare di più.

Pros

  • +

    Design compatto

  • +

    Ottimi comandi sul padiglione

  • +

    Comode anche per chi indossa gli occhiali

  • +

    Modalità attiva piena e potente

Cons

  • -

    Modalità passiva dal volume troppo basso

  • -

    Materiali costruttivi troppo tendenti alla plastica

  • -

    Cavo USB-C in dotazione troppo corto

  • -

    Niente sdoppiatore nella confezione

  • -

  • -

Turtle Beach è un marchio affermato nel mondo delle cuffie da gaming e ha da poco rilanciato la serie Recon, proponendo una versione aggiornata delle Recon 200.

Le Turtle Beach Recon 200 Gen 2 riprendono ciò che abbiamo apprezzato del modello precedente, come l'ottima qualità audio, un microfono chiaro e reattivo, a cui si aggiunge la piena compatibilità con Xbox Series X e Series S, PS5 di cui consente di godere appieno delle funzionalità audio offerte da queste piattaforme, nonché Nintendo Switch/Switch OLED e PC. Inoltre le Gen 2 si distinguono per un design più sottile e una maggiore comodità per chi indossa gli occhiali.

Turtle Beach Recon 200 Gen 2 - Dettaglio dei comandi del padiglione sinistro

I comandi sul padiglione sinistro sono comodissimi da raggiungere (Image credit: Marco S. Doria)

Design

Dal punto di vista estetico, le Turtle Beach Recon 200 Gen 2 si presentano in un total black che richiama la fibra di carbonio. A un'ispezione più ravvicinata, però, i materiali utilizzati si rivelano meno pregiati, dato che è semplicemente plastica rigida, proprio come le precedenti Recon 200.

Turtle Beach Recon 200 Gen 2 - Caratteristiche

Prezzo di lancio: €59,99

Dimensioni: 20x19x4,5 cm

Peso: 263 grammi

Lunghezza cavo: 102 cm

Driver: 40 mm, neodimio

Risposta in frequenza: da 20 hz a 20 Khz

Microfono: omnidirezionale flip to mute, 5,01 mm

Entrambi i padiglioni riportano il marchio Turtle Beach in rilievo, mentre le imbottiture sono realizzate in schiuma memory e tessuto tecnico, mentre l'archetto presenta un'imbottitura in similpelle che risulta molto comoda sulla testa.

Sulle orecchie le Turtle Beach Recon 200 Gen 2 risultano avvolgenti ma non esercitano una pressione eccessiva sull'orecchio, anzi, abbiamo provato una piacevole sensazione di avvolgimento che non è stato compromesso dagli occhiali.

Infatti, come sulle Recon 500, anche le Recon 200 Gen offrono la tecnologia ProSpecs, che garantisce il massimo comfort anche per chi indossa montature di una certa importanza. Con altre cuffie, chi vi scrive non ha solo provato un certo fastidio a causa della pressione dei padiglioni sulle stanghette, ma ha pure subito alcuni piccoli inconvenienti, come l'allentamento delle viti di supporto degli occhiali o qualche segno sulla tempia o un'irritazione del padiglione auricolare esterno.

Con le Recon 200 Gen tutto questo non accade, l'archetto regolabile dalla buona estensione e la tecnologia ProSpecs dei padiglioni, nonché il soffice rivestimento in memory foam, garantiscono una buona vestibilità anche in sessioni prolungate.

Probabilmente, nel periodo estivo, potrebbero risultare troppo "calde", ma è un difetto, se così vogliamo chiamarlo, comune in questa tipologia di prodotti.

Il cavo audio è lungo poco più di un metro, è rivestito in gomma e presenta un jack da 3,5 mm, compatibile anche con gli smartphone. Purtroppo nella confezione manca lo sdoppiatore per l'uso su PC e portatili sprovvisti di questo tipo di ingresso.

Turtle Beach Recon 200 Gen 2 - Particolare degli occhiali

La tecnologia ProSpecs rende le Recon 200 Gen 2 molto comode anche per chi indossa gli occhiali (Image credit: Marco S. Doria)

Audio e funzioni

I driver da 40 mm garantiscono una resa audio ottima durante i giochi, a patto di utilizzare la modalità attiva.

Sul padiglione sinistro, infatti, è presente un interruttore che consente di attivare la modalità in versione PS5 e Xbox (entrambe compatibili con PC e Switch), oppure spegnere le cuffie e utilizzare solo la modalità passiva.

Abbiamo testato le cuffie con alcuni giochi su PC in modalità attiva, come Control Ultimate Edition e Doom Eternal e l'audio è stato ricco e avvolgente, con volumi potenti, tanto da indurci ad azionare l'ottima ghiera di regolazione dei livelli perché la pressione sonora era notevole.

Sempre sulla zona comandi del padiglione sinistro, troviamo una ghiera per regolare il livello di ingresso dell'ottimo microfono flip to mute: l'abbiamo provato su Discord e durante le partite, i nostri amici ci hanno sempre sentito bene, senza disturbi o ritorni di audio. Nei nostri test, non abbiamo notato alcun problema e l'audio risultava sempre pulito, anche riguardando le registrazioni delle partite.

Comoda la possibilità di disattivare il microfono, rivestito in plastica dura, semplicemente ruotandolo all'indietro sul padiglione, così da essere del tutto invisibile durante le sessioni in solitaria.

Purtroppo, disattivando la modalità attiva, il volume cala drasticamente, tanto da imporci di regolare nuovamente i livelli sia dalle cuffie che dal pannello di controllo del computer. 

Stesso dicasi su Switch e durante l'ascolto di musica su un iPhone ancora dotato di ingresso jack. In modalità attiva, ci siamo goduti brani come Uptown Funk di Mark Ronson e Bruno Mars, N.I.B. dei Black Sabbath o Rats dei Ghost, con un soundstage pieno e appagante, soprattutto considerando che si tratta di cuffie orientate principalmente al gaming, mentre abbiamo riscontrato un netto calo di livelli e "pienezza" una volta spenta la modalità attiva, tanto da dover portare al massimo il volume dallo smartphone.

Si tratta di un difetto tutto sommato minore, dato che la batteria integrata delle Recon 200 Gen 2 promette 12 ore di riproduzione continua e, in base ai nostri test, tale promessa viene più che mantenuta. Non abbiamo quantificato con esattezza, ma abbiamo superato 12 ore di gioco tra le varie sessioni, attestandoci fra le 13 e le 14 ore di utilizzo prima della ricarica.

Purtroppo, il cavo USB-C in dotazione per la ricarica è davvero corto, dunque se volete utilizzare le cuffie mentre sono in carica, dovrete procurarvi un cavo più lungo.

Turtle Beach Recon 200 Gen 2

Le Recon 200 Gen 2 danno il meglio di se in gaming con la modalità attiva (Image credit: Marco S. Doria)

Verdetto

L'utilizzo delle Turtle Beach Recon 200 Gen 2 ci ha soddisfatto sia in ambito gaming che durante l'ascolto di brani musicali. Siamo riusciti ad apprezzare completamente la sua modalità attiva, che regala un audio pieno e presente, ricco di dettagli e ideale per le partite online e nei giochi in cui è fondamentale "orientarsi" con il suono (ad es. Hellblade Senua's Sacrifice). Purtroppo la modalità passiva lascia alquanto a desiderare, e dovrete regolare il volume sia dalle cuffie che dal dispositivo a cui siete connessi.

La confezione contiene le cuffie, il manuale e un cavetto di ricarica da collegare alla porta USB-C sul padiglione sinistro. Ci saremmo aspettati quantomeno uno sdoppiatore, dato che non tutti i PC e i portatili sono dotati i ingressi jack da 3,5 mm. Inoltre il cavo USB-C è davvero corto, dunque non potrete utilizzare le cuffie durante la ricarica della batteria per la modalità attiva, a meno che non compriate un cavo più lungo a parte.

Tolti questi difetti minori, ci troviamo davanti a un ottimo paio di cuffie da gaming di fascia economica, dato che il cartellino di €59,90 potrebbe essere molto attraente per i gamer con budget ristretti.

Senior Editor and Professional Translator. Boardgaming enthusiast, Tech-lover.