Skip to main content

Hosting condiviso e hosting VPS: quale scegliere?

Shared hosting vs VPS hosting

Tra la libertà e l’imbarazzo della scelta il confine è davvero labile.

Ad esempio, scegliere un web hosting si rivela spesso una procedura complicata e controversa. D’altronde si tratta di una delle scelte più importanti e dal peso maggiore sullo sviluppo della vostra attività. Non riguarda solo scegliere una delle tante aziende che offrono servizi di hosting web, ma di trovare una vera e propria partnership di valore. Senza guardare troppo alle dimensioni del sito o al traffico che ne scaturirà, occorre scegliere con saggezza, per evitare diverse trappole tecnologiche, “buchi neri” in termini di costi e funzionalità e caratteristiche non concepite in modo ottimale.

La strategia vincente può essere raccogliere sufficienti informazioni su alcuni dei piani più diffusi, come le differenze fra l’hosting condiviso e quello in VPS.

Hosting condiviso e in VPS: una panoramica

Il cosiddetto hosting condiviso è rappresentato da un piano in grado di ospitare migliaia di siti web su un unico server. È notoriamente l’opzione più economica in termini di web hosting e può essere paragonato alla vita in appartamento all’interno di un residence: molte persone condividono le stesse risorse limitate.

Quando si affitta un appartamento, si accetta di condividere l’area di parcheggio e altre aree comuni. Acquistando un piano di hosting condiviso, accettate di condividere la larghezza di banda e lo spazio di archiviazione con tutti gli altri tenant (o locatari) del server.

Di conseguenza, ognuno subirà le conseguenze delle azioni degli altri tenant sul server. Nel caso di un appartamento, se un vicino fa troppo rumore di notte, lo sentirete attraverso le pareti. In un ambiente di hosting, se un altro tenant occupa troppo spazio di archiviazione sul server, potreste notare dei rallentamenti sul vostro sito.

L’hosting VPS rappresenta un servizio che ospita i siti web in sezioni dedicate sul server. Per continuare con la similitudine, è come vivere un condominio. Ci sono alcune aree condivise, ma la manutenzione e le riparazioni della proprietà spettano a voi.

Chi possiede e vive in un condominio, di solito ha un numero inferiore di vicini rispetto al residence e, pertanto, ha più spazio a disposizione. L’hosting in VPS è molto simile, dato che ci sono meno utenti sul server. Ciò vi permette di personalizzare la vostra sezione dedicata del server in base ai requisiti del sito web. Condividete comunque alcune strutture e spazi con i vicini, ma con meno limitazioni. In questa maniera, avrete più potere e flessibilità.

I vantaggi dell’hosting condiviso

L’hosting condiviso è uno dei tipi più diffusi di hosting, per via della sua economicità. Un vantaggio dell’hosting condiviso è la possibilità di avere spazio illimitato sul disco. Indipendentemente dal peso dei file del vostro sito web, l’hosting condiviso è in grado di memorizzare tutto quanto.

L'hosting condiviso è ideale per i siti web che non richiedono molte risorse e hanno un traffico minimo. Dal momento che le risorse sono condivise fra tutti i siti web, ciò significa che i siti che richiedono meno risorse funzioneranno in maniera efficiente.

Tutte le operazioni di manutenzione e aggiornamento del server vengono completate automaticamente dall’azienda responsabile dell’hosting. Ciò vi consente di focalizzarvi sul sito web o sul suo ulteriore sviluppo tramite uno dei vari servizi per la creazione di siti web con interfaccia drag-and-drop disponibili sul mercato.

Muovere i primi passi con l’hosting condiviso è semplice e consente di pubblicare il sito web in maniera rapidissima.

I vantaggi dell’hosting VPS

In modo simile all’hosting condiviso, l’hosting VPS offre i propri vantaggi. Dal momento che il sito web si trova nella propria sezione dedicata del server, potete controllare le risorse, installare i software e configurare senza restrizioni il VPS affinché soddisfi i requisiti del vostro sito.

Un altro vantaggio dell’hosting VPS è l’accesso root. Ciò consente una configurazione più approfondita e semplifica la gestione e l’aggiornamento del VPS. Grazie alla possibilità di personalizzare completamente il vostro server privato virtuale o, appunto, VPS, potrete godere di una maggiore protezione del server. In sostanza, avete la possibilità di gestire tutte le funzioni di sicurezza per il vostro VPS.

Per i siti web in crescita, l’hosting VPS offre molta più potenza e risorse. Di conseguenza, quando il sito web viene raggiunto da un traffico molto maggiore, non subirà interruzioni di servizio e così potrete concentrarvi sui vostri visitatori.

Uno dei vantaggi principali offerti dall’hosting VPS è costituito da maggiori prestazioni, con larghezza di banda e risorse più ampie. Ciò garantisce tempi di caricamento rapidi del sito web e prestazioni ottimali per gli utenti in visita.

Web hosting

Gli svantaggi dell’hosting condiviso

Uno degli svantaggi dell’hosting condiviso è rappresentato dalle limitazioni alle risorse complessive. La maggior parte dei server per hosting condiviso è in grado di ospitare migliaia di siti web in un unico server. Ciò influisce negativamente sulla velocità complessiva del sito web. Se ricevete un picco di traffico significativo o il vostro sito web diventa virale, potreste riscontrare rallentamenti o interruzioni del servizio.

Nell’ambito dell’hosting condiviso, la sicurezza può rappresentare una fonte di preoccupazione. Dal momento che il vostro sito web risiede su un server insieme ad altre migliaia di siti, non c’è modo di confermare che tutti gli aggiornamenti di sicurezza e le attività di manutenzione siano stati effettuati su ogni singolo sito web. Ciò può determinare rischi di sicurezza, dal momento che non è possibile gestire ogni CMS o la protezione di ogni singolo sito web sullo stesso server.

Purtroppo, non è possibile eseguire la personalizzazione del server sull’hosting condiviso, per via delle possibili conseguenze che ciò potrebbe avere sugli altri siti web personalizzati. Per questo motivo, occorre utilizzare la configurazione standard per il server.

Gli svantaggi dell’hosting VPS

Uno degli svantaggi dell’hosting VPS è costituito dalla limitazione della larghezza di banda e dello spazio su disco. L’hosting VPS non offre spazio illimitato: una volta esaurito dovrete rimuovere i vecchi file del sito web o effettuare l’upgrade dell’account del VPS.

Configurare il sito web in hosting VPS richiede alcune competenze tecniche. La gestione delle risorse e la manutenzione complessiva possono essere operazioni alquanto complicate. In questi casi, occorre un provider di hosting in grado di fornirvi assistenza immediata. La maggior parte delle aziende offre assistenza 24/7, ma di solito le chiamate al di fuori degli orari d’ufficio vengono dirottate all’estero. Per questo motivo è importante considerare bene le aree geografiche in cui le aziende operano, per poter beneficiare di un servizio di assistenza continuo entro il vostro fuso orario.

Se avete bisogno di assistenza in maniera sostanziale, le aziende di web hosting oggi offrono anche assistenza di fascia premium, ossia a pagamento. Si tratta di un servizio che include un sistema di gestione ticket semplificato e basato su code, offre i servizi di esperti senior e garantisce tempi di risoluzione più rapidi.

Hosting condiviso e VPS in sintesi

Nell’ambito delle differenze fra i due servizi, ecco i punti principali da tenere in considerazione:

1. Risorse: in un ambiente di hosting condiviso, come suggerisce il nome, le risorse del server vengono condivise tra tutti i clienti ospitati in un dato server. D’altro canto, un VPS, che tecnicamente fa comunque parte di un server, offre l’impressione di un server dedicato per via del suo design. Il vantaggio del VPS in termini di risorse è il fatto che avrete accesso a un maggior numero di risorse a vostro uso privato, rispetto all’hosting condiviso. Ciò consente una maggiore flessibilità nel ridimensionare il vostro sito web.

2. Prestazioni: a quanto detto in precedenza, si aggiunge naturalmente il fatto che, a fronte di un numero maggiore di risorse accessibili, otterrete prestazioni migliori. Sebbene i provider di servizi di hosting condiviso utilizzino le più recenti tecnologie hardware e software come SSD e CDN per garantire prestazioni accettabili, in generale i risultati migliori sono garantiti dai VPS. Il motivo sta nel fatto che nell’hosting VPS le prestazioni del vostro sito web non subiscono conseguenze dagli altri utenti che attingono risorse dal server come nell’hosting condiviso.

3. Sicurezza: come dicevamo, le risorse in condivisione hanno un impatto negativo sulla sicurezza. Sebbene gli host condivisi adottino le giuste misure per garantire l’uptime, in teoria le violazioni di sicurezza subite da altri utenti possono compromettere anche la vostra integrità. Invece, l’hosting VPS vi offre il pieno controllo della sicurezza sul vostro sito web e vi consente di adottare tutte le adeguate misure per proteggervi dagli attacchi. 

Quale tipo di hosting scegliere?

La risposta a questa fondamentale domanda dipende dalle vostre esigenze e obiettivi per il vostro sito web.

Vi consigliamo l’hosting condiviso se:

  • Volete pubblicare il vostro sito in tempi rapidi. Se volete focalizzarvi sulla pubblicazione del sito senza curarvi troppo della configurazione del server, l’hosting condiviso è l’opzione che fa per voi.
  • Avete un budget limitato. Dato che l’hosting condiviso è la soluzione più economica, potrebbe essere il modo migliore per iniziare.
  • Desiderate crescere nel tempo. Partire con l’hosting condiviso può essere un approccio molto sensato. Quando il sito inizia a crescere, potrete sempre rivolgervi al vostro provider per effettuare l’upgrade dell’account.

Vi consigliamo l’hosting VPS se:

  • Il vostro sito web ha elevati volumi di traffico. Grazie alle possibilità di personalizzazione e alle prestazioni elevate garantite da un maggior numero di risorse, l’hosting VPS è in grado di gestire il traffico intenso.
  • Desiderate maggiore libertà, prestazioni e velocità. Apportando potenza e risorse al vostro sito web, l’hosting VPS vi offre la libertà di sviluppare e creare il vostro sito nel modo che preferite.
  • Desiderate installare software personalizzati e avere l’accesso root completo. L’hosting VPS vi permette di personalizzare completamente il vostro VPS secondo le vostre esigenze. Grazie all’accesso root completo, potrete installare qualsiasi software personalizzato.

Conclusione

L’hosting condiviso, di solito, è l’opzione migliore per i piccoli siti web nelle fasi iniziali. Inoltre è la soluzione più economica.

Se siete sviluppatori di siti web con anni di esperienza alle spalle o una startup locale, l’hosting VPS va preso in seria considerazione. Quando dovete scegliere un pacchetto di hosting per un sito web più grande, l’hosting VPS è l’ideale in termini di affidabilità, velocità e personalizzazione.

I fattori decisivi principali, fra l’hosting condiviso e l’hosting VPS, sono i requisiti del sito web, le vostre competenze e conoscenze tecniche e, non ultimo, il budget a vostra disposizione.

Ecco altri link utili: