Skip to main content

Web hosting, cos'è? A cosa serve? Tutte le risposte

web hosting
(Image credit: Shutterstock / imaginajib)

I servizi di web hosting rendono accessibili i siti o le web app su Internet. In sostanza, rappresentano uno degli elementi fondamentali da prendere in considerazione per la creazione di un sito web.

Tali servizi vengono di solito forniti dai web host, ovvero aziende che mantengono, configurano ed eseguono i server fisici che ospitano i siti web.

Se acquistate un piano di hosting da un provider di servizi di web hosting, in sostanza affittate dello spazio su server per memorizzare i dati del vostro sito, come i file HTML e CSS, i contenuti multimediali e altri documenti.

E sebbene il web hosting potrebbe apparire come un argomento difficile da trattare senza sfociare nel tecnicismo, questo articolo intende guidarvi a comprendere meglio i concetti di base e districare eventuali dubbi.

Per iniziare, daremo un'occhiata più approfondita a come funziona il web hosting. Poi faremo una panoramica dei tipi più comuni di questo servizio, nonché di alcuni aspetti da considerare quando si deve scegliere un provider di web hosting.

Come funziona il web hosting?

Come indicato in precedenza, il web hosting è offerto da aziende che affittano i propri server. Queste forniscono anche software, servizi e connettività, tutti elementi necessari per rendere accessibile un sito web.

I server sono computer che memorizzano e rendono disponibili i vostri file sul World Wide Web.

Sebbene sia possibile utilizzare qualsiasi computer collegato a Internet affinché agisca da server, il processo di configurazione più essere complicato. Ecco perché diversi proprietari di siti web e aziende preferiscono affidarsi allo spazio su server di un web host, anziché dover gestire un server dedicato interno.

Ma il solo acquisto di un hosting per il sito web non è sufficiente: affinché le persone possano accedere al vostro sito, vi serve anche un nome di dominio.

nomi di dominio

(Image credit: Shutterstock)

Hosting di domini

L'hosting di domini è un servizio che prevede il mantenimento e la gestione dei nomi di dominio. Viene fornito dagli host di domini, noti anche come registrar di nomi di dominio.

Il nome di dominio è l'indirizzo del vostro sito web. Gli utenti digitano il nome di dominio di un sito web nella barra degli indirizzi del browser per poterlo visitare.

Un host di domini utilizza i record del Domain Name System (DNS) per connettere il vostro dominio all'indirizzo IP del vostro sito, ovvero un indirizzo univoco assegnato a un server fisico, di solito con questa nomenclatura convenzionale: AAA.BBB.CCC.DDD. L'indirizzo del server DNS di Google, ad esempio è 8.8.8.8.

Gli indirizzi IP consentono ai computer di identificarsi a vicenda online, tuttavia per gli esseri umani è complicato ricordare e utilizzare tutti quei numeri per l'accesso ai siti web. Grazie al DNS, le persone possono puntare a un sito dal browser senza conoscerne l'indirizzo IP associato.

Oltre ad agire come indirizzo di un sito web, il nome di dominio può essere considerato anche come uno strumento a supporto del branding del sito, dato che si tratta del primo elemento osservato dai visitatori. Di conseguenza, è fondamentale dedicare il giusto tempo a scegliere il nome di dominio giusto per il vostro progetto o la vostra attività.

Ecco alcuni consigli per scegliere il giusto nome di dominio per il vostro sito web:

  • Scegliete un nome breve e facile da ricordare
  • Verificate che il dominio sia facile da scrivere e pronunciare
  • Scegliete un dominio di primo livello (TLD) come .com
  • Evitate l'uso di numeri e trattini
  • Sfruttate un generatore di nomi di dominio per trovare l'ispirazione

Potete anche comprare un nome di dominio dai web host che offrono anche i servizi di registrazione dei domini, come Hostinger, Bluehost e GoDaddy. Potete dare un'occhiata ai domini esistenti tramite strumenti di ricerca forniti da ICANN o WHOIS.

Acquistando un nome di dominio dalla vostra azienda di web hosting di riferimento vi consente di gestire entrambi i servizi con un unico account. Di conseguenza, non dovrete preoccuparvi di modificare le impostazioni del server nomi per il vostro dominio.

Perché il web hosting è importante?

Le aziende di web hosting hanno la responsabilità di mantenere ed eseguire i server 24/7, garantendo le prestazioni ottimali dei siti web ospitati. Per garantire l'immagine delle aziende online, i siti devono essere molto reattivi, ciò permette di migliorare l'esperienza degli utenti e ottenere il massimo flusso di vendite possibile.

Inoltre, avvalersi di un servizio di web hosting può migliorare l'ottimizzazione del sito sui motori di ricerca (SEO). Il web host che scegliete può influire sulla velocità del vostro sito, uno dei fattori cruciali rispetto alla classificazione delle pagine web da parte di motori di ricerca come Google.

Inoltre, acquistare un piano di web hosting è più efficiente di dover allestire un server dedicato interno: i titolari del sito non dovranno perdere tempo nella gestione di hardware fisico o spendere denaro per assumere uno sviluppatore. 

Diversi provider di web hosting offrono anche un pannello di controllo con vari livelli di intuitività. Strumenti di questo tipo consentono ai proprietari dei siti web di controllare facilmente il proprio sito e il servizio di hosting, gestire i nomi di dominio, installare applicazioni e caricare file per il sito stesso.

Tipi di web hosting

Esistono vari tipi di servizi di hosting, fra cui quelli di hosting condiviso e in cloud, VPS, fornito da rivenditori, WordPress e dedicato.

Ogni tipo di hosting è rivolto a esigenze diverse e la scelta dipenderà da vari fattori, come il tipo di sito, le vostre nozioni tecniche e il budget.

Per trovare il servizio di hosting più adatto al vostro sito web, osserviamo una panoramica dei tipi di hosting più comuni.

Hosting condiviso

L'hosting condiviso prevede l'uso di un solo server in cui vengono ospitati vari siti web. Si tratta di una scelta abbastanza comune per i siti web di base, dal momento che offre soluzioni di hosting economiche con una relativa facilità d'uso.

Il numero di siti ospitabili da un unico server condiviso varia da alcune decine a varie centinaia. I siti condividono le stesse risorse del server, fra cui spazio su disco, memoria RAM e CPU.

Gli utenti, inoltre, condividono la stessa directory principale, una cartella in cui sono archiviati i contenuti web e altri file, tuttavia non vedranno i dati degli altri utenti, dal momento che non hanno l'accesso completo (root) al server, ma solo alla loro cartella personale.

Tuttavia, la mancanza dell'accesso root significa che i proprietari dei siti web non potranno eseguire alcune attività sul proprio sito, come la modifica dei file di configurazione del server o l'installazione di software richiesto per determinati progetti.

Di solito, le soluzioni di hosting condiviso offrono varie funzioni, fra cui un creatore di siti, database, account FPS e altri strumenti aggiuntivi forniti dal provider del servizio di web hosting.

Inoltre, sono i provider a occuparsi della configurazione del server, nonché della gestione delle attività come l'aggiornamento del software e degli strumenti di sicurezza. In questo modo, è possibile concentrarsi sulla creazione e sullo sviluppo del sito, senza dedicare tempo alla manutenzione.

Questo tipo di hosting è semplice e veloce da configurare, e permette dunque di essere operativi in poco tempo.

Con questo tipo di servizio, inoltre, i proprietari dei siti web possono installare e ospitare più siti all'interno di un unico account, un'ottima soluzione per la gestione di vari progetti. Tuttavia, il numero di siti web che è possibile gestire su ogni account dipende dal provider del servizio di web hosting e dal piano scelto.

Ecco altro motivi per cui prendere in considerazione un servizio di web hosting condiviso:

  • Poca manutenzione: è il web host a gestire la manutenzione del server e le attività di monitoraggio, in questo modo i proprietari dei siti non devono preoccuparsi del lato tecnico dell'hosting.
  • Costi contenuti: dal momento che le risorse svengono utilizzate da più utenti in un unico server, i costi di manutenzione sono distribuiti fra tutti in modo equo. Per questo motivo, la maggior parte dei piani di hosting condiviso ha un costo relativamente accessibile.
  • Supporto dei siti web dinamici: i server web condivisi sono compatibili con i linguaggi di programmazione come PHP, Perl e Python per la creazione di siti web dinamici. Per fare qualche esempio di sito web dinamico, possiamo pensare agli e-commerce e alle piattaforme di social network. 

Ci sono anche alcuni aspetti negativi da prendere in considerazione prima di sottoscrivere un piano di hosting condiviso, ad esempio:

  • Vulnerabilità ai problemi di sicurezza: i proprietari dei siti web condividono sia le risorse che le vulnerabilità agli attacchi hacker con questo tipo di hosting. Se un hacker riesce a violare il server, tutti i siti web al suo interno saranno interessati dall'attacco.
  • Prestazioni poco stabili per i siti: i picchi di traffico su altri siti web con cui condividete il server potrebbero rallentare anche il vostro sito

Se prevedete di creare un blog o un piccolo sito web aziendale, prendete in considerazione questo tipo di hosting. Il servizio, di solito, ha un costo accessibile ed è adatto ai principianti.

Hosting VPS

L'hosting con Virtual Private Server (VPS) è un tipo di servizio di web hosting in cui vengono ospitati diversi account su un singolo server, ma con risorse dedicate a ciascun utente. 

Tramite VPS, i proprietari dei siti web possono implementare il proprio sistema operativo e software. Ciò è possibile poiché i provider di servizi di hosting VPS sfruttano gli hypervisor per l'installazione di un livello virtuale al di sopra del sistema operativo del server, suddividendo quest'ultimo in varie partizioni.

Esistono due tipi di hosting VPS: non gestito e gestito.

Nei servizi con VPS non gestito, siete voi a dover configurare e mantenere il server. Inoltre, dovrete eseguire varie attività, come il monitoraggio delle minacce di sicurezza, l'installazione e l'aggiornamento del software, nonché il backup dei servizi.

Ad esempio, se volete creare un sito web con WordPress, dovrete installare anche tecnologie lato server, come Apache o LiteSpeed.

Dal momento che l'uso di VPS non gestiti implica che gli utenti debbano eseguire e mantenere i server in autonomia, si tratta di un'ottima scelta per sviluppatori web o proprietari di siti dotati del giusto background tecnico.

Per chi non possiede competenze tecniche, è consigliabile optare per un piano di VPS gestito, in questo caso sarà il web host a gestire e mantenere in funzione i server virtuali. 

Tuttavia, di solito i piani con VPS gestito hanno un costo superiore rispetto alle soluzioni di VPS non gestito.

Con l'hosting VPS, le prestazioni dei siti web non subiscono conseguenze dalle attività di altri utenti sullo stesso server. Dal momento che ogni account dispone del proprio spazio server e storage, gli utenti non dovranno "contendersi" la potenza di calcolo del server stesso.

Ci sono altri motivi per cui vale la pena considerare l'uso di un VPS:

  • Accesso root: gli utenti avranno accesso al proprio ambiente root, di conseguenza potranno modificare il server e installare i software di cui hanno bisogno.
  • Elevata scalabilità: ridimensionare i piani di web hosting VPS è relativamente semplice, senza alcun impatto sulla funzionalità del server. 
  • Sicurezza: i proprietari dei siti web hanno maggiore controllo sulla protezione dl server, ad esempio possono aggiungere altri strumenti di protezione e installare firewall. L'uso di un VPS, inoltre, riduce al minimo il rischio di subire conseguenze indirette derivanti da attacchi hacker rivolti ad altri utenti sullo stesso server.

Prima di scegliere un piano di hosting VPS, tuttavia, bisogna considerare anche alcuni aspetti negativi:

  • Costi maggiori: questo servizio costa di più rispetto all'hosting condiviso, dato che offre prestazioni migliori e più flessibilità rispetto ai limiti di risorse.
  • Competenza tecnica richiesta: eseguire un VPS è più complicato rispetto all'hosting condiviso. Occorre una certa preparazione tecnica sulla gestione dei server e sulle righe di comando.

L'hosting VPS è un ottimo servizio per chi necessita del controllo completo dell'ambiente server, senza affidarsi ad altri.

Se volete utilizzare un VPS ma non avete le giuste competenze tecniche, potreste assumere uno sviluppatore che si occupi di mantenere in funzione il sito web senza intoppi.

Hosting in cloud

L'hosting in cloud è un tipo di hosting che sfrutta più server web per garantire prestazioni massime e assenza di interruzioni del servizio. 

Rispetto ad altri tipi di piani di web hosting, questo servizio offre un livello di disponibilità eccezionale, dal momento che è in grado di distribuire i file web su più server virtuali. Il web hosting in cloud gestisce anche i picchi di traffico in modo più efficace, attingendo alle risorse libere di altri server web.

Diversi servizi di web hosting in cloud offrono una gestione semplice del server, e ciò offre agli utenti scalabilità rapida e la possibilità di monitorare alcuni parametri dell'hosting, come il trasferimento dati, nonché l'utilizzo del disco e della CPU.

Ci sono vari vantaggi nell'uso dell'hosting in cloud, fra cui:

  • Protezione dai problemi dei server fisici: quando si usa un server dedicato, il sito web può diventare inaccessibile in caso di improvvisi picchi di traffico, attacchi hacker o guasti hardware. Con l'hosting in cloud, tuttavia, se un server fisico si ferma, un altro inizierà automaticamente a gestire il sito, mantenendolo operativo.
  • Backup e ripristino di emergenza: il web hosting in cloud effettua il backup automatico dei file web, riducendo i rischi di perdite di dati.
  • Scalabilità: il servizio può aggiungere risorse in base alle vostre esigenze del momento, senza limitazioni in termini di hardware fisico. 

Ecco alcuni aspetti negativi da tenere presenti relativamente al web hosting in cloud:

  • Costi elevati: i piani di hosting nel cloud sono più costosi rispetto ai servizi di web hosting VPS e condiviso. Tuttavia, diversi web host offrono piani di web hosting nel cloud più economici.
  • Prezzi poco chiari: alcuni provider di servizi di web hosting nel cloud fanno pagare ai clienti solo le risorse utilizzate. In questo modo, però, diventa difficile prevedere i costi effettivi del servizio. 

L'hosting nel cloud è un'ottima opzione per le aziende di medie e grandi dimensioni che richiedono alte prestazioni, molta larghezza di banda e assenza di interruzioni del servizio.

Questo tipo di hosting è ideale anche per i proprietari di siti web che ricevono volumi di traffico molto elevati e che tendono a rallentare i siti.

  • Le migliori VPN del 2021

Gli elementi da valutare in un servizio di web hosting

Prima di acquistare un servizio di hosting, è altrettanto importante cercare un web host che offra le funzioni migliori per il vostro sito.

Ecco gli aspetti fondamentali da prendere in considerazione nella scelta di un provider di web hosting:

Velocità

La velocità del sito influisce sull'esperienza dell'utente. Circa il 40% dei visitatori si aspetta che un sito web si carichi entro tre secondi, abbandonandolo in caso di tempi più lunghi.

Cercate di scegliere aziende di hosting che offrano server veloci, in grado di aumentare la reattività del vostro sito web.

GCP Ping

(Image credit: GCP Ping)

Inoltre, verificate che i provider del servizio di hosting abbiano data center ubicati nelle vicinanze dei vostri visitatori, per garantire il caricamento veloce delle pagine. Esistono strumenti come GCP Ping che consentono di misurare l'impatto della distanza sui tempi di caricamento.

Prestazioni

Scegliete un web host affidabile, con garanzia sui tempi di attività, cioè l'impegno da parte del fornitore di mantenere il sito accessibile per una determinata percentuale di tempo. Molte aziende, ad esempio, garantiscono il 99,9% di uptime, e dunque che il vostro sito resterà online e accessibile praticamente sempre.

Inoltre, cercate un servizio di hosting che offra strumenti per il monitoraggio dell'uptime, in modo da ricevere avvisi in caso di interruzione del servizio, ovvero quando il vostro sito "cade" e diventa offline.

Sicurezza

È consigliabile scegliere un web host che offra le funzionalità di sicurezza necessarie per la protezione dei siti. 

Tenete presente che gli strumenti di sicurezza da utilizzare dipendono anche dal tipo di sito web. Ad esempio, se create un sito in WordPress site, può essere utile avere uno strumento antispam per rimuovere i commenti indesiderati dalla pagina.

Assicuratevi che il provider del servizio di hosting offra i certificati SSL per la protezione dei dati e delle informazioni personali dei visitatori.

Componenti aggiuntivi

A volte, per un sito web sono necessari strumenti o servizi aggiuntivi per migliorarne le funzionalità.

Di conseguenza, occorre scegliere un web host che offra una vasta gamma di componenti aggiuntivi, come antivirus, account e-mail, CDN, o larghezza di banda o storage aggiuntivi.

Assistenza

Per i principianti senza esperienza nello sviluppo per il web, è meglio scegliere provider di servizi di hosting con assistenza 24/7. In questo modo, potrete ricevere supporto da parte di esperti in caso di problemi tecnici.

I web host migliori offrono anche una Knowledge Base completa o un blog formativo per aiutare gli utenti nei vari argomenti correlati al web.

Costi

Tenete presente che l'hosting rappresenta un costo ricorrente, dunque vale la pena investire del tempo nella ricerca di un servizio che possa offrire il miglior rapporto qualità/prezzo.

Se non avete ancora un'idea chiara su quale servizio di hosting scegliere, cercate un web host che offra la garanzia soddisfatti o rimborsati. In questo modo, potrete testare le prestazioni e chiedere un rimborso qualora il servizio non fosse in grado di soddisfarvi.

Il provider di web hosting che dovreste scegliere deve offrire anche la possibilità di effettuare upgrade al piano con ulteriori risorse senza influenzare le prestazioni del sito.

Domande frequenti sul web hosting

Dopo aver analizzato i vari aspetti più importanti dei servizi di web hosting, ecco alcune domande frequenti su questo tipo di servizio.

Ho davvero bisogno del web hosting?

Il web hosting vi serve per memorizzare i vostri file per il web e assicurarvi che il sito sia disponibile su Internet. Inoltre, acquistare un server dedicato è costoso e poco pratico.

L'hosting del vostro sito web sui server di un web host vi consente di concentrarvi sulle questioni più importanti, come la produzione dei contenuti e l'acquisizione di traffico verso il sito.

Quanto costa il web hosting?

I prezzi dei servizi di web hosting dipendono dal provider e dal tipo di hosting scelto.

Ad esempio, se volete creare un blog, vi basterà un piano di hosting condiviso. In media, i prezzi per questo tipo di hosting variano da 2 a 7 euro al mese.

Qual è il miglior servizio di web hosting?

La risposta dipende dal budget, dalle vostre competenze e dal tipo di sito che volete creare. Ad esempio uno store online di grandi dimensioni, con migliaia di visitatori al mese presenta esigenze di hosting diverse da un sito portfolio con meno di cento visite al mese.

Ecco come individuare il web hosting più adatto a voi:

  • Hosting condiviso: ideale per l'uso personale
  • Hosting VPS: per piccole e medie imprese
  • Hosting nel cloud: ottimo rapporto qualità/prezzo, ideale per le grandi aziende

Il web hosting è un requisito obbligatorio per i siti web

Per creare un sito web, occorre il web hosting per l'archiviazione dei file, che vengono resi anche accessibili ai visitatori di tutto il mondo.

Esistono diversi tipi di hosting fra cui scegliere, e l'opzione più adatta al vostro progetto dipende da budget e preferenze personali.

Ecco un breve riepilogo dei tre tipi più comuni di web hosting:

  • Hosting condiviso: facile da gestire e con piani economici, ottima scelta per principianti e siti web personali.
  • Hosting VPS: offre risorse dedicate a ogni utente. Ottimo per piccole e medie imprese a cui non bastano più i piani di hosting condiviso.
  • Hosting nel cloud: adatto per le aziende che stanno crescendo rapidamente, i cui i siti web devono avere prestazioni ottime e costanti nel tempo

Dal momento che esiste una pletora di provider, assicuratevi che l'azienda di hosting di vostro gradimento offra server veloci, uptime garantito, strumenti di sicurezza e diversi componenti aggiuntivi, assistenza 24/7 e prezzi ragionevoli.

Ci auguriamo che questo articolo vi abbia aiutato a conoscere meglio il web hosting e a cosa serve.

Desire Athow

Managing Editor, TechRadar Pro

Désiré has been musing and writing about technology during a career spanning four decades. He dabbled in website building and web hosting when DHTML and frames were en vogue and started writing about the impact of technology on society just before the start of the Y2K hysteria at the turn of the last millennium. Then followed a weekly tech column in a local business magazine in Mauritius, a late night tech radio programme called Clicplus and a freelancing gig at the now-defunct, Theinquirer, with the legendary Mike Magee as mentor. Following an eight-year stint at ITProPortal.com where he discovered the joys of global techfests, Désiré now heads up TechRadar Pro. He has an affinity for anything hardware and staunchly refuses to stop writing reviews of obscure products or cover niche B2B software-as-a-service providers.