Skip to main content

Apple presenta iPhone come il dispositivo più sicuro per il riconoscimento facciale, e noi troviamo sia un’affermazione completamente credibile. Come azienda, Apple si sforza molto per garantire la massima la sicurezza dei dati biometrici, in modo da rendere quasi impossibile violarli.

Per chi non lo sapesse, Face ID scompone il vostro volto tramite dei punti ad infrarossi per creare un modello matematico del viso. Così, potete sbloccare il vostro telefono semplicemente guardandolo e allo stesso modo potete fare i vostri acquisti, per esempio utilizzando la vostra carta su Apple Pay.

Apple sostiene che questo processo sia il più veloce di sempre, ma noi non abbiamo notato un aumento di velocità significativo.

iPhone XS

Abbiamo però notato una maggiore precisione di FaceID rispetto a quanto affermato da altri; forse siamo stati solo fortunati (a parte magari un paio di volte in cui abbiamo provato a utilizzarlo alla luce diretta del sole). 

Face ID funziona anche se portate alcuni tipi di occhiali da sole, ma preparatevi al fatto che possa non funzionare a dovere, obbligandovi a inserire manualmente il codice di sblocco. In più, anche se Apple sostiene che dispositivi di altre marche siano meno sicuri, ma abbiamo notato che altri smartphone con riconoscimento facciale si sbloccano in modo leggermente più veloce.

iOS 12

  • Comode notifiche raggruppate 
  • Velocità migliorata sensibilmente
  • Memoji divertenti con cui giocare 

Forse è un po’ ridondante valutare iPhone XS sulla base di iOS 12, semplicemente perché questo sistema operativo ora è disponibile per la maggior parte dei dispositivi. iPhone XS però ne è l’emblema, e ha alcuni trucchetti utili e carini.

Abbiamo già parlato degli ottimi miglioramenti in quanto a velocità, dovuti maggiormente al fatto che iPhone XS è più potente almeno del 10% rispetto ai modelli precedenti. Comunque, sfrecciare attraverso l’interfaccia di iOS 12, che si basa sugli stessi tap e swipe di iPhone X,b  senza alcun segno di rallentamento è cosa gradita.

Chi arriva da un modello di iPhone con un tasto fisico ci metterà un po’ ad abituarsi al nuovo modo di utilizzare iPhone XS. Scorrere verso l’alto sul display è il nuovo metodo per tornare alla schermata home, e in pochi minuti vi renderete conto di quanto sia comodo.

Scorrere lungo la parte bassa dello schermo vi farà scorrere attraverso le app utilizzate di recente, il che è molto comodo dato il ‘nuovo’ modo un po’ complicato per chiudere un’app che avete utilizzato (scorrere verso l’alto solo fino a metà dello schermo e aspettare finché tutte appaiono).

Ci sono tre miglioramenti che ci sono piaciuti in iOS 12 e troviamo che portino effettivamente qualcosa di nuovo nell’utilizzo. Primo tra questi le notifiche raggruppate.

Potrebbe non sembrare niente di che, ma quando non guardate il cellulare per qualche ora potreste ritrovarvi sommersi da una lunga lista di notifiche se siete rimasti incastrati in una catena via mail o se qualcuno ha messo mi piace a molte delle vostre foto online.

Un semplice tocco le apre tutte e vi permette di scorrerle, mentre uno swipe vi farà entrare direttamente nell’app e controllare le notifiche da là.

Il secondo elemento migliorato è Screen Time, che vi permette di tenere sotto controllo quanto usate il vostro cellulare e cosa vi distrae, dandovi la possibilità di fissare dei limiti di utilizzo su alcune app che state usando troppo.

Si tratta di un’idea carina, ma in primo luogo richiede una certa dose di forza di volontà da parte di chi la usa (quando non avete niente da fare e volete scorrere la home di Instagram oltre al limite per rilassare la mente, sarete sempre troppo indulgenti con voi stessi).

Detto questo, il semplice atto di farvi notare quando state esagerando può dare il via a un cambiamento, quindi si tratta comunque di un’ottima aggiunta. In più, vi permette davvero di controllare l’utilizzo di iPhone e iPad da parte dei bambini.

Infine, eccoci arrivati alle Memoji, il miglioramento delle Animoji dell’anno scorso. C’è ancora una miriade di animali e altre cose, come alieni e robot, che la fotocamera frontale TrueDepth di iPhone XS può adattare ai vostri movimenti facciali, e inoltre c’è la possibilità di creare delle miniature del vostro volto da aggiungere alla lista.

Sono molto simili alle AR Emoji di Samsung (che, a loro volta, si ispiravano chiaramente alle Animoji), ma la differenza è che si iPhone XS le vostre Memoji partono da una lavagna bianca, sulla quale potete costruire ciò che più vi piace attraverso diverse acconciature, tonalità di pelle, sopracciglia e altre scelte di elementi facciali, mentre invece Samsung prova solo ad indovinare scansionando la vostra faccia.

Il risultato delle Memoji è abbastanza buono e fedele. Ci sono anche dei suggerimenti su quali caratteristiche scegliere per essere più simile alla vostra faccia, e possono essere usate anche per mandare messaggi vocali completi di mimica facciale su iMessage o per mandare video su altre piattaforme.

Vale la pena notare che dall’uscita di iPhone XS il software è stato aggiornato a iOS 12.1.4, e iOS 12.2 è in arrivo. Questi aggiornamenti aggiungono più di 70 emoji, FaceTime di gruppo per essere utilizzato fino a 32 partecipanti e supporto eSIM.