Skip to main content

Recensione Lenovo Yoga Book C930

Lenovo Yoga Book C930: un portatile 2 in 1 innovativo, seppur con qualche difetto

lenovo yoga book c930
Lenovo Yoga Book C930 sarà in grado di sbaragliare la concorrenza?

Il nostro verdetto

Lenovo Yoga Book C930 è un portatile 2 in 1 davvero innovativo, ma penalizzato da un hardware non troppo potente e un prezzo elevato.

Pro

  • Molto sottile e leggero
  • Schermo principale ben realizzato
  • Display e-ink reattivo

Contro

  • Prezzo elevato
  • Scarsa quantità di memoria RAM
  • Processore obsoleto

Lenovo Yoga Book C930 mira a conservare alcune caratteristiche che hanno reso celebre il modello originale e che hanno fatto sì che Lenovo Yoga Book potesse diventare uno dei migliori convertibili “4 in 1” in assoluto, nonché un dispositivo rivoluzionario a metà tra un tablet e un portatile 2 in 1.

A differenza di altri successori di prodotti gloriosi che, per non perdere la fama acquisita, vengono rilasciati con pochi aggiornamenti hardware, Lenovo Yoga Book C930 ha deciso di prendersi dei rischi. Oltre a risolvere i problemi che attanagliavano il modello precedente, Lenovo ha introdotto una funzionalità innovativa: un secondo schermo con tecnologia e-ink, che non funge soltanto da tastiera, ma può essere utilizzato anche come pad per disegnare e prendere appunti o visualizzatore di documenti.

Lenovo mira a rafforzare il concetto di design rivoluzionario mediante l’introduzione di un hardware migliorato, molto più prestante di quello presente sul modello originale. Lenovo Yoga Book C930 sarà in grado di sbaragliare la concorrenza? Scopriamolo insieme. 

Lenovo Yoga Book C930

Lenovo Yoga Book C930 è più costoso rispetto al modello originale della serie. 
Spec Sheet

Ecco la configurazione del Lenovo Yoga Book C930 inviato alla redazione di Techradar per la recensione: 

CPU: 1,2 GHz Intel Core i5-7Y54 (dual core, 4 MB cache, fino a 3,2 GHz in boost)
Scheda video: Intel HD Graphics 615
RAM: 4 GB LPDDR3
Schermi: 10,8 pollici, risoluzione QHD 2560 x 1600 IPS touchscreen e 10,8 pollici FHD 1920 x 1080 E-Ink Mobius touchscreen
Storage: 256 GB SSD
Porte: 2x USB 3.1 Type-C,
Connettività: 802.11ac Wi-Fi (2 x 2 MIMO), Bluetooth 4.2, LTE
Webcam: 720p HD webcam con infrarossi per Windows Hello
Peso: 775 g
Misure:179,4 x 260,4 x 9,9 mm

Prezzo e disponibilità 

Il primo Yoga Book è stato progettato da Lenovo con lo scopo di realizzare un portatile 2 in 1 economico e accessibile a una vasta gamma di utenti, per via di un prezzo contenuto.

Lenovo Yoga Book C930 ha aspirazioni differenti e punta alla fascia premium del mercato. D’altronde, il secondo schermo e-ink comporta dei costi non indifferenti e, per questo, Yoga Book C930 è più costoso rispetto al modello originale della serie.

Lenovo Yoga Book C930 costa €999, somma molto più alta rispetto ai €599 necessari per portarsi a casa il modello originale di Yoga Book, completo di sistema operativo Windows 10. 

Come vedete, il prezzo è quasi raddoppiato; ciò significa che Lenovo Yoga Book C930 va a inserirsi in una fascia di mercato mai calcata in precedenza. La scelta di realizzare un portatile così differente rispetto al modello originale è senza dubbio coraggiosa ma, d’altro canto, potrebbe rivelarsi un’arma a doppio taglio e una sorta di “tradimento” verso coloro che si sono affezionati al primo Lenovo Yoga Book e potrebbero restare delusi dalla scelta dell’azienda di passare alla fascia premium del mercato.

Il modello di Lenovo Yoga Book C930 testato dalla nostra redazione è dotato di un processore Intel Core i5-7Y54 di settima generazione, Windows 10 Home, uno schermo IPS da 10,8 pollici in risoluzione 2560 x 1600, 4GB di RAM LPDDR3 e un SSD da 256 GB. Il comparto grafico è gestito dalla GPU integrata Intel HD Graphics 615. Dulcis in fundo, il corredo hardware è completato da un secondo schermo e-ink da 10,8 pollici con risoluzione Full HD.

È disponibile anche un modello di Lenovo Yoga Book C930 meno potente e meno costoso (€899), dotato di un processore Intel Core m3-7Y30 e un SSD da 128 GB; il restante hardware rimane invariato.

L’elenco delle suddette specifiche non è poi così esaltante, dunque è evidente che la lievitazione del prezzo di Lenovo Yoga Book C930 sia imputabile all’introduzione del secondo schermo e-ink. Vi ricordiamo che l’utente potrà disporre di un pennino a batteria senza costi aggiuntivi, omaggio che portatili rivali (vedi Surface Pro 6) non offrono.

Lenovo Yoga Book C930

Lenovo Yoga Book C930 è molto sottile e leggero.

Aspetto

Lenovo di recente ha prodotto degli ottimi portatili, arricchendo soprattutto la serie Yoga, e crediamo che Yoga Book C930 non sia da meno. Si tratta di un convertibile sottile e leggero che è dotato anche di un cinturino da polso, introdotto per la prima volta su Yoga 3, in modo da evitare cadute accidentali.

Guardando Yoga Book C930, si ha la sensazione di essere di fronte a un vero e proprio libro: la cerniera ricurva è paragonabile alla rilegatura, mentre l’elegante pannello posteriore, su cui campeggia il logo Lenovo, somiglia a una reale copertina.

A portatile chiuso, lo spessore è di soli 9,9 mm, per un peso complessivo di 775 g. Queste misure così ridotte sono dovute all’assenza di una tastiera fisica.

Trattandosi di un modello appartenente alla serie Yoga, le cerniere permettono una rotazione completa di 360 gradi, in modo che Yoga Book C930 possa essere utilizzato in “modalità tenda” (per visualizzare contenuti multimediali) o “modalità tablet”. È proprio con quest’ultima che l’elevata maneggevolezza del dispositivo può esprimersi al meglio: avrete davvero la sensazione di tenere tra le mani un tablet tradizionale

Lenovo Yoga Book C930

Lenovo Yoga Book C930 utilizzato in modalità tablet. 

Sul lato destro di Yoga Book C930, troviamo i tasti cromati di accensione e di regolazione del volume, mentre gli altoparlanti sono nascosti dietro le griglie forellate ai lati della “tastiera”.

Nonostante le dimensioni ridotte, gli altoparlanti sono abbastanza potenti e supportano la tecnologia Dolby Atmos. Sullo schermo e-ink troviamo uno scanner di impronte digitali per l’accesso biometrico; la presenza di due porte USB Type-C, utilizzabili anche per la ricarica, completa la dotazione di Yoga Book C930

Lenovo Yoga Book C930

Un primo piano del lato destro di Lenovo Yoga Book C930. 

Lenovo Yoga Book C930 è inoltre dotato di uno slot microSD e di un carrellino per schede SIM, presente solo su alcune versioni. Dunque, potrete installare una scheda SIM nel vostro portatile per accedere alla rete internet in mobilità, in modo più sicuro e veloce (potrete navigare anche in 4G).

Per non intaccare lo stile estremamente sottile di C930, Lenovo ha optato per il sacrificio di un vano dove poter riporre il pennino, quindi, è vostra cura prestare sempre attenzione al luogo in cui lo lasciate! Precision Pen è dotato di magneti in modo da potersi attaccare al corpo di Yoga Book C930 ma, tra uno spostamento è l’altro, non è da escludere che lo stilo possa volare via. 

Lenovo Yoga Book C930

Lenovo Yoga Book C930 include la presenza di una penna, chiamata Precision Pen. 

Lo schermo principale ha ricevuto diversi miglioramenti rispetto alla versione originale; si tratta di un pannello IPS da 10,8 pollici con una risoluzione QHD 2560 x 1600. Le misure sono leggermente più grandi rispetto al display da 10,1 pollici del primo Yoga Book e anche la risoluzione è aumentata (il modello precedente si fermava a 1080p).

È proprio l’alta risoluzione a esaltare lo schermo principale di Lenovo Yoga Book C930, con lo standard QHD che è in grado di offrire immagini nitide e dettagliate grazie a una densità di pixel di 281 ppi (pixel per inch). La luminosità di 500 nit e la gamma di colori dell’85% trasmettono una sensazione visiva molto piacevole.

A lasciare qualche dubbio sono le cornici spesse ai lati dello schermo. Negli ultimi tempi, siamo stati abituati a vedere portatili dotati di cornici quasi invisibili che contribuiscono a ridurre le dimensioni complessive e far risaltare il display, contrariamente a quelle ampie e obsolete di Lenovo Yoga Book C930 che, se ridotte, avrebbero potuto rendere il portatile ancora più piccolo. 

Lenovo Yoga Book C930

Lo schermo secondario è dotato di tecnologia E-Ink per replicare una tastiera reale. 

Schermo secondario

Lo schermo secondario è forse il più grande punto di forza di Lenovo Yoga Book C930; esso funge non solo da tastiera, ma anche da blocco da disegno o visualizzatore di ebook. Ci è capitato di recensire altri dispositivi a doppio schermo e possiamo affermare che Yoga Book C930 è tra i migliori in questo settore.

Lo schermo del portatile di casa Lenovo è dotato di tecnologia e-ink, presente anche su vari lettori di ebook, eccezion fatta per Create Pad della stessa casa cinese che, invece, supporta touch capacitivo e penna EMR.

Ciò conferisce potenza e flessibilità al secondo display, in modo da visualizzare più app e documenti sulla stessa schermata. Le dimensioni sono maggiori rispetto al modello originale ed è presente un touchpad virtuale che si espande al tocco e si restringe in fase di non utilizzo.

La digitazione offre un feedback non all’altezza di una tastiera fisica, sebbene Lenovo abbia optato per alcuni espedienti finalizzati all'accrescimento della sensazione di comfort durante la scrittura; alla pressione di un tasto, l’utente sente una leggera vibrazione dello schermo che, unita a semplici animazioni, fornisce una buona sensazione di movimento che ricorda la pressione di un tasto fisico.

In questo modo, Lenovo Yoga Book C930 presenta una digitazione naturale, anche se distante dal feedback aptico fornito da una tastiera vera e propria. L’utente che è in grado di digitare molto velocemente potrebbe non mandare giù i ritardi delle animazioni e l’attesa della comparsa delle parole sullo schermo. 

Tuttavia, possiamo ritenerci soddisfatti dell’esperienza di digitazione fornita da Yoga Book C930 e ricordiamo che è possibile passare da una modalità all’altra pigiando sulle icone poste nell’angolo in alto a destra. 

Lenovo Yoga Book C930

È possibile scrivere note sullo schermo secondario per mezzo di una penna.

La modalità di disegno / blocco note permette all’utente di disegnare o scrivere su una pagina vuota, per mezzo di una nuova penna che si basa sulla tecnologia Attiva Elettrostatica (AES), dotata di una punta conduttiva in grado di comunicare con il digitalizzatore dello schermo e-ink. In questo modo, l’esperienza di immissione dei dati è efficiente e precisa, con il cursore digitale che segue la penna in tempo reale, senza rallentamenti di sorta.

Inoltre, è presente una modalità di lettura che permette la visualizzazione di file in formati compatibili, come PDF o ebook. Anche in questo caso, non abbiamo riscontrato problemi e, anzi, consigliamo l’acquisto di Lenovo Yoga Book C930 a coloro che sono alla ricerca di un portatile e un lettore di ebook e che vogliono risparmiare un po’ di denaro. 

Lenovo Yoga Book C930

L’esperienza di lettura di documenti sullo schermo secondario è davvero piacevole. 

L’esperienza di lettura di documenti sullo schermo e-ink è molto piacevole, grazie all’effetto opaco dovuto a una bassa luminosità che dà l'impressione all’utente di trovarsi dinanzi a un vero foglio di carta. Purtroppo, non è possibile modificare o aggiungere note ai documenti, sebbene la modalità di lettura sia un fiore all’occhiello di Lenovo Yoga Book C930.

Fonte Immagini: TechRadar