Skip to main content

Xiaomi e Oppo inizieranno a produrre i propri chip come Google

Xiaomi
(Image credit: Future)

Diverse fonti sostengono che Google sia al lavoro per produrre i propri chip e che Pixel 6 potrebbe essere il primo smartphone a beneficiarne. Oggi un nuovo report suggerisce che anche Xiaomi e Oppo seguiranno le orme di Google e svilupperanno i propri processori autonomamente. 

Stando a quanto riportato dalla rivista DigiTimes, i nuovi processori custom dovrebbero arrivare sul mercato tra la fine del 2021 e l'inizio del 2022.  Sia Xiaomi che Oppo hanno recentemente lanciato i loro nuovi top di gamma, quindi potrebbero passare diversi mesi prima dell'arrivo di nuovi modelli. 

Il report non scende troppo nei dettagli e, come ci teniamo a ricordare, le informazioni non sono confermate dai produttori, ma del resto si tratta di un'ipotesi piuttosto plausibile visto lo spessore degli attori coinvolti. 

Dovremo attendere per scoprire il livello di prestazioni che questi nuovi chip saranno in grado di offrire. Per ora, l'unica certezza, è la compatibilità con il 5G, ormai divenuta uno standard tra i grandi produttori.

A ognuno i suoi chip

Apple ha dato il via iniziando a produrre i chip A14 Bionic per il suo iPhone 12, grazie ai quali ha iniziato a lavorare in tandem sui comparti software e hardware dei suoi smartphone. L'azienda sta facendo lo stesso anche con i chip M1 dei suoi portatili, PC e tablet.

Finora i produttori di dispositivi Android hanno preferito affidarsi ai processori Qualcomm, anche se brand come Samsung e Huawei utilizzano già dei processori sviluppati autonomamente per alcuni modelli. 

Se i rumor venissero confermati, Google, Xiaomi e Oppo dovrebbero iniziare a produrre i propri processori a breve, e una delle principali ragioni di questa scelta potrebbe essere proprio la mancanza di chip che ha segnato il 2020 e sta interessando anche la prima parte del 2021.

Non sappiamo quali smartphone Xiaomi o Oppo saranno equipaggiati con i nuovi chip, ma Xiaomi Mi Note 11 e Oppo Find X4 potrebbero essere tra i più papabili.

Fonte: Android Central