Skip to main content

Samsung guida il mercato smartphone europeo nel Q3 2020, seguono Apple e Xiaomi

kleine smartphones
(Image credit: Future)

Canalys, azienda specializzata in marketing e analisi di mercato nel settore tecnologico, ha recentemente condiviso i dati relativi alle vendite degli smartphone sul territorio europeo nel Q3 2020.

Tra i numeri che saltano subito all’occhio c’è la brusca frenata subita da Huawei in seguito alle sanzioni imposte dall’amministrazione Trump. Per recuperare una parte della quota di mercato persa negli Stati Uniti, il produttore cinese ha spostato l’attenzione sul mercato Europeo, ma ha dovuto fare i conti con la rimozione dei servizi Google che, a quanto pare, ha condizionato negativamente il fatturato nel Q3. 

Nonostante Huawei si trovi ancora al quarto posto della classifica dei venditori Europei, i dati indicano un -31% su base annua.

Mercato EU Q3 2020

(Image credit: Canalys)
  • Preparatevi al meglio al Black Friday 2020 con la nostra pagina dedicata alle migliori offerte

Come potete osservare dal grafico, in testa alla classifica troviamo Samsung con una modesta crescita del 3% su base annua. Il colosso coreano continua a occupare la prima posizione in quanto a vendite nel mercato europeo con il 34%, mentre Apple si posiziona al secondo posto con il 19% e una crescita del +9% su base annua .

Xiaomi raggiunge per la prima volta la terza posizione con una quota di mercato del 19% (al pari di Apple) grazie ai 47.1 milioni di unità vendute. Stando al report di Canalys, il colosso cinese ha fatto un enorme passo in avanti in termini di vendite ottenendo un incremento del 91% nei primi tre trimestri del 2020. 

Ciononostante, il dato più significativo in tal senso riguarda OPPO, entrato nella top 5 venditori Europei con una quota del 3% e una crescita del +396% nel solo 2020, che se sale al +942% se si considerano unicamente i territori dell'Europa occidentale. 

Q3 2020 Europa

(Image credit: Canalys)

La crisi che sta attraversando Huawei lascia spazio ai produttori cinesi

Sarà interessante verificare gli stessi dati nel Q4 per vedere quanto la linea iPhone 12 influirà sulle vendite di Apple; a questo si aggiunge un grande interesse sull'attuale situazione del mercato europeo degli smartphone che, come testimoniano le recenti analisi, sta vedendo un netto incremento della presenza dei produttori cinesi. 

Il crollo delle vendite subito da Huawei, infatti, sembra aver favorito altri produttori come Xioami, Oppo, Vivo e Realme. Questi brand, inizialmente focalizzati su smartphone di fascia medio bassa, hanno iniziato a produrre dispositivi di fascia alta come i recenti modelli della serie Xiaomi Mi 10 e Oppo Find X2 Pro, per citarne due, ponendosi in competizione con i dispositivi di fascia alta Huawei, limitati dall'assenza dei servizi Google.

Fonte: Gizmochina