Xiaomi Mi 11 non avrà il caricatore incluso nella confezione come iPhone 12

Xiaomi Mi 10 Pro
Xiaomi Mi 10 Pro (Immagine:: Future)

Quando Apple ha dichiarato di voler vendere i suoi iPhone 12 (Si apre in una nuova scheda) senza caricatore  alcuni produttori tra cui Samsung e Xiaomi hanno manifestato il loro dissenso schernendo la presunta virata ecologica dell'azienda di Cupertino. Oggi, a poche settimane di distanza, Xiaomi sta per lanciare il suo nuovo top di gamma Xiaomi Mi 11 (Si apre in una nuova scheda) e... indovinate un po’? Non ci sarà nessun caricabatterie incluso nella confezione.

La notizia arriva direttamente dal CEO di Xiaomi, Lei Jun, che ha pubblicato un post sul social cinese Weibo (Si apre in una nuova scheda) per chiarire i motivi di questa scelta. Jun ha anche condiviso un’immagine (Si apre in una nuova scheda) che conferma alcune specifiche di cui parleremo a breve. 

Nel post si legge quanto segue: "Per rispondere alla chiamata della tecnologia e della tutela ambientale, Xiaomi 11 abbandona il caricatore" (la dichiarazione ufficiale in lingua cinese è stata tradotta con un software, quindi il significato va leggermente interpretato, pur essendo abbastanza lampante). Jun ha poi manifestato una leggera preoccupazione per le possibili critiche che potrebbero derivare da questa decisione: "siamo consapevoli del fatto che questa decisione potrebbe non essere compresa e persino criticata."

Sembra che Xiaomi abbia deciso di abbandonare il caricatore per ridurre l’inquinamento causato dagli e-waste, perfettamente in linea con quanto dichiarato da Apple: dato che molti utenti hanno i caricatori dei loro precedenti smartphone/tablet, non necessitano di nuovi caricatori ogni volta che acquistano un prodotto tecnologico. Cosi facendo si ridurranno i costi per il produttore e di conseguenza per il cliente finale, e tutti coloro che non possiedono un caricatore compatibile potranno comunque acquistarlo a poco prezzo grazie alle rimanenze di magazzino.

La rimozione dei caricatori è una scelta che, almeno inizialmente, ha generato parecchie polemiche, ma se analizzata in ottica eco-friendly ha perfettamente senso (del resto chi non ha almeno un caricatore compatibile da riutilizzare?). A conferma di ciò, anche Samsung sembra intenzionata a fare lo stesso con Galaxy S21 (Si apre in una nuova scheda), mossa piuttosto inaspettata visto l’atteggiamento iniziale dell’azienda coreana rispetto alla scelta di Apple.

Di certo se Samsung, Apple e Xiaomi decideranno di abbandonare definitivamente i caricatori, molti altri brand opteranno per la stessa politica nel corso del 2021.

 Cosa c’è nella confezione?

Come anticipato, Lei Jun ha condiviso una foto della confezione di Xiaomi Mi 11. A prima vista il box appare piuttosto sottile, probabilmente per la mancanza del caricatore, e su di esso sono riportate alcune specifiche dello smartphone.

Tra queste la fotocamera principale da 108MP, il display super AMOLED HDR10+ (non si conoscono le dimensioni esatte) e gli speaker Harman Kardon.

Queste per ora sono le uniche certezze, anche se oggi assisteremo al lancio ufficiale di Xiaomi Mi 11 e potremo finalmente conoscere tutti i dettagli mancanti sul nuovo smartphone cinese.

  • Xiaomi Mi 11: (Si apre in una nuova scheda) quando esce, prezzo, specifiche
Marco Silvestri
Senior Editor

Marco Silvestri è un Senior Editor di Techradar Italia dal 2020. Appassionato di fotografia e gaming, ha assemblato il suo primo PC all'età di 12 anni e, da allora, ha sempre seguito con passione l'evoluzione del settore tecnologico. Quando non è impegnato a scrivere guide all'acquisto e notizie per Techradar passa il suo tempo sulla tavola da skate, dietro la lente della sua fotocamera o a scarpinare tra le vette del Gran Sasso.