Skip to main content

I migliori mouse gaming del 2021

Mouse gaming
(Image credit: Future)
PRICE
VERDICT
REASONS TO BUY
REASONS TO AVOID
VERDICT
REASONS TO BUY
REASONS TO AVOID

Investire in un mouse gaming, che sia cablato o wireless, è la scelta giusta per giocare al meglio da PC, soprattutto se lo si abbina a una tastiera da gaming. Esistono molti mouse da gaming e tradizionali che possono offrire prestazioni valide, e nella nostra classifica troverete i migliori modelli disponibili oggi.

Fate attenzione però, il prezzo scritto sul cartellino non è un buon indicatore di qualità, anche se può essere utile per effettuare distinguere i prodotti premium dalle varianti entry-level. Lo SteelSeries Sensei 310, ad esempio, è un mouse eccellente che ha un bell'aspetto e garantisce buone prestazioni a un prezzo decisamente contenuto. 

Nel 2021, è importante scegliere un buon mouse ed è sempre meglio optare per una periferica che sia in grado di resistere nel tempo. Sarebbe sbagliato scegliere basandosi solo sul brand, anche se spesso si opta per questa soluzione rinunciando alla ricerca del miglior rapporto qualità e prezzo.

Per aiutarvi a trovare il miglior compromesso per le vostre esigenze abbiamo stilato una classifica dei migliori mouse gaming por caratteristiche e rapporto qualità prezzo. 

Buona lettura!

SteelSeries Rival 710

Le funzioni, il bilanciamento e le prestazioni sono tutte presenti in egual misura nello SteelSeries Rival 710. (Image credit: SteelSeries)

1. SteelSeries Rival 710

Il miglior mouse che abbiamo recensito

DPI: 12.000 | Caratteristiche: Pesi personalizzabili, 60 milioni di click garantiti, switch meccanici, strumento a percezione aptica, illuminazione RGB

Pesante e bilanciato 
Funzioni aggiuntive eccezionali  
Costoso 

Trattandosi del miglior mouse da gioco sul mercato le funzioni aggiuntive, la distribuzione dei pesi e le prestazioni sono tutte presenti in egual misura. Tali caratteristiche garantiscono a SteelSeries Rival 710 la prima posizione nella nostra lista. Questo mouse da gioco è un colosso in termini di prestazioni. Certo, costa caro,  ma il prezzo è ampiamente giustificato dalla qualità costruttiva e dalle numerose funzioni che comprendono persino un display OLED personalizzabile integrato. 

Rival 710 dispone di un ottimo feedback tattile (ottimo per i giocatori MOBA) e un'eccellente qualità costruttiva. Una delle caratteristiche uniche di questo mouse consiste nella completa modularità, che consente di aggiornarlo e sostituire parti singole (sensore compreso) aumentandone notevolmente la longevità e le opzioni di personalizzazione. 

Il nostro nuovo mouse da gaming preferito per gli esports.

Il nostro nuovo mouse da gaming preferito per gli esports. (Image credit: Techradar.uk)

2. Razer Viper

Piccolo, veloce e pronto all’azione

DPI: 16.000 | Caratteristiche: Tasti con switch ottici, sensore ottico 5G, 5 impostazioni per i DPI attraverso Razer Synapse 3, cavo SpeedFlex Razer

Leggero 
Prestazioni eccellenti 
Design ambidestro 
Un po’ costoso  

Ci sono un paio di ragioni per cui questo Razer Viper è il nostro mouse preferito per gli e-Sports. Le principali sono il peso ridotto, il design ambidestro, la sensibilità fino a 16.000 DPI e le ottime opzioni di personalizzazione offerte dal software Razer Chroma. 

Questo piccolo, ma potente mouse, dispone anche di un sistema di tracciamento Ultrapolling da 1000 Hz, interruttori ottici garantiti per 70 milioni di clic e 8 pulsanti programmabili. 

Se volete un mouse da gioco che vi dia dei vantaggi effettivi nei gaming competitivo, questa è la scelta migliore.

Corsair Dark Core RGB

(Image credit: Corsair)

3. Corsair Dark Core RGB Pro Wireless

Un eccellente mouse Wireless

DPI: 18,000 | Caratteristiche: Velocità wireless 1ms, impugnature laterali intercambiabili, hyper-polling fino a 2,000Hz

Tempi di risposta ridotti 
Ottimo software 
Comodo da usare 
Costoso
Non per amanti dell’impugnatura a artiglio 

Ci sono davvero pochi mouse wireless degni di questa classifica a causa dei tempi di risposta che, di norma, sono superiori rispetto alle controparti cablate. Proprio per questo motivo il nuovo Corsari Dark Core RGB ci ha lasciato a bocca aperta. Con un tempo di risposta di appena 1ms e un alto livello di precisione questo è, a tutti gli effetti, un modello ottimo per giocare anche a livello competitivo. 

Corsair Dark Core dispone anche di un’illuminazione RGB ed è completamente personalizzabile grazie ad un software davvero completo. Non è un modello adatto per gli amanti della presa artigliata dato che risulta piuttosto piatto nella zona che ospita il palmo della mano. 

SteelSeries Sensei Ten dispone di una vasta gamma di opzioni di accelerazione e decelerazione

SteelSeries Sensei Ten dispone di una vasta gamma di opzioni di accelerazione e decelerazione (Image credit: Techradar.uk)

4. SteelSeries Sensei Ten

SteelSeries torna alle origini

DPI: 50-18,000 | Caratteristiche: sensore TrueMove Pro, accelerazione 50G, Tilt Tracking, tasto meccanico garantito per 60 milioni di click, design per ambidestri

Design per ambidestri  
Profilo personalizzabile  
Nessun cavo intrecciato  
Un po’ leggero 

La personalizzazione del profilo e la finitura opaca sono solo due delle cose che vi faranno impazzire di questo SteelSeries Ten. Si tratta infatti di un mouse con design ambidestro equipaggiato con uno dei migliori sensori disponibili che ne fanno uno dei migliori mouse per giocare in commercio oggi. 

Dispone di opzioni di accelerazione e decelerazione impressionanti e garantisce prestazioni d’eccellenza. A completare la folta lista di funzioni troviamo il Tilt Tracking, che permette di mantenere una precisione di puntamento elevata anche qualora doveste inavvertitamente sollevare il mouse. 

Razer Basilisk X Hyperspeed garantisce prestazioni ottime con una voleocità di scorrimento di 450 IPS e un'accelerazione da 40G.

Razer Basilisk X Hyperspeed garantisce prestazioni ottime con una voleocità di scorrimento di 450 IPS e un'accelerazione da 40G. (Image credit: Techradar.uk)

5. Razer Basilisk X Hyperspeed

Tutte le performance con wireless raddoppiato

DPI: fino a 16,000 | Caratteristiche: velocità di puntamento 450 IPS, accelerazione fino a 40G, Hyper Speed Wireless, 6 bottoni programmabili

Due opzioni di connesione  
Autonomia proglungata  
Nessun backup cablato
Manca l’indicatore di DPI 

Con circa 450 ore di autonomia in modalità Bluetooth, Razer Basilisk X Hyperspeed vi farà scordare il concetto di ricarica. Ma c’è molto altro da scoprire. Stiamo parlando di un mouse con velocità di puntamento da 450 IPS e un’accelerazione di ben 40G.

Il suo punto forte è senza dubbio la funzione Hyperspeed Wireless, che consente di ridurre i tempi di trasferimento dati verso il PC al quale è collegato del 25% rispetto ai comuni mouse wireless da gaming. Nel complesso si tratta di un mouse di ottima fattura con funzioni di personalizzazione praticamente infinite e va tenuto in considerazione se volete optare per un modello wireless.

MSI GM30 Clutch

(Image credit: MSI)

6. MSI GM30 Clutch

Un mouse dall'ottimo rapporto qualità prezzo

DPI: fino a 6.200 | Caratteristiche: ergonomia versatile per ogni tipo di impugnatura, 10M di click garantiti

Leggero 
Pulsanti personalizzabili con illuminazione RGB
Si può scegliere tra presa a palmo e ad artiglio
Personalizzazione tasti complicata
Solo per destrosi
Nessun tasto per la selezione del profilo

MSI GM30 Clutch è un mouse di fascia media molto bilanciato che si adatta bene a tutte le situazioni e agli stili di gioco, contraddistinto da un peso ridotto e un discreto numero di funzioni. Tra queste c'è la possibilità di configurare fino a tre profili tramite l'app MSI Dragon Center. 

Questo modello non è l'ideale per i giochi particolarmente concitati che richiedono click rapidi e frequenti, ma se state cercando un mouse economico e affidabile orientato al gaming, potrebbe comunque fare al caso vostro. 

HP Omen Vector Wireless

(Image credit: HP)

7. HP Omen Vector Wireless

Ottime prestazioni e autonomia incredibile

DPI: 16,000 | Features: fino a 180 ore di autonomia, ricarica veloce, tasti personalizzabili, garantito per 50 milioni di click

Tempi di risposta incredibilmente ridotti
Ottima autonomia
Ricarica veloce
Manca il Bluetooth

Omen Vector non offre solo delle prestazioni ottime con una latenza praticamente inesistente e un polling rate da 1ms. ma vanta anche un'autonomia di ben 180 ore e si ricarica in soli 90 minuti tramite cavo USB-C. 

Ci sono un sacco di funzioni interessanti ma manca la connessione Bluetooth che conferma la natura minimalista di questo mouse. L'ottimo compromesso tra prezzo e prestazioni e l'estetica accattivante fanno di Omen Vector un'ottima alternativa per chi ama i design semplici e non vuole rinunciare alle prestazioni anche in modalità wireless.

Razer Basilisk V2

(Image credit: Razer)

8. Razer Basilisk V2

Il re indiscusso della fascia media

DPI: fino a 20.000 | Caratteristiche: 11 tasti programmabili, regolazione della resistenza della rotella per lo scrolling, pulsanti Razer Optical Mouse, sensore Razer Focus+ sensore ottico, cavo Razer Speedflex

Facile da personalizzare con Razer Synapse
Design comodo
Leggermente costoso
Memoria interna limitata

Razer Basilisk V2 è un mouse da gaming solido ad un prezzo decente ed è la migliore scelta disponibile tra i prodotti di fascia media. Questo mouse permette di passare da un gioco ad un altro senza problemi, grazie ad un totale di ben 11 tasti programmabile a una rotella tattile che dispone di cinque diversi livelli di sensibilità. 

Basilisk V2 dispone del sistema Razer Speedflex Cable, un cavo dalla flessibilità estrema che lo rende maneggevole come un mouse senza fili. La comodità di utilizzo è garantita da un ottima presa e da dei tasti ad artiglio pensati per aumentare la superficie di contatto. 

Roccat Kain 202 Aimo ha una design semplice e pratico

Roccat Kain 202 Aimo ha una design semplice e pratico (Image credit: Roccat)

9. Roccat Kain 202 AIMO

Un mouse da gaming Wireless di alta qualità

DPI: 16.000 | Caratteristiche: Accelerazione 50G **

Ottime prestazioni 
Autonomia notevole 
Poche funzioni   
Mancanza di un alloggio per il ricevitore USB  

Roccact Kain 202 AIMO è la scelta giusta per i gamer che amano la semplicità. Niente fili, nessuna regolazione del peso, nessun nonsenso. Il 2020 è facile da installare, funziona senza intoppi e ha una batteria duratura, che può assicurarvi un utilizzo costante senza bisogno di ricariche continue. 

La sensibilità e il feedback fisico sono buoni, in particolare abbiamo apprezzato la rotella robusta che si fa notare scorrendo tra le pagine e ha un click piuttosto reattivo. Non sarà il mouse più portabile del mondo, ma il suo rivestimento anti usura ne assicura un’estetica perfetta vita natural durante. 

Razer Deathadder V2

Razer Deathadder V2 ha un design semplice ed elegante (Image credit: Razer)

10. Razer Deathadder V2

Mouse da gioco per i maniaci della personalizzazione

DPI: fino a 20.000 | Caratteristiche: Pulsanti Razer Optical Mouse, Razer Focus+ sensore ottico, cavo Razer Speedflex

Tasti personalizzabili  
Design comodo 
Risulta grande per chi ha mani piccole 
Non è possibile regolare la resistenza della rotella 

Razer Deathadder V2 potrà anche sembrare un mouse semplice dal design sobrio, ma non fatevi ingannare dal suo aspetto. Si tratta di uno dei migliori mouse da gaming in circolazione, con un tempo di risposta di 0.2ms, una velocità di tracciamento di 650IPS, 8 tasti programmabili e l’esclusivo cavo Razer Speedlfex. 

É un mouse piuttosto leggero, caratteristica che lo rende ideale per non affaticare troppo i polsi e le mani durante le lunghe sessioni di gaming. Il design sobrio lo rende ideale per un utilizzo misto gaming/lavoro. La garanzia di 70 milioni conferma trattarsi di un mouse solido e duraturo, quindi se decidete di acquistarlo sappiate che vi state affidando ad un prodotto che vi accompagnerà per anni. 

Come scegliere il mouse gaming che fa per voi

Trovare il miglior mouse da gioco per le vostre esigenze può diventare un'operazione complessa, specie se avete un budget da rispettare. Tra i fattori che possono complicare la ricerca del mouse che fa per voi ci sono i termini utilizzati dai produttori per descrivere i loro prodotti. 

I mouse da gaming, infatti, vengono descritti con una terminologia specifica che comprende termini come polling rate, sensibilità DPI e via dicendo, con le quali sarete costretti a familiarizzare se volete capirci qualcosa. 

Per i nuovi arrivati nel mondo del gaming, con il termine DPI si intende la densità di "punti per pollice". Se non si ha molto spazio a disposizione sulla scrivania, ma si desidera un elevato livello di precisione, è consigliato cercare un dispositivo con molti DPI che possieda una funzione attiva di riduzione/aumento in caso dobbiate spostarvi su una scrivania più piccola o abbiate bisogno di modificare il suddetto valore passando da un gioco da un altro.

Minore è il numero di DPI, minore sarà la sensibilità, maggiore è la precisione. Al contrario se aumentano i DPI la sensibilità aumenta, ma la precisione diminuisce, anche se il discorso in questo modo può sembrare semplicistico.

Il valore di polling rate invece indica la frequenza con cui la posizione del mouse viene segnalata al computer dal sensore. Questo parametro si esprime in HZ e di solito varia da circa 125 a 1.000Hz. In sostanza, impostando il valore al massimo il mouse comunicherà con il PC a cui è connesso ben 1.000 volte al secondo.

Durante la scelta non dimenticatevi di controllare il tipo di presa, l'ergonomia complessiva e, se siete mancini, verificate che si tratti di un mouse per mancini o ambidestri.