Skip to main content

Televisore bianco, si può fare? Lo abbiamo chiesto ai produttori

Samsung The Frame
(Image credit: Samsung)

Cercare un TV bianco è un po' come cercare la Balena Bianca di Moby Dick, sai che esiste, da qualche parte, ma trovarlo è praticamente impossibile. Prima di scrivere questo pezzo la redazione di Techradar ha cercato in lungo e in largo un TV bianco trovando solo due modelli che rispondono alla descrizione: un 32 pollici LG (32LM620BPUA) e il più noto The Frame di Samsung, che può essere considerato "bianco" dato che dispone di cornici intercambiabili neutre.

Il 32 pollici di LG ha una risoluzione full HD (720p) ed è concepito per spazi piccoli come cucine o camere da letto, mentre il The Frame di Samsung è un TV di design pensato per chi ama l'arredamento curato e l'arte. In entrambi i casi ci troviamo di fronte a modelli di nicchia, più che ai classici TV che scegliereste per il salotto di casa vostra.

Ma la domanda è: perché tra i centinaia di TV presentati ogni anno non si vede mai un modello bianco? Per rispondere a questo quesito siamo andati dritti alla fonte e abbiamo rivolto la domanda a produttori come LG, Sony e Samsung.

Il vero motivo per cui non si vedono TV bianchi

La risposta alla domanda "perché non si vedono molti TV bianchi?" è molto semplice: va contro tutti i principi seguiti finora dai maggiori produttori.

“Il bianco è diventato popolare in certi ambiti, ad esempio, per i piccoli TV dedicati alle cucine. Al momento disponiamo di un TV 32" FHD di colore bianco,” 

“Tuttavia, per i display più grandi da posizionare nei salotti o per le applicazioni home theatre il bianco non si usa per diverse ragioni.”

Tim Alessi, Senior Manager della sezione Nuovi Prodotti presso LG Electronics.

"I produttori fanno enormi sforzi per ridurre lo spessore delle cornici e migliorare l'esperienza visiva dello spettatore offrendo un immagine ‘a tutto schermo’. Usare il bianco annullerebbe di fatto questi sforzi enfatizzando le dimensioni delle cornici e rendendole quindi più invasive."

Tim Alessi, LG Electronics

Samsung The Frame TV

(Image credit: Samsung)

"Prima di tutto, i produttori stanno facendo enormi sforzi per ridurre lo spessore delle cornici e migliorare l'esperienza visiva dello spettatore offrendo un immagine a tutto schermo. L'altro motivo è che le cornici di colore nero o scuro hanno un aspetto più premium che gran parte degli utenti cercano nei TV di grandi dimensioni."

Quest'ultima parte è soggettiva, dato che la richiesta di TV bianchi c'è e non si può negare; tuttavia è oggettivamente vero che una cornice bianca risalta più di una cornice nera impattando maggiormente sull'esperienza visiva dello spettatore.

Abbiamo chiesto a Sony il motivo per cui non produce TV bianchi ricevendo una risposta simile:

“Il bianco, generalmente, contrasta con le immagini e riduce l'immersività dell'esperienza."..."inoltre, da un punto di vista estetico, siamo convinti che il nero garantisca un aspetto più premium."

Anche TCL, uno dei produttori di maggior successo negli Stati Uniti, ha detto di non essere propensa a produrre TV bianchi e che in passato ha provato a farlo con risultati deludenti.

"In passato TCL vendeva TV di vari colori," Aaron Dew, Director of Product Development presso TCL North America. 

"Anche se un piccola nicchia di clienti era entusiasta delle diverse colorazioni disponibili, la stragrande maggioranza dei nostri clienti non era interessata ad acquistare televisori di colori non convenzionali".

Aaron Dew, TCL North America

"Anche se un piccola nicchia di clienti era entusiasta delle diverse colorazioni disponibili, la stragrande maggioranza dei nostri clienti non era interessata ad acquistare televisori di colori non convenzionali".

Per farla breve i televisori bianchi non sono indicati per l'esperienza home cinema e non hanno un pubblico abbastanza esteso da giustificarne la produzione.

Gran parte dei produttori si sta concentrando sulla parziale o totale eliminazione delle cornici per ottenere un'immagine a tutto schermo, e il concetto di cornice bianca, oggi più che mai, risulta completamente anacronistico.

Nick Pino is the Senior Editor of Home Entertainment at TechRadar and covers TVs, headphones, speakers, video games, VR and streaming devices. He's written for TechRadar, GamesRadar, Official Xbox Magazine, PC Gamer and other outlets over the last decade, and he has a degree in computer science he's not using if anyone wants it.