Skip to main content

Usava servizi Google e foto di cuccioli, truffatore denunciato… da Google

Usava servizi Google e foto di cuccioli, truffatore denunciato… da Google
Usava servizi Google e foto di cuccioli, truffatore denunciato… da Google (Image credit: Lance Ulanoff)

Ormai si sa, su Internet è possibile acquistare qualsiasi cosa. Aggiungete alla formula anche il boom di acquisti online registrato durante la pandemia, la solitudine di chi ha trascorso il lockdown in casa da solo e il risultato è… beh, una truffa ovviamente. 

L’ultima di queste vigliaccate è venuta alla luce lunedì scorso, quando Google ha citato in giudizio un truffatore che avrebbe presumibilmente organizzato un sistema di frode online ai danni di anziani e persone in cerca di compagnia. 

Il malvivente si sarebbe intascato migliaia e migliaia di dollari promettendo ai suoi clienti la consegna di adorabili cuccioli di razza a domicilio.

La truffa si basava su tutta una rete di servizi Google, che comprendeva numeri di telefono, account Gmail e siti web fittizi. L’offerta? Irresistibili cuccioli di Basset hound in cerca di una famiglia da consegnare direttamente a casa degli acquirenti. 

Il piano consisteva nel richiedere un pagamento iniziale di circa $700 in giftcard, successivamente accompagnato da un’ulteriore somma di $1500 da versare per i costi di consegna. Ovviamente, i cuccioli non arrivavano mai. 

Il truffatore, Nche Noel, avrebbe approfittato dell’incremento di traffico online di persone anziane e sole in cerca di una distrazione dalla grigia routine pandemica e, a quanto pare, la sua tattica avrebbe funzionato a tal punto da attirare l’attenzione di Google. 

La vendita di cuccioli immaginari è solo una delle tante truffe recentemente segnalate alla Federal Trade Commission, che si sarebbe mossa per denunciare e bloccare oltre 350 compagnie ree di aver commerciato su internet prodotti inesistenti (via The Verge).