Skip to main content

Nikon Z5 vs Z6: le 8 differenze chiave che dovreste conoscere

Nikon Z5 vs Z6
(Image credit: Nikon)

La Nikon Z5 è ufficialmente la nuova fotocamera mirrorless full-frame "entry-level" del colosso giapponese ed è posizionata a livello commerciale sotto le Nikon Z6 e Nikon Z7 del 2018. Ma esattamente Nikon che cosa ha fatto per produrre un modello che risulti interessante ai nuovi utenti del pieno formato? Sulla carta, infatti, la nuova Z5 ha molto in comune con la sorella Z6.

Entrambe le fotocamere condividono lo stesso sistema di stabilizzazione d'immagine integrata (IBIS), il medesimo mirino elettronico da 3,69 milioni di punti e il sistema AF ibrido a 273 punti, per non parlare del design del corpo, che è quasi identico tra i due modelli.

Leggendo attentamente le loro schede tecniche però, si scoprono piccole ma importanti differenze tra le fotocamere che rivelano come il loro target sia piuttosto diverso. Come vedremo, la Nikon Z5 è una fotocamera economicamente accessibile che si rivolge principalmente ai fotografi, meno orientata alla registrazione video rispetto alla Z6.

1. Sensore

Si potrebbe supporre che le Nikon Z5 e Z6 condividano lo stesso sensore visto che la risoluzione delle due fotocamere è piuttosto simile, con circa 24 MP resi disponibili dal sensore a pieno formato. In realtà i loro sensori sono simili ma non uguali. La Nikon Z6 ha un sensore CMOS full-frame da 24,5 MP BSI (retroilluminato) che abbiamo lodato per le sue ottime caratteristiche. Ha un'eccellente gamma dinamica e si comporta bene in tutto il suo intervallo ISO 100-51.200.

Nikon Z5 vs Z6

(Image credit: Nikon)

Il sensore della Nikon Z5 non è invece retroilluminato e la sua qualità ci è sconosciuta al momento, dato che è nuovo di zecca. Il suo intervallo ISO nativo è identico a quello della Z6, ed esattamente come la Z6 utilizza il processore Expeed 6.

2. Design

Mettere la Nikon Z5 e la Z6 l’una accanto all'altra rende difficili distinguerle. Entrambe le fotocamere sono molto più compatte rispetto alle corrispettive reflex, anche se le impugnature rimangono ancora abbastanza pratiche e adatte alle mani di tutti.

Nikon Z5 vs Z6

(Image credit: Nikon)

Entrambi i corpi sono tropicalizzati e presentano una solida struttura realizzata in lega di magnesio. La prima differenza che si nota tra le due è che la Nikon Z5 rispetto alla Z6 è priva del display LCD sul lato superiore, utile per controllare le impostazioni di esposizione. Non consideriamo grave questa carenza, anche se gli utenti più smaliziati preferiranno comunque averlo a disposizione.

Un’altra differenza sostanziale la si trova nell’LCD posteriore, che presenta una risoluzione di soli 1,1 milioni di punti rispetto a quello da 2,1 milioni della Z6. La presenza del medesimo EVF da 3,69 milioni di punti in entrambi i modelli, a fronte di uno schermo posteriore penalizzato sulla Z5, fa pensare che quest’ultima sia considerata dall’azienda un modello maggiormente rivolto ai fotografi rispetto alla Z6, che si propone agli utenti con caratteristiche video avanzate.

3. Raffica

Una delle differenze più evidenti tra la Z5 e la Z6 è la capacità di scattare a raffica. Questa caratteristica sappiamo bene che è particolarmente utile per la fotografia sportiva, naturalistica e in generale per qualsiasi attività che non sia statica, come la foto di paesaggio. La Nikon Z6 permette un'impressionante velocità di raffica a 12 fps, che rimane piuttosto competitiva, nonostante il collo di bottiglia causato da un buffer non particolarmente generoso.

La Nikon Z5 può però scattare solo a 4,5 fps, un valore che sarebbe stato deludente già cinque anni fa. È importante sapere che la velocità di raffica non è tutto quando si cerca di fotografare soggetti in movimento: l'autofocus può essere altrettanto critico quando si tratta di catturare velocemente un soggetto che si muove, e in tale contesto la Nikon Z5 è fornita con lo stesso sistema AF ibrido (con Eye Detection AF e Animal Detection AF) della Z6. Rimane comunque utile sapere che la Z5 ha una raffica piuttosto sottotono, in particolare se siete fotografi di azione e dovete far propendere la vostra decisione per un modello piuttosto che l’altro.

4. Capacità video

Oltre alla velocità di raffica, un altro ambito nella quale la Nikon Z6 è superiore rispetto alla nuova Z5 è quello relativo alle funzionalità video. Infatti la Nikon Z5 presenta diverse restrizioni in tal merito, come ad esempio la modalità video 4K che presenta un ritaglio piuttosto pesante di 1.7x. Girando video vi potreste accorgere che l’angolo di campo potrebbe non essere sufficiente per inquadrare il vostro soggetto, creando problemi soprattutto negli spazi stretti.

Nikon Z5 vs Z6

(Image credit: Nikon)

La Nikon Z5, inoltre, non possiede alcuna modalità filmato slow motion a 120p e nemmeno la possibilità di registrare video a 10 bit esternamente tramite l'uscita HDMI, e ciò la rende meno attraente per coloro che amano modificare colori e aspetto dei video in post-produzione. 

Forse la penalità più grande riguardo alle potenzialità video della Z5 sta nella mancanza di uno schermo completamente articolato. Questa caratteristica si trova anche su fotocamere full-frame più economiche, come la Canon EOS RP, ed è ideale per gli operatori che desiderano controllare le inquadrature durante le riprese video.

5. Slot per schede

Una differenza curiosa tra le due fotocamere è che la meno professionale Z5 ha ben due slot per schede SD UHS-II, mentre un modello più “pro” come la Z6 possiede solo uno slot per schede XQD.

Nikon Z5 vs Z6

(Image credit: Nikon)

Questo ultimo tipo è più veloce, più costoso e probabilmente più duraturo, ma ciò non toglie che la presenza di un doppio slot di memoria faccia sempre comodo rispetto ad uno singolo. Vi facciamo notare anche che le Canon EOS RP e EOS R hanno solo uno slot per schede, perciò la Z5 è una mosca bianca in questo senso.

6. Batteria

Una piccola ma notevole differenza tra la Nikon Z5 e la Z6 è che la prima utilizza una nuova batteria chiamata EN-EL 15C che consente alla Z5 di essere utilizzata anche mentre viene alimentata tramite USB. Chi fotografa paesaggi, fa timelapse o registra video spesso troverà questa funzionalità a dir poco fantastica, perché permette di registrare o fotografare a oltranza senza alcuna pausa per il cambio di batteria.

Rimane in ogni caso ancora possibile utilizzare nella Z5 le batterie EN-EL 15B, ma senza possibilità di ricaricare la fotocamera durante l’utilizzo. Per chi desideri avere a disposizione due batterie contemporaneamente è possibile utilizzare il battery grip MB-N10.

7. Obiettivo kit

Una delle caratteristiche che meglio rivelano lo status di entry-level della Nikon Z5 è il fatto che viene venduta con un nuovo obiettivo in kit, il Nikkor Z 24-50mm f/4-6.3, del quale Nikon afferma che sia "l'obiettivo zoom mirrorless full-frame più corto e leggero in circolazione".

Nikon Z5 vs Z6

(Image credit: Nikon)

Per contro la Z6 continua ad essere venduta con il più professionale 24-70mm f/4, un obiettivo che pesa quasi quanto la Z6 stessa. Al momento del lancio non sarà possibile acquistare la Nikon Z5 solo corpo oppure l'obiettivo Nikkor Z 24-50mm f/4-6.3 separatamente, poiché sono stati progettati per lavorare in combinazione tra loro. Si tratta di un obiettivo pratico ma anche poco luminoso, che non sarà gradito a tutte le tipologie di utenti. In ogni caso, Nikon ha affermato che in futuro la Z5 sarà disponibile per l'acquisto anche in versione “solo corpo”, ma non sappiamo quando verrà data questa possibilità.

Nikon Z5 vs Z6

(Image credit: Nikon)

8. Prezzo

Poiché la Nikon Z5 è attualmente disponibile solo in kit con il nuovo obiettivo Z 24-50mm f/4-6.3 appena menzionato è più difficile fare paragoni tra prezzi. La Z6 solo corpo costa sul Nikon store 1949 Euro, con 100 Euro di cashback e garanzia italiana di 2 anni. La Z5 potrebbe pareggiare quel prezzo con il Nikkor 24-200 f/4-6,3VR, ma per la versione con il NIKKOR 24-50mm f/4-6.3 presumiamo che la cifra richiesta sarà intorno ai 1500 Euro. Il prezzo solo corpo quando verrà venduta singolarmente, potrebbe aggirarsi invece intorno ai 1200 Euro.