Skip to main content

Windows XP, il codice sorgente finisce online

(Image credit: Shutterstock)

Il codice sorgente di Windows XP è stato pubblicato su 4chan e successivamente si è diffuso tramite il sistema torrent e anche su Mega. Non è chiaro in che modo il codice è stato sottratto a Microsoft, ma alcuni ricercatori indipendenti ne hanno potuto confermare l'autenticità. L'azienda di Redmond per ora non ha confermato né smentito. 

Windows XP è un sistema operativo molto vecchio. Abbandonato da Microsoft nel 2014, dopo diversi rinvii, è ormai un software in pensione. Ma è stato anche tra le versioni di Windows più amate, e di fatto ci sono persone nel mondo che lo usano ancora,  anche se magari non molte.

Questo, insieme al fatto che parte del codice è sicuramente presente anche in Windows 10, potrebbe rappresentare un problema di sicurezza. Almeno in teoria, ma ci sembra poco probabile che dei criminali si mettano ad analizzare il codice Windows XP alla ricerca di vulnerabilità, proprio perché gli utenti di Win XP non sono poi molti e non ci sarebbe molto da guadagnarci. 

Tuttavia il codice di Windows XP non è univoco. Microsoft lavora da sempre per aggiornamenti successivi, e questo significa che almeno parte di quel codice è arrivata fino a Windows 10. 

E considerando quest'ultimo aspetto ci potrebbe essere un problema, proprio perché qualche malintenzionato potrebbe volersi prendere il disturbo di analizzare il codice, sperando di trovare qualche falla in Windows 10. 

Trovare una falla e sfruttarla per un attacco tuttavia non sono la stessa cosa, e senza dubbio Microsoft ha ancora tempo per cercare di arginare minacce che per ora sono solo potenziali. E si sicuro le società di sicurezza vorranno tenere d'occhio la situazione.

In ogni caso è meglio fare attenzione, e magari installare uno buon antivirus. Non si sa mai.