Skip to main content

Windows 11 vs macOS: più simili che mai per il bene comune

Windows 11 e macOS Monterey
Windows 11 e macOS Monterey (Image credit: Future)

La presentazione di Windows 11 ha colpito tutti, anche i più legati al sistema operativo della concorrenza, ovvero macOS.

Questo perché durante la presentazione del suo nuovo sistema operativo, Microsoft ha annunciato alcune novità che rendono Windows 11 molto più simile a macOS di quanto non sia mai stato prima. Tra queste possiamo citare, ad esempio, la barra delle applicazioni in posizione centrale, i widget, il nuovo store, gli angoli arrotondati e altre piccolezze che, per certi versi, sembrano uscite dagli uffici di Cupertino.

Al contempo, il supporto per le app Android segue le orme di quanto fatto di recente da Apple con le app mobile su macOS. 

Windows 11

(Image credit: Microsoft)

Anche se Microsoft e Apple da più di un decennio aggiornano i loro sistemi operativi con nuove funzioni e design, svolte cosi radicali avvengono di rado (da entrambe le parti). Detto questo, negli anni, i sistemi operativi Windows e Mac sono diventati man mano più simili. 

Ciò non vuol dire che le modifiche apportate da Microsoft su Windows 11 siano state fatte per copiare Apple. Più semplicemente, si può dire che l'azienda di Redmond ha deciso di andare sul sicuro adoperando soluzioni che si sono dimostrate vincenti sul sistema operativo Apple.

Per questo motivo siamo convinti che i prossimi aggiornamenti macOS potrebbero a loro volta prendere in prestito le funzioni più riuscite di Windows 11. Tra queste potrebbero esserci, ad esempio, dei widget dedicati alle notizie e la possibilità di chiudere rapidamente due o più app. 

Windows 11 e macOS Monterey

(Image credit: Apple)

Del resto, una delle frasi più iconiche pronunciate da Steve Jobs è "it just works." ovvero "funziona e basta". Il co-fondatore di Apple usava queste parole durante la presentazione dei nuovi prodotti e, pur trattandosi di parole semplici e concise, il loro significato ha influenzato (e influenza tuttora) le scelte di Apple e di molte altre aziende del settore. 

La convergenza di opinioni manifestatasi in maniera cristallina con l'arrivo di Windows 11, e confermata dalla volontà del CEO Microsoft Satya Nadella di implementare nuove app Apple sul Microsoft Store, è una buona notizia per coloro che cercano un sistema operativo stabile e funzionale che includa il meglio dei due mondi.

Certo, non pensiamo che Apple e Microsoft siano diventate pappa e ciccia, ma sarebbe assurdo negare che entrambe stiano facendo qualche passo in avanti per il bene comune.