Skip to main content

Recensione Lenovo Yoga Book C930

Lenovo Yoga Book C930: un portatile 2 in 1 innovativo, seppur con qualche difetto

lenovo yoga book c930
Lenovo Yoga Book C930 sarà in grado di sbaragliare la concorrenza?
Benchmark

Ecco come si è comportato Lenovo Yoga Book C930 nei test di benchmark effettuati dalla nostra redazione:  

Cinebench CPU: 230 punti;  GPU: 34 fps
Geekbench 4 Single Core: 3.648; Multi Core: 6.809
PCMark 8 (Home Test): 2.360
PCMark 8 Battery Life: 4 ore e 5 minuti
Autonomia (TechRadar movie test): 7 ore e 58 minuti

Chi si aspettava un hardware da primo della classe è rimasto deluso dinanzi a un processore Intel Core i5-7Y54 di settima generazione, Kaby Lake mobile dual core, uscito nel 2016, e soli 4 GB di memoria RAM.

Tale quantitativo di RAM è davvero poco al giorno d’oggi e avremmo gradito una soluzione da 8 GB di RAM per un portatile di questa fascia. Le specifiche non esaltanti sono dovute al mantenimento delle qualità di sottigliezza e leggerezza di Yoga Book C930 e, al contempo, contribuiscono ad allontanare l’acquirente che è alla ricerca di un portatile in grado di gestire attività come l’editing di foto e video.

Quindi, ci troviamo ancora una volta a smorzare l’entusiasmo di potenziali acquirenti. Se siete alla ricerca di un dispositivo a metà strada tra un portatile e un tablet che sia in grado di scrivere documenti, navigare in internet e leggere ebook, allora Lenovo Yoga Book C930 è la scelta che fa per voi

Lenovo Yoga Book C930

L’utilizzo di Lenovo Yoga Book C930 in modalità tenda è ottimo per guardare video.

Tuttavia, se siete alla ricerca di un portatile a prova di futuro e in grado di gestire al meglio anche le attività più dispendiose di risorse, vi consigliamo di indirizzare la vostra scelta altrove. In questa fascia di prezzo, l’utente non può permettersi il lusso di accontentarsi o scendere a compromessi.

È possibile trovare altri portatili più adatti agli utenti più esigenti, come Dell XPS 13 e il più economico Huawei MateBook 13, che occupano le prime posizioni della nostra guida sui migliori Ultrabook e che offrono componenti più aggiornati e prestazioni migliori; inoltre, Dell XPS 13 è caratterizzato da un design sottile simile a quello di Lenovo Yoga Book C930.

D’altrocanto, quest’ultimo può vantare la connettività LTE e il doppio schermo, soluzioni non presenti sui concorrenti di casa Dell e Huawei. Dunque, al momento dell’acquisto, bisognerebbe chiedersi: “Lo schermo secondario e-ink vale la spesa?” Se la vostra risposta è no, allora dovreste spendere i vostri soldi in modo diverso, optando per modelli differenti.

In fin dei conti, Yoga Book C930 si comporta bene nelle attività quotidiane e Windows 10 non sembra dare problemi. Soltanto un paio di volte, abbiamo assistito a una fase di caricamento un po’ troppo lunga, in presenza dell’apertura di una nuova app o nel tentativo di gestione di una serie di attività in contemporanea. 

Lo schermo secondario funziona bene sia come tastiera sia come touchpad e supporta i gesti multi-touch. Nonostante ciò, non consigliamo l’uso della tastiera virtuale per lunghi periodi di tempo, ma soltanto per inviare email rapide o prendere appunti.

Da quanto si evince dai nostri benchmark, Lenovo Yoga Book C930 fa bene il suo lavoro, benché il giudizio complessivo debba tener conto di un prezzo leggermente elevato. 

Lenovo Yoga Book C930

Lenovo Yoga Book C930 è sottile, leggero e… costoso.

Autonomia

La durata della batteria rappresenta un campo in cui Yoga Book C930 è pressoché imbattibile, alla luce del punteggio di 7 ore e 58 minuti conseguito nel nostro test di autonomia, che consiste nella riproduzione continua di un video in risoluzione 1080p sullo schermo con la luminosità impostata al 50%.

Non avrete più preoccupazioni durante i vostri prossimi viaggi o voli: potrete tranquillamente vedere un film e godere della qualità dello schermo di Lenovo Yoga Book C930, senza pensare alla durata della batteria.

Gli schermi e-ink sono celebri per fare uso di poca carica della batteria, dunque l’introduzione di un display secondario non sembra avere ripercussioni sull’autonomia del portatile di casa Lenovo.

Sottoposto al test di PCMark 8 Home, uno dei più stressanti per la batteria, che consiste nell’emulazione di attività come elaborazione di testi, navigazione web e videochiamate, Yoga Book C930 è riuscito a resistere per 4 ore e 5 minuti. Nel normale uso quotidiano, la batteria è in grado di reggere un’intera giornata di lavoro (con i dovuti accorgimenti), ma è difficile chiedere di più. 

Lenovo Yoga Book C930

Lenovo Yoga Book C930 è progettato con stile.

Giudizio finale

Lenovo Yoga Book C930 potrebbe essere un portatile perfetto, ma in realtà non è così. Gli elementi degni di nota sono molti, come il design sottile e leggero, lo schermo principale di ottima fattura e l’innovativo display secondario con tecnologia e-ink.

Quest’ultimo è in grado di fungere da tastiera standard e consentire all’utente di annotare appunti e leggere ebook. Lo schermo e-ink offre funzionalità e un tasso di versatilità di cui i concorrenti di Yoga Book C930 non sono dotati.

Tuttavia, sono presenti anche dei lati negativi che rendono l’esperienza complessiva meno piacevole. Avremmo apprezzato la scelta di componenti hardware più prestanti e siamo dell’avviso che la scelta di un processore dual core di quasi quattro anni fa, unita a soli 4 GB di RAM, non sia tale da giustificare il prezzo di mercato di Yoga Book C930.

A causa di specifiche simili, Il portatile potrebbe diventare obsoleto nel corso di poco tempo; siamo convinti che, nel momento in cui si mette mano al portafogli, chiunque abbia il desiderio che il proprio acquisto possa durare quanto più a lungo possibile. 

Al contempo, i fan dell’originale Yoga Book potrebbero apprezzare gli aggiornamenti presenti a bordo del nuovo modello, ma dissentire sul balzo di prezzo effettuato.

Dunque, cosa dire di Yoga Book C930? Lenovo sembra avercela messa tutta, introducendo elementi innovativi, ma, a causa dei componenti non all’ultimo grido e del prezzo elevato, non possiamo consigliare appieno l’acquisto di questo portatile. Speriamo che le cose possano cambiare con la prossima generazione di Yoga Book; d’altronde, Lenovo è a un passo dalla perfezione.

Fonte Immagini: TechRadar