Skip to main content

Samsung Galaxy S20, la foto perfetta con il minimo sforzo

The Samsung Galaxy S10 Plus
The Samsung Galaxy S10 Plus taking a picture (Image credit: Future)

Oggi, gli smartphone arrivano ad avere fino a cinque fotocamere con obiettivi diversi. Di conseguenza, capire come scattare al meglio le foto potrebbe diventare alquanto complicato: meglio un ultra-grandangolare o lo zoom? O ancora, è meglio affidarsi a uno scatto standard? A quanto pare, i cellulari Samsung Galaxy S20 potrebbero offrire la soluzione a questo dilemma.

Secondo il prolifico leaker Max Weinbach, i dispositivi Samsung Galaxy S20 offriranno una funzione chiamata “Quick Take” o scatto rapido, che consente di acquisire la stessa immagine da più lenti con un solo pulsante. Ciò dovrebbe offrire un’immagine standard e una con lo zoom o uno scatto ultra-grandangolare contemporaneamente alla foto di base.

Weinbach specifica che il telefono scatterà le foto da due o tre obiettivi. Pertanto, il potente Samsung Galaxy S20 Ultra, che dovrebbe disporre di quattro fotocamere, potrebbe non usarle tutte contemporaneamente. In ogni caso, dovrebbe essere sufficiente per soddisfare tutte le esigenze fotografiche di base.

È opportuno sottolineare il fatto che questa funzione non è del tutto nuova, dato che una funzionalità simile è stata offerta in passato da alcuni telefoni LG, mentre alcune app di terzi consentono di ottenere la stessa cosa, tuttavia il Samsung Galaxy S20 promette di essere il dispositivo ideale per la fotografia e, quindi, il miglior telefono a offrire la suddetta funzione.

Grazie a questa nuova funzionalità, sarà possibile scattare le foto senza dover passare da un obiettivo all’altro per ottenere lo scatto perfetto, sempre ammesso che mantenga tutte le promesse. Su questo aspetto, avremmo alcune riserve.

La funzione manterrà tutte le promesse?

Quando si scatta una foto da uno smartphone, il processore deve eseguire un gran numero di operazioni in breve tempo, mettendo i chipset a dura prova. Ciò è particolarmente vero per i sensori in alta risoluzione, come quello che dovrebbe rientrare nella dotazione tecnica del Samsung Galaxy S20.

Ad esempio, il Galaxy S20 Ultra dovrebbe avere fotocamere da 108, 48 e 12 MP e, nel caso in cui queste dovessero effettuare tutte e tre uno scatto contemporaneamente, il chipset potrebbe avere qualche difficoltà a gestire l’intera operazione.

Di certo, i nuovi telefoni Samsung saranno dotati di un processore Snapdragon 865 di fascia alta e ciò dovrebbe garantire sufficiente potenza di calcolo. Tuttavia, dubitiamo che il telefono possa gestire una sequenza rapida di vari scatti realizzati in Quick Take.

In ogni caso, avremo maggiori informazioni al momento dell’uscita dei telefoni: l’evento inaugurale del Samsung Galaxy S20 dovrebbe essere fissato per l’11 febbraio, con l’uscita il 6 marzo. Restate in contatto con TechRadar per le nostre recensioni approfondite dei nuovi dispositivi.

Fonte: GSMArena