Skip to main content

PS5, Sony è ottimista sul sorpasso di vendite sulla concorrenza nella next-gen

(Image credit: Sony)

Stando a quanto emerso da un recente incontro con gli investitori, Sony è molto fiduciosa sulle vendite di PS5. Il direttore finanziario di Sony, Hiroki Totoki, ne ha parlato rispondendo a una domanda su quale fosse la strategia di marketing e se la Sony fosse in affanno rispetto alla comunicazione di Microsoft. 

Quando gli è stato chiesto se darebbe la sufficienza su quanto era fatto fino a questo momento, la risposta del manager è stata chiara: saranno le vendite ad avere l'ultima parola.

A riportare le dichiarazioni di Totoki è stato su Twitter il giornalista di Bloomberg Takashi Mochizuki: «Noi consideriamo tutto in maniera strategica ma facciamo il nostro meglio - ha detto - Per quanto riguarda il successo o meno saranno le vendite di PS5 a deciderlo».

Magari è la traduzione dal giapponese ma il riferimento implicito a Xbox Series X sembra abbastanza evidente, mostrando una certa fiducia di Sony nelle vendite. 

Il rilascio di informazioni da parte di informazioni da Sony su PS5 è stato oggettivamente abbastanza lento rispetto alla console rivale. Microsoft in questi mesi ha infatti mostrato il design della console e le caratteristiche tecniche, oltre ad aver annunciato la disponibilità al lancio di un'esclusiva come Halo Infinite. Sony ha discusso le specifiche tecniche e ha rivelato il controller DualSense ma non sappiamo ancora quali saranno i titoli del lancio e non sappiamo neanche che aspetto avrà PS5.

In ogni caso ci sono ancora un paio di mesi da qui al periodo di uscita annunciato tra ottobre e dicembre prossimi.

Sony è troppo lenta con il marketing su PS5?

È innegabile che fino ad ora l'approccio di Sony al marketing di PS5 sia stato molto più lento della PS4, che fu presentata nel febbraio del 2013 e messa in commercio nel mese di novembre dello stesso anno. 

In ogni caso, Sony è in una posizione differente rispetto al 2013 quando arrivava dall'esperienza di PlayStation 3 ovvero propria console di meno successo. In ogni caso Sony adesso si trova di nuovo in una posizione di vantaggio e può permettersi di seguire le tempistiche che preferisce.

In definitiva però quando Sony parla di PS5, inevitabilmente catalizza tutta l'attenzione. Non siamo proprio in una situazione in cui il primo che arriva vince e ogni approccio ha i suoi pro e contro. 

Certo Microsoft dopo un avvio per niente entusiasmante dell'attuale generazione è riuscita a recuperare ma deve comunque ancora guadagnare molta fiducia, Sony invece portando sul tavolo il successo di PlayStation 4 può anche permettersi di dettare le regole.