Skip to main content

Sonos Arc: la prima soundbar Sonos con supporto Dolby Atmos

sonos ard
(Image credit: Sonos)

Sonos è uno dei principali marchi audio di fascia alta del momento, merito della qualità del suono offerta, superiore a molti concorrenti. L’azienda ha da poco presentato la sua prima soundbar compatibile con Dolby Atmos: la Sonos Arc.

Sonos descrive il nuovo modello come “la nostra soundbar di fascia alta per godersi TV, film, musica, giochi e molto altro ancora". Sonos Arc sostituisce i modelli Playbar e Playbase, semplificando la scelta di una nuova soundbar da parte dell’utente. 

La Sonos Beam continuerà a essere disponibile per fornire agli utenti un'alternativa più economica senza il supporto Dolby Atmos, anche se Sonos Arc offrirà un soundstage più ampio rispetto al modello Beam. Entrambe le soundbar supportano Google Assistant, Alexa e AirPlay 2. 

Sonos Arc uscirà il 10 giugno al prezzo di 899 euro e sarà disponibile in bianco e nero, ma è già possibile pre-ordinarla sul sito ufficiale Sonos

Oltre alla soundbar, Sonos ha presentato anche altri dispositivi per il 2020, come il subwoofer wireless Sonos Sub di terza generazione con componentistica interna aggiornata e una portata wireless maggiore (779 euro) e una nuova versione del Play:5 di seconda generazione, che si chiamerà Sonos Five e sarà caratterizzato da un nuovo design completamente bianco (579 euro).

Il rientro nell'Atmos-fera 

A new Sonos app is coming your way

A new Sonos app is coming your way (Image credit: Sonos)

Dolby è un formato audio per la riproduzione del suono 3D, il che significa che con una soundbar compatibile con Dolby Atmos potrete godere di un’esperienza sonora tridimensionale anche se non avete un sistema surround completo installato nel salotto.

Sonos Arc ha 11 driver, tra cui otto woofer per frequenze medie e tre tweeter per riprodurre i suoni delle alte frequenze. Tuttavia, gli amanti dei bassi potrebbero voler aggiungere un subwoofer dedicato per completare l’impianto.

Sonos aggiornerà la sua app l'8 giugno aggiungendo il supporto ai nuovi dispositivi del 2020 compatibili con i formati audio ad alta risoluzione. Le impostazioni personalizzate attualmente in uso nell’app rimarranno salvate dopo l’aggiornamento.

Vale la pena notare che Sonos Arc supporta l'ultimo standard HDMI eARC, consentendo il dialogo tra tutti i dispositivi connessi alla TV, in modo da sfruttare il Dolby Atmos e permettere una connessione più facile tra i vari device.