Skip to main content

Windows 10, alcuni utenti subiranno un aggiornamento forzato

Windows 10
(Image credit: Microsoft)

Gli utenti di Windows 10 ancora fermi all'aggiornamento di maggio 2019 subiranno un upgrade forzato da parte di Microsoft, dato che il periodo del supporto di questa versione del sistema operativo desktop si avvicina alla scadenza.

Il primo aggiornamento del 2019 è arrivato a maggio, ma all'inizio del 2020, Microsoft ha comunicato che l'aggiornamento cumulativo finale per l'update di maggio 2019 arriverà l'8 dicembre, dopodiché questa versione non sarà più supportata.

Dunque, chi usa ancora tale versione subirà un aggiornamento automatico a una più recente e ancora supportata, senza possibilità di appello.

Come segnalato da Windows Latest, Microsoft sta informando gli utenti circa questo imminente aggiornamento obbligatorio, che avverrà nel corso dei prossimi mesi, prima della scadenza dell'aggiornamento di maggio 2019. Dunque, gli utenti interessati dall'update saranno suddivisi in scaglioni.

Tutti passeranno al nuovo aggiornamento, a condizione che non ci siano ostacoli in termini di configurazione hardware o software. In queste situazioni, verrà effettuato l'aggiornamento di novembre 2019 (ancora supportato fino a maggio 2021).

Suggerimento avanzato

Gli utenti di Windows 10 non potranno sottrarsi a questo aggiornamento obbligatorio, fatta eccezione per chiusa Windows 10 Pro. In questo caso potrete evitare l'update forzato modificando le impostazioni dei Criteri di gruppo. Tuttavia, gli utenti Windows 10 Home non avranno questa possibilità.

L'aggiornamento di maggio 2020 di Windows 10 è stato il più importante degli ultimi tre rilasciati da Microsoft, sebbene non sia stato accolto troppo positivamente, a fronte di segnalazioni di vari bug.

Secondo le statistiche più recenti, solo poco più del 20% degli utenti di Windows 10 ha deciso di restare sull'aggiornamento di maggio 2019, un dato da non sottostimare.