Skip to main content

Ecco come siamo riusciti a giocare a Red Dead Redemption 2 in 8K/60fps

Red Dead Redemption 2 finalmente in 8K
(Image credit: Rockstar)
Our 8K test system

PC assemblato da Chillbast

Scheda madre: Asus ROG STRIX Z390-E GAMING Dissipatore: Noctua NH-U14S
Ventole case: Noctua NF-A14 PWM Chromax 140mm Processore: Intel Core i9-9900K, 8 Cores / 16 Threads GPU: Nvidia GeForce RTX 3090
Archiviazione: 500GB Samsung 970 EVO Plus M.2 PCIe e 2TB Samsung 860 QVO
Alimentatore: Corsair RM850x 80 PLUS Gold 850W PSU Case: Fractal Design Vector RS Tempered Glass
RAM: Corsair Vengeance LPX 32GB DDR4 3600MHz Monitor: Dell UltraSharp UP3218K

Anche a diversi anni dal lancio, Red Dead Redemption 2 rimane uno dei migliori giochi in assoluto a livello grafico, specialmente su PC, e con l'ultimo aggiornamento che ha introdotto il supporto per la tecnologia DLSS di Nvidia lo abbiamo rispolverato per giocarlo in 8K.

Nel 2019, la prima volta che abbiamo provato Red Dead Redemption 2 in 8K con una Nvidia Titan RTX (il top che si poteva acquistare al tempo) i risultati non furono affatto soddisfacenti. Con tutte le impostazioni al massimo, siamo riusciti a raggiungere una media di soli 18.65 fps.

A due anni di distanza abbiamo ripetuto il test su un PC assemblato con alcuni tra i migliori componenti in circolazione. Nei tempo trascorso dal primo test, il gioco ha ricevuto diversi aggiornamenti, molti dei quali hanno contribuito a migliorarne le prestazioni, uno su tutti il più recente con il quale è arrivato il supporto per il DLSS.

In aggiunta siamo passati da una Nvidia Titan RTX alla nuova Nvidia GeForce RTX 3090. Nonostante quest'ultima costi meno della Titan RTX, ha prestazioni decisamente superiori grazie ai passi in avanti fatti da Nvidia con la serie 3000.

Nei precedenti test con Nvidia Titan RTX, come accennato, abbiamo ottenuto una media di 18.65 fps, quasi un quarto rispetto ai 60 fps che si mira a raggiungere con una GPU di fascia alta.

Abbiamo ripetuto il test con RTX 3090 dopo aver installato i nuovi driver raggiungendo una media di 25.3 fps con DLSS disattivato. Probabilmente il balzo in avanti si deve anche agli aggiornamenti di Red Dead Redemption 2 rilasciati nel tempo, oltre che ai driver Nvidia.

In ogni caso, grazie a queste migliorie, le nostre speranze di giocare a Red Dead Redemption 2 in 8K hanno finalmente preso forma.

Andiamo a vedere i risultati del test.

Red Dead Redemption 2

(Image credit: Rockstar)

Com'è andato il test?

Eravamo molto curiosi di capire che differenza avrebbe fatto il DLSS con la grafica impostata a 8K. Per la nostra prova abbiamo usato un PC gaming assemblato da Chillbast abbinato a un monitor Dell UltraSharp UP3218K. 

Dopo aver toccato i 25.3fps in 8K con tutte le impostazioni al massimo e DLSS disattivato, abbiamo provato a ripetere il test con il DLSS impostato su 'Auto'. I risultati ci hanno lasciato di stucco con una media di ben 50fps, il doppio rispetto alla prima prova.

Pur non raggiungendo una media di 60fps, il gioco è diventato per la prima volta giocabile in 8K. Non si può dire lo stesso del primo test con DLSS disattivato, e questo la dice lunga sull'impatto della tecnologia Nvidia in termini di prestazioni grafiche.

Anche gli fps minimi sono passati da 21.5 a 29.7, mentre il picco è raddoppiato da 31.3 a 62.2 fps. A questo punto eravamo certi che utilizzando al meglio le impostazioni manuali fosse possibile raggiungere i 60fps in 8K, qualcosa di impensabile fino a pochi anni fa.

La grafica è a dir poco spettacolare, fatta eccezione per i dettagli più distanti che in alcuni casi risultano morbidi. Del resto, Red Dead Redemption 2, come gran parte dei giochi usciti negli ultimi anni, non è stato concepito per girare in 8K, quindi è normale che le texture non migliorino a risoluzioni più elevate. Detto questo, nel complesso, ci riteniamo più che soddisfatti.

Red Dead Redemption 2 dispone di diverse opzioni DLSS, quindi abbiamo deciso di provarle tutte. Con la modalità 'Qualità', che predilige la grafica rispetto alle prestazioni, la media si aggirava sui 34.4 fps. Nel complesso il titolo risultava ancora giocabile, ma le migliorie a livello grafico non giustificavano il sacrificio di circa 15 fps.

Abbiamo testato anche la modalità 'Bilanciata' che, come si evince dal nome, rappresenta un compromesso tra qualità dell'immagine e prestazioni. Anche in questo caso gli fps sono scesi a 38,4. Come nel test precedente, a nostro avviso, i miglioramenti grafici non sono coerenti con il calo prestazionale.

Infine siamo passati alle modalità prestazioni. Con 'Prestazioni Ultra' abbiamo raggiunto una media di 50.3 fps, il che ci fa pensare che l'impostazione 'Auto' tenda a prediligere le prestazioni rispetto alla grafica, in particolare se si cerca di spingere il gioco al massimo in 8K.

Arrivare così vicino ai 60fps con tutte le impostazioni grafiche al massimo ci ha permesso di raggiungere il traguardo, seppur abbassando qualche impostazione.

Per la prima volta abbiamo raggiunto un risultato simile grazie al DLSS, il che fa sperare che il gaming in 7,680 × 4,320 possa diventare mainstream nel giro di qualche anno anche per chi non dispone del budget necessario ad assemblare un PC come quello da utilizzato per il test.