Skip to main content

Snapdragon 875: un leak svela nuovi dettagli sul nuovo processore Qualcomm

Qualcomm Snapdragon
(Image credit: Future)

Da un recente leak sono emersi nuovi dettagli relativi all’attesissimo processore Qualcomm Snapdragon 875. Il chipset, che dovrebbe essere presentato il mese prossimo, ha creato una certa confusione nel mercato dei processori smartphone.

I recenti leak in questione arrivano da Digital Chat Station, un portale che si era già occupato dell’argomento in passato.

Stando alla piattaforma Weibo di DCS, il chip Qualcomm dovrebbe avere un totale di 8 core di cui: un potentissimo core Cortex-X1 con velocità da 2.84 GHz, tre Cortex-A78 da 2.42 GHz e 4 Cortex-A55 con una velocità di clock da 1.8 GHz e consumi ridotti.

Il processore octa-core verrà svelato durante il Qualcomm Snapdragon Tech Summit Digital 2020 che andrà in scena nella prima settimana di dicembre. 

Alcuni dettagli su Snapdragon 875

Digital Chat Station su Snapdragon 875

Digital Chat Station su Snapdragon 875 (Image credit: Weibo)

Snapdragon 875 è indicato come il chip più potente e con la migliore efficienza energetica mai prodotto da Qualcomm. 

Si parla di un 20% di riduzione dei consumi rispetto a Snapdragon 865, con un 10% di aumento in termini prestazionali rispetto al top di gamma dello scorso anno. In generale i processori prodotti a 5nm dovrebbero avere consumi ridotti del 20% rispetto ai loro predecessori da 7nm, oltre a delle dimensioni ridotte di un quarto. 

Sempre stando ai rumor, Snapdragon 875 dovrebbe avere prestazioni superiori al nuovo A14 Bionic di Apple, il chip più veloce attualmente sul mercato. Questa supposizione probabilmente deriva dal fatto che verrà prodotto con il nodo a 5nm.

Qualcomm potrebbe anche lanciare un chipset prodotto a 6nm che prenderebbe il nome di Snapdragon 775G, il successore naturale di Snapdragon 765G. 

Stando al recente leak, Snapdragon 875 dovrebbe disporre della nuova GPU Adreno 660. La cache e la larghezza di banda verranno aumentate e la nuova piattaforma Qualcomm dovrebbe garantire consumi più contenuti aumentando la durata complessiva della batteria.

 Qualcomm e Samsung, rivali o partner?

Qualcomm ha affidato la produzione dei suoi Snapdragon 875 a Samsung Electronics. Si tratta di uno sviluppo interessante in quanto Samsung sta lavorando a un suo processore prodotto con il nodo a 5nm.

Dei report provenienti dalla Corea indicano che Samsung avrebbe già iniziato a produrre i chip Snapdragon 875 utilizzando la tecnologia EUV (extreme ultraviolet) nella sua sede di Hwaseong.

Xiaomi e Vivo dovrebbero essere i primi a ricevere i chip per i propri smartphone. Xiaomi Mi 11 (che secondo alcuni si chiamerà Xiaomi Mi 20) o Redmi K40 Pro, potrebbe essere il primo dispositivo equipaggiato con Snapdragon 875. Il chipset potrebbe comparire anche sulla linea Samsung S21 che dovrebbe arrivare a febbraio 2021. Alcuni rumor indicano anche Realme 7 tra possibili candidati.

D’altro canto, se i report fossero fondati, Snapdragon 875 sarebbe circa il 50% più costoso degli attuali processori della casa, il che si tradurrebbe in un aumento dei prezzi per gli smartphone di fascia alta in uscita nel 2021.

  • Ecco la nostra recensione del nuovo iPhone 12