Skip to main content

Zoom: cos’è, come funziona, trucchi e consigli

(Image credit: Shutterstock / soul_studio)

Zoom è un popolare programma di videoconferenza basato su cloud, utilizzata principalmente dalle aziende per ospitare riunioni con colleghi e clienti remoti o internazionali. La versione base di Zoom è completamente gratuita.

Zoom è famosa per la sua facilità d'uso, audio e video di alta qualità, e l’aggiunta di strumenti di collaborazione come chat di testo e condivisione dello schermo per le presentazioni. Gli utenti possono partecipare a una riunione Zoom anche senza bisogno di iscriversi, mentre invece è necessario registrarsi e creare un account per ospitare una videoconferenza.

La versione a pagamento supporta riunioni fino a un massimo di 1000 partecipanti, oltre a permettere la registrazione delle chiamate, chiamate telefoniche illimitate e altro ancora.

Con la pandemia in corso che costringe molti di noi a non uscire di casa, Zoom è diventato il nuovo mezzo per tenersi in contatto con amici e familiari. Pensate che alcune persone si sono addirittura sposate con una videochiamata su Zoom.

Zoom è disponibile su tutti i principali sistemi operativi desktop e mobile, inclusi Windows, macOS, Android e iOS.

Versione gratuita o a pagamento? 

Zoom è disponibile gratuitamente per chiunque desideri utilizzarlo e la versione base offre tutti i servizi necessari alla maggior parte delle persone. Tuttavia, come forse già vi aspettavate, bisogna tenere in considerazione che la versione gratuita ha dei limiti.

La versione gratuita di Zoom offre videoconferenze fino a un massimo di 100 partecipanti, a condizione che la riunione duri non più di 40 minuti, a quel punto i partecipanti vengono espulsi dalla conferenza. Se non vi secca effettuare una nuova chiamata allo scadere dei 40 minuti, tuttavia, potrete farlo quante volte volete, senza l’obbligo di scegliere la versione a pagamento.

La versione gratuita supporta anche riunioni individuali illimitate (massimo due partecipanti), la condivisione dello schermo, l’utilizzo della chat e della lavagna, la possibilità di aggiungere immagini virtuali come sfondo, e molto altro.

La versione a pagamento, invece, non prevede limiti di tempo per le videoconferenze di gruppo (o meglio, il limite di durata massimo delle videochiamate di gruppo si alza a 24 ore) e consente inoltre all'host di pianificare altre riunioni e registrare riunioni su cloud o sul proprio dispositivo.  

Il prezzo di partenza della versione a pagamento è di 139,90 euro per un abbonamento annuale, oppure di 13,99 euro al mese senza vincoli per il rinnovo, che risulta un po’ più costoso nel lungo periodo.

I prezzi indicati non includono eventuali extra, come strumenti di supporto per webinar, riunioni fino a 1000 partecipanti e spazio di archiviazione aggiuntivo per la registrazione su cloud.

Dispositivi mobile o desktop? 

Vale la pena ricordare che non tutte le versioni di Zoom sono uguali: la versione desktop è dotata di una serie di funzioni non disponibili sui dispositivi mobile.

Oltre a uno schermo relativamente più piccolo sulla versione mobile, Zoom per iOS e Android offre funzioni meno intuitive per l’utilizzo della chat e la condivisione dello schermo.

La versione mobile consente inoltre solo a quattro partecipanti di apparire sullo schermo contemporaneamente (mentre invece è consentito un massimo di 49 per la versione desktop) e le presentazioni che avvengono tramite la condivisione dello schermo sono ovviamente più difficili da guardare da uno smartphone.

Vale anche la pena ricordare che le versioni di Zoom per iOS e Android presentano leggere differenze. Zoom per Android, ad esempio, non supporta la funzione che consente di aggiungere sfondi virtuali, molto apprezzata dagli utenti.

Per riunioni di lavoro con molti partecipanti o videochiamate con più amici, utilizzare la versione desktop diventa quasi obbligatorio.

Alternative a Zoom 

Zoom è diventato un servizio molto popolare per le videoconferenze, ma ci sono molte alternative disponibili in grado di competere con questa app.

Ecco alcune valide alternative a Zoom che svolgono ugualmente un buon lavoro per le aziende che cercano i migliori servizi di videoconferenza:

- Microsoft Teams
-
Google Hangouts
-
RingCentral
-
Skype for Business
-
Cisco WebEx

Zoom: ultime notizie 

06/04/2020: Zoom proibito nelle scuole USA per problemi di privacy e sicurezza

02/04/2020: Zoom potrebbe rubare la vostra password di Windows, hackerando la webcam

01/04/2020: App per videoconferenze, record di download in una settimana

28/03/2020: Zoom, l’app per le videochiamate condivide i dati dell’utente con Facebook

Le migliori webcam 

Se state cercando una nuova webcam per le videoconferenze, questi sono i modelli migliori attualmente in commercio.