Skip to main content

Hisense L9G TriChroma Laser 4K | Recensione

Hisense L9G TriChroma Laser 4K è l'deale per un home theatre

Hisense L9G TriChroma Laser TV
(Image: © Hisense)

TechRadar Verdetto

Le immagini prodotte da Hisense L9G sono impressionanti in qualsiasi condizione di luce. Se state cercando un proiettore per un home theatre di buon livello, il laser TV di Hisense potrebbe essere la scelta giusta. Tutto ciò a patto che abbiate a disposizione un buon budget e una stanza abbastanza spaziosa per ospitarlo.

Pros

  • +

    Elevata qualità delle immagini

  • +

    Kit completo

  • +

    Tantissime impostazioni predefinite

  • +

    Ottimo audio

Cons

  • -

    Poca flessibilità

  • -

    Impostazioni predefinite odiose

  • -

    Non c'è Netflix integrato

  • -

    Solo 60Hz

Hisense L9G TriChroma Laser 4K: recensione breve

Hisense L9G è un proiettore laser portentoso, ma la qualità come sempre ha un costo. Per una cifra che si aggira sui 5000 euro potete portarvi a casa un proiettore con specifiche di prim'ordine, come il design a ottica ultracorta, il motore a luce laser tricolore, le porte HDMI 2.1 con tecnologia eARC, il supporto HDR, l'interfaccia Android TV e dei potenti altoparlanti da 40W.

La qualità del proiettore è evidente fin dall'unboxing. L'installazione richiede pochi minuti e la natura all-in-one del proiettore semplifica l'intero processo. Anche senza particolari competenze risulta molto facile montarlo di fronte a una parete e godersi da subito le spettacolari immagini proiettate da Hisense L9G.

Nonostante si tratti a tutti gli effetti di un proiettore, Hisense lo definisce un "televisore laser". Per garantire una qualità dell'immagine elevata, il produttore ha incluso uno schermo ALR (ambient light rejecting) da installare sulla parete. 

Questo schermo da 100 o 120 pollici (a seconda del modello di proiettore scelto) occupa uno spazio importante e, in un certo senso, mina il concetto di compattezza e risparmio di spazio su cui fanno affidamento i proiettori (non è avvolgibile).

Tuttavia, per coloro che esigono il massimo dalla qualità dell'immagine, lo schermo ALR dedicato è il modo migliore per ridurre l'impatto della luce ambientale ed evitare eventuali deformazioni della parete che potrebbero influire sull'uniformità dell'immagine. Naturalmente non è obbligatorio montarlo, ma del resto è incluso nella confezione, quindi a meno che non abbiate problemi di spazio vi consigliamo caldamente di sfruttarlo.

Per quanto la resa delle immagini sia buona, abbiamo trovato qualche difettuccio. Ad esempio, su alcuni contenuti, il proiettore tenta di regolare automaticamente la luminosità di ogni singola inquadratura, applicando una correzione eccessiva che in certi casi rende l'illuminazione piuttosto stridente con la scena. 

Anche lo smussamento del movimento può creare problemi e pur aiutando a ridurre il panning judder, tende a creare alcuni artefatti molto evidenti che compromettono la qualità dell'immagine. Fortunatamente, Hisense L9G dispone di numerose impostazioni personalizzate che consentono di correggere questi problemi, permettendo inoltre agli utenti di regolare il display a proprio piacimento. Se invece non volete impazzire con le impostazioni potete fidarvi dei preset e scegliere la modalità Filmmaker.

Nel complesso Hisense L9G offre una qualità dell'immagine incredibile, ma risulta comunque piuttosto impegnativo in termini di spesa e spazio necessario per sfruttarlo al meglio. Tuttavia, è sicuramente meno impegnativo di un televisore da 100 pollici, dato che anche i modelli più economici hanno un prezzo nettamente superiore e occupano molto più spazio del proiettore Hisense.

Prezzo e disponibilità

Hisense L9G è disponibile a un prezzo di €4.999 nella variante da 100 pollici e €5.499 per la versione con display dedicato da 120 pollici.

Il prezzo risulta più alto rispetto alla media dei prodotti della stessa tipologia. Ad esempio, il proiettore Xgimi Aura costa meno della metà, ma non è altrettanto luminoso e non offre la stessa qualità in diurna. Altri modelli come l'Optoma UHZ50 o l'Epson LS12000 costano meno (circa 4000 euro) ma offrono immagini di qualità superiore e una maggiore flessibilità nelle configurazioni, oltre ad avere delle specifiche più adatte al gaming (in particolare frequenze di aggiornamento maggiori)

The Hisense L9G in a living room setting.

(Image credit: Mark Knapp)

Design e funzioni

  • Kit completo
  • Schermo per la proiezione incluso
  • Ottimo audio
  • Non c'è Netflix integrato

Con delle dimensioni pari a 61×34,6×15,5cm e un peso di circa 11kg, Hisense L9G ha offre un kit home theatre completo in un box grande quanto un paio di scatole di scarpe. Alla compattezza si somma un design molto bello, caratteristica importante se si considera che il proiettore va messo in bella vista, al di sotto dello schermo di proiezione.

L'unità ricorda una soundbar robusta e stretta ed è dotata di una serie di diffusori compatibili con Dolby Atmos capaci di sviluppare una potenza combinata di 40 W, più che sufficiente per una proiezione in una stanza di 200 / 300 metri quadrati. Nonostante le dimensioni compatte dell'unità, anche nelle proiezioni più lunghe non abbiamo mai notato fenomeni di surriscaldamento.

Il proiettore ha un design futuristico che rimane abbastanza discreto grazie alle tinte scure che lo caratterizzano e risulta molto versatile e poco invasivo.

Hisense L9G è dotato di una sorgente luminosa a tre laser che utilizza laser rossi, verdi e blu indipendenti per creare un'immagine luminosa e colorata, che copre fino al 107% dello spazio colore Rec.2020. Grazie a questa tecnica la luce non deve essere filtrata (riducendo così la luminosità) per creare colori diversi, quindi i toni risultano sempre molto naturali. La sorgente luminosa laser promette anche una durata maggiore rispetto alle lampadine tradizionali dei proiettori, e in questo caso garantisce ben 25.000 ore di proiezioni.

Visto che il proiettore sviluppa una potenza di ben 3.000 lumen in un fascio di luce concentrato vicino all'obiettivo, Hisense ha integrato una coppia di sensori di prossimità che oscurano momentaneamente il display quando qualcosa o qualcuno si avvicina.

Hisense L9G

(Image credit: Mark Knapp)

Il sistema è dotato di Android TV e di una connessione Wi-Fi 5 o Gigabit Ethernet. Purtroppo, come accade con molte implementazioni di Android TV da parte di marchi meno popolari, Netflix non è supportato. Anche le prestazioni del sistema operativo sono migliorabili, ma tutto sommato accettabili.

Hisense ha incluso anche tre porte HDMI per i video in alta definizione, di cui 2 HDMI 2.1 e una con supporto eARC. Il Bluetooth consente di effettuare connessioni da e verso il sistema, permettendo di utilizzare altoparlanti esterni o di sfruttare il proiettore stesso come altoparlante. Sono inoltre disponibili connessioni audio ottiche e WiSA. 

Tra i punti deboli c'è senza dubbio la flessibilità. L'obiettivo ha una lunghezza focale fissa. Se è troppo vicino alla parete o troppo lontano, inizia a diventare sfocato. Anche se c'è un certo margine di manovra, l'ottica perde la messa a fuoco se viene spostata troppo lontana o troppo vicina alla parete. Del resto stiamo parlando di un proiettore con schermo da 100 o 120 pollici, quindi una volta posizionato sarà difficile che decidiate di spostarlo. La distanza ideale dalla parete per il modello da 100 pollici è di circa 30cm, anche se noi lo abbiamo trovato sufficientemente nitido anche a a 25cm dalla parete. 

Alla base del proiettore troviamo quattro piedini regolabili e un sistema di correzione geometrica digitale a otto punti che facilitano l'ottenimento di un posizionamento ideale. La correzione geometrica può essere eseguita manualmente o automaticamente con la fotocamera del telefono (anche nel browser, quindi non è necessario scaricare alcuna applicazione). 

The Hisense L9G in a living room setting.

(Image credit: Mark Knapp)

Qualità dell'immagine

  • Schermo di proiezione da 100 o 120 pollici 4K
  • Luminoso (3,000 lumen),
  • Colori vividi (107% Rec.2020)
  • Tante opzioni di messa a punto
  • Valido anche per giocare

Con Hisense L9G la qualità dell'immagine è garantita. Questo proiettore utilizza una tecnologia eccezionalmente valida anche senza lo schermo di proiezione ALR. 

Hisense L9G è in grado di creare un'immagine così luminosa da consentire di guardare qualsiasi contenuto anche con le tende aperte in pieno giorno. Certo, è sempre meglio evitare l'esposizione diretta alla luce solare, ma anche nelle situazioni più difficili  l'L9G non fatica a produrre immagini soddisfacenti.

Di notte le immagini diventano meravigliose mostrando a pieno le potenzialità del proiettore laser. I colori eccezionalmente vividi e un ricco contrasto rendono le scene drammatiche, piene di carattere e  la quantità di dettagli delle ombre è a dir poco sbalorditiva. Anche di giorno, i dettagli degli abiti scuri e dei capelli dei personaggi sono ampiamente visibili.

Tutto questo in formato 4K. Abbiamo visto Dune e Nightmare Alley sullo schermo da 100 pollici e sembrava di essere al cinema, ma con il vantaggio di poter mettere in pausa. I cartoni animati e i toni vivaci che li caratterizzano sono ideali per godersi al meglio la qualità delle immagini di Hisense L9G. Abbiamo provato anche a giocare a Ghost of Tsushima con ottimi risultati.

Per quanto l'immagine sia buona, i difetti non mancano mai. Il proiettore presenta alcuni difetti tipici di molti televisori. Ad esempio, gli espedienti utilizzati per rendere i movimenti più fluidi creano movimenti innaturali e artefatti fastidiosi. La luminosità automatica che si modifica in base alle scene, pur essendo pensata per migliorare la qualità dell'immagine, cambia in modo troppo drastico e condiziona eccessivamente la visione.

In generale si tratta di piccolezze, ma ci sembra giusto segnalarle dato che molti dei potenziali acquirenti di questo proiettore sono cinefili. Per fortuna Hisense offre un'infinità di opzioni personalizzate, consentendo di selezionare diversi livelli di attenuazione del movimento, controllo dell'illuminazione, regolazioni del colore e offrendo la sempre utile modalità Filmmaker. 

Le impostazioni personalizzate possono essere memorizzate in base alla sorgente di ingresso, consentendo ad esempio di creare un profilo dedicato al lettore Blu-ray 4K e un profilo separato per una console.

Dovreste comprare Hisense L9G Laser 4K?

Hisense L9G

(Image credit: Mark Knapp)

Compratelo se...

Volete un ottimo home theatre in formato compatto
Hisense L9G include tutto ciò che serve per un'esperienza home theatre, ovvero proiettore, altoparlanti, piattaforma smart TV e schermo di proiezione da100 o 120 pollici.

Volete un grande schermo
Hisense L9G è concepito per proiettare le immagini su schermi da 100 / 120 pollici. 

Volete delle immagini di qualità e vi piace smanettare con le impostazioni
Hisense L9G ha un'ampia gamma di colori e tonnellate di opzioni per personalizzare le immagini a proprio piacimento.

Non compratelo se...

Cambiate spesso configurazione
La lunghezza focale fissa è il più grande limite di questo Hisense L9G. Sebbene il box sia abbastanza leggero da poter essere spostato da una stanza all'altra, è necessario posizionarlo correttamente e disporre di una stanza abbastanza grande da poter ospitare uno schermo da 100 pollici.

Siete dei gamer accaniti
Hisense L9G è un proiettore straordinario per i giochi che puntano tutto sulla grafica, ma il display limitato a 60Hz potrebbe risultare troppo limitante per chi gioca a livello competitivo.

Non volete uno schermo per proiettare le immagini
'Hisense L9G non ha assolutamente bisogno dello schermo per produrre immagini di qualità, ma ciononostante è incluso nella confezione (e nel prezzo). Se volete risparmiare potete optare per altre soluzioni che non includono uno schermo ALR.

Over the last several years, Mark has been tasked as a writer, an editor, and a manager, interacting with published content from all angles. He is intimately familiar with the editorial process from the inception of an article idea, through the iterative process, past publishing, and down the road into performance analysis.

With contributions from