Skip to main content

Netflix adatta un account Twitter pur di fare una nuova serie. Genio o disperazione?

Chicago Party Aunt
(Image credit: Netflix)

Per scoprire se l’ultima trovata di Netflix si rivelerà un colpo di genio o un buco nell’acqua dovremo aspettare il 17 settembre, data in cui debutteranno i primi sedici episodi dell’adattamento del popolare account Twitter ‘Chicago Party Aunt’ legato al personaggio di fantasia Diane Dunbrowski, una donna che affronta la crisi di mezza età con tutto il cinismo necessario per continuare a fare festa dopo che la musica è finita. 

Ironia al vetriolo, litri di birra e bottiglie di Jeppson's Malört (storico liquore della città dell’Illinois) hanno guidato l’account Twitter parodico dietro al quale si cela l’attore americano Chris Witaske, noto soprattutto per il ruolo di Chris Czajkowski in Love, a quota 45.000 follower raccontando la vita degli irriducibili amorevoli disadattati della Wind City, quelli che con i limoni che riserva la vita sanno fare ottimi cocktails.

Il comico americano, che prima dell’annuncio di Netflix era rimasto anonimo dietro i suoi cinguettii, ha assicurato ai suoi followers che manterrà la sua impronta autoriale nella creazione dello show le cui animazioni saranno affidate alla studio TitMouse, lo stesso di Big Mouth, la spassosa e acuta serie sulla pubertà giunta alla quarta stagione e con un indice di gradimento del 99% su Rotten Tomatoes.

Chicago Party Aunt potrebbe avere tutte le carte in regola per pretendere un posto accanto a serie originali Netflix già diventate culto come Bojack Horseman e F for Family, se infatti il colosso dello streaming ha incassato qualche colpo dopo la cancellazione degli Irregolari, di Cursed e delle tre comedy The Crew, Country Comfort e Bonding, con le sue serie animate originali ha sempre centrato il bersaglio, dando filo da torcere ai rivali Amazon Prime Video e Apple TV Plus.

See more

Dalla durata di trentaminuti ciascuno, i primi episodi di Chicago Party Aunt vedranno la protagonista Diane (interpretata dalla comica Lauren Ash) riunirsi con il nipote Daniel (a cui presterà la voce Rory O'Malley) un adolescente gay, che dopo aver sconvolto i genitori con la notizia di voler rinunciare alla prestigiosa università Standford, raggiunge l’adorabile zietta nella città che si estende sul lago Michigan per trovare se stesso e imparare la grande arte della vita mondana.


Netflix sta esagerando?

Nel cast reciteranno anche RuPaul Charles, Jill Talley, Ike Barinholtz, Jon Barinholtz, Da'Vine Joy Randolph e Katie Rich. 

Chicago Party Aunt non è il primo feed di Twitter trasformato in uno show televisivo. Nel 2011, dopo appena una stagione terminava l’esperimento di $#*! My Dad Says, basato sui tweet di Justin Halpern, mentre nel 2015 la serie tratta da un tormentone di Twitter sulla stereotipata goffaggine inglese #VeryBritishProblems, raggiungeva quota due stagioni dopo venire cancellata. Chissà se Chicago Party Aunt avrà più fortuna.